Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Riflessioni sull'Alchimia

Riflessioni sull'Alchimia

di Elena Frasca Odorizzi   indice articoli

 

Il Metodo Antistronzi e l'Esoterismo contemporaneo

Marzo 2013
pagina 1/2 - pagina successiva

 

 

«Non ha senso che tu ti ribelli a un governo di ladri e magari fai pure i cortei e non dedichi un po’ di energie a combattere gli stronzi nel tuo giro di frequentazioni.»   Jacopo Fo

 

 

Il Metodo Antistronzi e l'Esoterismo contemporaneo

 

Spesso ci lamentiamo di essere venuti al mondo senza Libretto d'istruzioni, ma in realtà esistono una infinità di libri pieni zeppi di consigli pratici, massime di vita e messaggi spirituali, che, se uno avesse la buona volontà di leggere, potrebbero venirgli in aiuto nella Vita di tutti i giorni. Tra di essi vi è di certo Il Metodo Antistronzi di Robert Sutton, ovvero Come creare un ambiente di lavoro più civile e produttivo o sopravvivere se il tuo non lo è. Un libro utilissimo non solo in ambito Lavorativo, ma in qualsiasi ambiente si riuniscano gruppi di persone che dichiarino di avere lo stesso obiettivo ... per esempio «operare per il proprio progresso spirituale e per quello dell'Umanità».

Non storcete il naso, è proprio così. Dopo quasi 20 anni di attività in diversi ambiti Esoterici (Tradizionalisti e Neopagani) posso affermare, senza timore di essere smentita, che gli Stronzi si trovano ovunque, anche dove i Vizi dovrebbero essere combattuti e questo è veramente avvilente.

Se si vanno ad analizzare i danni causati dagli Stronzi nelle Aziende, si scopre che sono identici a quelli che deve fronteggiare qualsiasi Associazione Esoterica contemporanea. La  convivenza con gli Stronzi (soprattutto quando arrivano a rivestire ruoli di comando) comporta una drastica diminuzione della collaborazione e della coesione interne, una forte riduzione delle idee innovative e creative, un progressivo calo di interesse, con conseguente aumento dell'assenteismo, fino alla  fuga in massa delle menti più efficienti e brillanti. Se ciò non bastasse la pubblicità negativa di ritorno non solo non permette agli Ordini Esoterici di stringere rapporti di collaborazione tra sé, ma impedisce alle nuove generazioni di avvicinarsi a quelli che sono i Culti Misterici e i Riti di Passaggio della nostra Epoca.

Non negatelo, è evidente che l'Esoterismo contemporaneo, come ogni altra nostra istituzione sociale, sta attraversando una crisi epocale, un esaurimento spirituale e materiale, che sta per raggiungere il punto critico. Ogni Organismo, infatti, ha due forze dentro di sé, una che tende alla stabilità, l'altra all'evoluzione e l'Esoterismo non fa eccezione. Se l'equilibro dinamico interno salta a causa di una overdose di individui egoisti a cui non interessa  migliorare se stessi e il Mondo in cui vivono, allora il Sistema non riesce più a riorganizzarsi autonomamente in una nuova forma (blocco del Ciclo Morte-Rinascita), finendo per fagocitare se stesso e morire. Inutile a quel punto tirare fuori la solita storiella della Continuità Tradizionale Carsica, quando devi ricominciare tutto da capo e viaggiare in lungo e in largo per ritrovare la conoscenza perduta, perché gli Stronzi hanno ucciso il Sistema, sabotato il futuro delle nuove generazioni.

Robert Sutton ha elevato la parola Stronzo a termine scientifico, in quanto, obiettivamente, non esiste nessun altra definizione che possa esprimere così chiaramente certi tipi di comportamenti e i loro devastanti effetti sulla Società. Gli studi confermano che la Stronzaggine è praticatatanto dalle Persone Aggressive che da quelle Passive e tra queste due polarità si colloca, come sempre, una Via di Mezzo, quella degli  Assertivi.

Rapportando questi concetti Psicologici all'ambito Esoterico possiamo dire che lo Stronzo equivale a quello che comunemente definiamo “Vampiro Energetico”, che però incarna in sé ben tre diverse Tipologie di persone: il Cattivo Maestro, il Fanatico e il Turista (1).

I Cattivi Maestri sono persone che utilizzano la manipolazione mentale per condizionare e intimidire gli altri sul piano psicologico al fine di trarne soddisfazioni  personali e/o vantaggi materiali. Per far ciò non esistano a usare qualsiasi mezzo a loro disposizione e le loro vittime preferite sono i Turisti e i Fanatici. Entrambi, infatti, condividono lo stesso desiderio di mettersi in mostra, ma non di mettersi in discussione. I Fanatici hanno bisogno di soddisfare il loro Ego e generalmente si ergono a Messia, mentre i Turisti sono sempre in cerca di nuove Avventure, non troppo complicate, nelle quali sperano di incontrare Maestri di Vita che offrano loro risposte preconfezionate e strade spianate. Entrambi affidano la loro libertà e il loro potere decisionale ai Cattivi Maestri, cioè a Lupi travestiti da Pecore che li plagiano fino a farli psichicamente a brandelli.

Sul versante opposto troviamo la Persona Assertiva, che rappresenta tutto ciò che dovrebbe essere un vero Esoterista, ovvero una persona che dedica la sua vita a conoscere se stesso e a migliorare la Società in cui vive. Un individuo che non può essere manipolato da nessuno, che ha fiducia in se stesso, che decide da solo e lascia che gli altri facciano altrettanto. Non prevarica nessuno, né si lascia prevaricare. Non provoca sensi di colpa, insicurezza, ansia o qualsiasi tipo di disagio in chi lo frequenta, ma al contrario fa iniezioni di autostima e fiducia agli altri. In pratica realizza la propria dignità e libertà personale, salvaguardando anche quella altrui.

Da ciò si capisce che l'Esoterismo è in realtà il Metodo Antistronzi per eccellenza, ma se non viene messo in pratica come si deve, allora non serve a niente. Ogni Famiglia Iniziatica possiede una versione di questo Metodo di Miglioramento, ma a lungo andare qualcosa non deve aver funzionato se i Guardiani della Soglia hanno permesso agli Stronzi di entrare e di riprodursi in modo virulento. Il numero dei Cattivi Maestri, dei Fanatici e dei Turisti è infatti aumentato esponenzialmente all'interno (e all'esterno) delle Società Esoteriche a scapito non solo del numero dei veri Esoteristi, sempre più ridotti all'osso ed emarginati, ma anche dello stesso buon nome dell'Esoterismo, che una volta indicava la più pura ricerca interiore e ora, invece, viene  tristemente associato ai peggiori ciarlatani e alle più abominevoli nefandezze. La maggioranza di coloro che si definiscono Iniziati sono, infatti, persone piene di difetti che ostentano con orgoglio. Sono boriosi, sempre più antidemocratici, settari, dogmatici, distruttivi, ignoranti, saccenti, ottusi, litigiosi, reazionari, ciechi ed egoisti. In queste condizioni non solo non sono utili a se stessi e non possono contribuire al progresso Morale, Economico e Scientifico dell'Umanità, ma sono anche contagiosi!

Se permangono isole felici non credo si tratti di fortuna, ma di autentica “profilassi”, perché la realtà generale è ben diversa. La Fiaccola dell'Esoterismo, con il diminuire dei suoi tedofori,  si sta affievolendo e invece di illuminare le Coscienze come un faro nella nebbia, sta contribuendo all'avvento dell'oscurità e quindi al declino della Società.

Tempo fa ho trovato affisso, proprio nel mio “ambiente”, una sorta di Decalogo Antistronzi che è stato prontamente rimosso con la motivazione che fare una cosa simile era un atteggiamento non iniziatico. Secondo me, invece, era inutile perché non ci dovrebbe essere bisogno di un surrogato del Metodo, laddove il Metodo già esiste, però se il Metodo non viene applicato ecco che paradossalmente ne spunta fuori un altro che per ovvie ragioni non può reggere il confronto con l'Originale. Incuriosita da questa strana richiesta d'aiuto, ho indagato per conto mio e ho notato come le cose diventino sempre più relative quando si cerca di scoprire qualsiasi Verità. Quel Decalogo, più adatto a una associazione profana che esoterica, ha visto la luce circa 60 anni fa, per cui il declino attuale ha radici storico-politiche molto lontane. Chi l'aveva scritto era riconosciuto come un Iniziato, Chi lo aveva rimosso era un Iniziato, ma, curiosamente, Chi lo aveva appeso alla fine era finito per alterne vicende nella categoria dei Cattivi Compagni e qui si aprono nuovi scenari e nuove domande paradossali a dimostrare che niente è mai tutto Bianco o tutto Nero. Lo Stronzo sa di essere uno Stronzo o crede di far parte della schiera dei Giusti? Uno Stronzo può cambiare se gli viene fatto capire che invece è Stronzo? Come facciamo a migliorare se gli altri non hanno il coraggio di indicarci quei difetti che umanamente non riusciamo a vedere nel nostro specchio personale? Ma anche: quanta Stronzaggine c'è in ognuno di Noi, senza che ce ne rendiamo conto e quanto siamo in grado di gestire le critiche in modo costruttivo e cambiare?

Sono un po' Stronza anche io a dire ciò che penso oppure ne ho pienamente diritto? Un conto, infatti, è rispettare la diversità di vedute, altra cosa è farsi prendere in giro. Come diceva Popper, nel nome della Tolleranza rivendico il mio diritto a non tollerare gli Intolleranti e quindi giudico il mio gesto non uno sfogo “non iniziatico”, ma un atto dovuto di Amore e Giustizia, che spero possa servire a qualcuno per liberarsi dai lacci della sopportazione e del compromesso, dato che accettare un sistema sbagliato, senza fare niente per cambiarlo, vuol dire diventarne complici. Io per esempio non sopporto più quella sensazione di imbarazzo e disagio che provo nel profondo della mia Coscienza, quando colgo la disillusione negli occhi e nelle parole di un nuovo Apprendista o quando vedo un altro Maestro che se ne va, sconfitto, demotivato, frustrato e anche un po' incazzato.

Pochi giorni fa mi è stato detto – «spero che tu non incontri mai Cattivi Maestri» - . «Troppo tardi» ho pensato tra me e me «ne ho già incontrati tanti...». Mi è stato anche fatto notare che combattendo il Cattivo Maestro che è dentro di noi, non solo facciamo un favore a noi stessi, ma togliamo dalla circolazione uno Stronzo e aggiungiamo un nuovo Esoterista in grado di produrne altri. Concordo, ma la situazione è troppo grave per puntare solo sull'idealismo, ci vogliono anche i Fatti, altrimenti tutto rimane il solito parlare per parlare e se c'è una cosa che non sopporto più è l'Incoerenza del  dire una cosa Dentro, ma Fuori farne un'altra. È inutile stare a pontificare quando l' Azienda va in fallimento, perché il personale tecnico qualificato scompare, soppiantato da un branco di burocrati, mediocri e arrivisti. Allo stesso modo l'Esoterismo non ha bisogno di Falsi Maestri che ripetano a pappagallo anno dopo anno la stessa lezioncina trita e ritrita, ma di persone qualificate ad assistere i Neofiti, avendo per primi sperimentato il Metodo traendone giovamento. Nessuno può insegnare qualcosa che non ha capito e vissuto sulla sua pelle, tanto meno può garantirne l'efficacia e dirsi Maestro in qualche cosa. La sopravvivenza dell'Esoterismo si basa sul comprendere che Tramandare vuol dire Insegnare e non Trasportare oggetti sacri nell'oceano del tempo, anche se non se ne capisce l'importanza! Sapete cosa ci fa un archeologo quando trova un oggetto di cui ormai si è persa la memoria funzionale, lo mette in un Museo! Gli Esoteristi non sono dei facchini che si passano dei Mattoni (Simboli e Riti), spostandoli da un luogo a un altro, ma sono dei Maestri dell'Arte che insieme alle Pietre hanno la responsabilità di trasmettere anche le Tecniche per trasformarle e metterle in Opera, costruendo se stessi e la Società.

Per disintossicare il Sistema e farlo ripartire prima che collassi, bisogna dunque migliorare le Politiche di Assunzione (leggi Tegolature), ma questo non basta, bisogna rivedere anche quelle di Licenziamento, cioè far capire alle Persone che se non cambiano rotta, se non decidono veramente di migliorare, allora possono anche andarsene, ma questo non accade perché esattamente come in Politica anche nell'Esoterismo c'è la corsa alla Poltrona e ai “Benefit” e alla fine tutti si mettono d'accordo per evitare situazioni scomode.

Io, invece, sono stanca di compromessi e comportamenti ipocriti, per cui ho deciso di creare provocatoriamente un Test di auto-verifica. Ovviamente la vita è fatta di sfumature che non possono essere racchiuse in un semplice Test, però, in linea generale, con questo “spietato passatempo” potreste riconoscere qualche vostro difettuccio sul quale siete troppo indulgenti oppure leggendo le domande potreste riconoscere le pecche di qualcuno che conoscete. Qualcuno a cui permettete di invadere la vostra bolla prossemica, il vostro spazio personale, rendendo insano l'ambiente in cui “Operate”. Qualcuno che potrebbe essere il vostro Cattivo Maestro Interiore, ma anche una Persona in carne e ossa, che dovreste evitare come la peste.

Per creare il Test ho studiato questionari classici come quello dell'Enneagramma di Gurdjieff e quello dei Tipi Psicologici di Jung, ma soprattutto mi sono basata sulla mia esperienza personale nei  rapporti interpersonali con le persone che ho incontrato fino a ora nei più diversi ambienti esoterici. Alla fine ho classificato 5 Tipi che dovrebbero indicare come reagiamo all'ambiente e quali sono i nostri automatismi preferiti, ma in realtà i Tipi non sono mai puri. Le descrizioni forse vi faranno arrabbiare o forse sorridere, l'importante è che vi facciano riflettere, ma se non sapete accettare le critiche allora non fate il Test, perché non ho fatto sconti a nessuno. Non esiste infatti una risposta giusta o un Tipo perfetto e sono certa che qualcuno barerà, senza neanche rendersene conto, scegliendo risposte più political correct di altre, per non ammettere certi pensieri o perché ha una visione ideale di sé che poi nei fatti non corrisponde alla realtà. Se temete possa accadervi rifate il Test una seconda volta, anche se a volte capita che pur cambiando alcune risposte, il Profilo rimane lo stesso. Se siete appena approdati al mondo dell'Esoterismo, se siete dei Neofiti NON vi consiglio di farlo ora, aspettate un po' di tempo.

 

pagina 1/2
pagina successiva (TEST)

 

NOTE
1)  Vale la pena riportare il Decalogo di Sutton che illustra come riconoscere uno Stronzo dalle 12 Azioni Intimidatorie che più utilizza contro gli altri. La Lista, da considerarsi come un valido  ed efficace strumento di Autodifesa, si trova alla fine del Capitolo I, Come si comportano gli stronzi e perché ne conosciamo tanti:

  1. Insulti personali
  2. Invasione del "territorio" del prossimo
  3. Contatto fisico non richiesto
  4. Minacce e intimidazioni, sia verbali che non
  5. "Battute sarcastiche" e "prese in giro" usate come scorciatoie per l'insulto
  6. E-mail violente e distruttive
  7. Attacchi allo status con l'intento di umiliare la vittima
  8. Mortificazione pubblica o riti di "degradazione sociale"
  9. Interruzioni sgarbate
  10. Attacchi ipocriti
  11. Occhiatacce
  12. Trattare qualcuno come se fosse invisibile.

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...