Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Riflessioni sull'Alchimia

Riflessioni sull'Alchimia

di Elena Frasca Odorizzi   indice articoli

 

Il trattato sul Picatrix e i suoi rapporti con la magia

di Roberto Taioli - Agosto 2009
Capitolo 5) La corrispondenza tra l'ordine cosmologico-planetario e il mondo geologico, vegetale ed animale
Pagina 14/16 - Indice - pagina precedente - pagina successiva

 

 

Se scorriamo le righe che il Picatrix dedica all’elogio dell’intelletto, individuiamo una sua peculiarità fondamentale che è l’attitudine a distinguere e separare, per cui è forte o debole, a seconda di come opera e lavora; ma notiamo inoltre come la sua attività non agisca in uno spazio neutro, ma in contatto con la sorgente di vitalità che il fuoco promanato dal Sole.  L’intelletto è mosso quindi da una energia, da una spinta che lo fa essere ciò che esso è. Ora potremo così addentrarci nella fitta simbologia planetaria e zodiacale che il trattato elabora, secondo la morfologia iconografica consegnata ai talismani. Essa è tuttavia strettamente esoterica, come l’autore del trattato non si stanca di ripetere. Da questa iconografia è possibile dedurre inoltre di volta in volta alcune peculiarità o qualità  morali dell’uomo.

Il primo aspetto dell’Ariete è Marte e ascende in esso, secondo l’opinione dei grandi sapienti, sotto forma di un uomo nero, dal corpo grande e agitato, con occhi rossi e che avanza con un’ascia in mano. Questo aspetto appartiene alla forza. Nel secondo aspetto dell’Ariete ascende una donna vestita di verde priva di una gamba. Questo è l’aspetto dell’altezza, della nobiltà, del valore e del potere.
Nel terzo aspetto dell’Ariete ascende un uomo inquieto con tra le mani un bracciale d’oro, vestito di rosso, voglioso di fare del bene senza tuttavia poterlo fare. Questo è l’aspetto della sottigliezza e delle opere d’ingegno, degli strumenti e degli utensili, delle cose nuove.
Nel primo aspetto del Toro ascende una donna dai capelli ricci, con un figlio vestito di abiti simili al fuoco che lei stessa indossa. Questo è l’elemento dell’arare e lavorare la terra, delle scienze e della geometria, del seminare  e del fabbricare.
Nel secondo aspetto del Toro ascende un uomo simile a un cammello, con unghie simili a quelle delle vacche, coperto di lino a brandelli e che vuole lavorare la terra, seminare, fabbricare. Questo è l’aspetto della potenza, della premiazione del popolo.
Nel terzo aspetto del Toro ascende un uomo di colore rosso, con bianchi denti sporgenti, simile ad un elefante, dalle lunghe gambe; insieme a lui ascende un cavallo, un cane e un vitello. Questo è l’aspetto della depravazione, della miseria, della povertà e della paura.
Nel primo aspetto dei Gemelli ascende una bella donna, esperta nell’arte del ricamo e con essa ascendono due vitelli e due cavalli. Ciò è l’aspetto della scrittura, del calcolo, del numero, del dare dell’avere e delle scienze.
Nel secondo aspetto dei Gemelli ascende un uomo dal volto simile ad un’aquila, con il capo avvolto in un lino, protetto da una corazza di piombo, avente in capo un elmo di ferro con sopra una corona di seta e che tiene in mano una balestra e delle frecce. Questo è l’aspetto della sofferenza, dei mali e degli inganni.
Nel terzo aspetto dei Gemelli ascende un uomo che indossa una corazza con una balestra, frecce e faretra; è l’aspetto dell’audacia, dell’onestà, della condivisione delle fatiche e delle consolazioni.
Nel primo aspetto del Cancro ascende un uomo con corpo e dita piegati, il suo corpo è simile ad un cavallo. Ha piedi bianchi e il capo coperto da foglie di fico. E’ l’aspetto dell’insegnamento, della scienza, dell’amore, dell’ingegno e delle arti.
Nel secondo aspetto del Cancro ascende una donna dal bel volto, con una corona di mirto sul capo e in mano un ramo di ninfea che canta canzoni di gioia. Questo è l’aspetto dei giochi, della ricchezza, del piacere, dell’abbondanza.
Nel terzo aspetto del Cancro ascende una tartaruga con serpente in mano, davanti a lui sono catene d’oro. E’ l’aspetto della corsa e dell’andare a cavallo, della battaglia, della contesa e dell’opposizione.
Nel primo aspetto del Leone ascende un uomo miseramente vestito; con lui ascende la figura di un signore che guarda un cavallo di fronte al settentrione e la sua figura è somigliante a quella di un’orsa o di un cane. Questo è l’aspetto della forza, della generosità e della vittoria.
Nel secondo aspetto del Leone ascende un uomo vecchio, nero e deforme, con in bocca frutta e carne e in mano una coppa di rame. E’ l’aspetto dell’amore e del bene, dei cibi e della salute.
Nel primo aspetto della Vergine ascende una vergine fanciulla, coperta da un vecchio drappo di lana e che tiene in mano un melograno. E’ l’aspetto della semina, dell’aratura e del germogliare degli alberi, della vendemmia e della vita buona.
Nel secondo aspetto della Vergine ascende un uomo colorito, vestito di cuoio e su di esso indossante un abito di ferro. Questo è l’aspetto dei desideri, del guadagnare, del tributo e del rifiuto dei doveri.
Nel terzo aspetto della Vergine ascende un uomo bianco, di grossa corporatura, avvolto in un drappo bianco e con lui una donna che tiene il di lui olio nero. E’ l’aspetto della debolezza, della vecchiaia, della malattia, della pigrizia, dello sfacelo delle membra e della distruzione del popolo.
Nel primo aspetto della Bilancia ascende un uomo con una lancia nella mano destra, nella sinistra tiene un uccello attaccato con le zampe. Questo è l’aspetto della giustizia, della verità, del compimento della giustizia del popolo e delle persone deboli, del fare il bene ai poveri.
Nel secondo aspetto della Bilancia ascende un uomo nero, che va verso la sposa. E’ l’aspetto della pace, della gioia, dell’abbondanza e della buona vita. Questo è l’aspetto della pace, della gioia, dell’abbondanza e della buona vita.
Nel terzo aspetto della Bilancia ascende un uomo che cavalca su di un asino e davanti a lui si trova un lupo. Questo è l’aspetto delle azioni cattive, delle sodomie, dell’adulterio, dei musici, delle gioie e dei sapori.
Nel primo aspetto dello Scorpione ascende un uomo con una lancia nella mano destra, mentre nella sinistra regge una testa umana. E’ l’aspetto della disposizione, della tristezza, dell’inimicizia, della cattiva volontà.
Nel secondo aspetto dello Scorpione ascende un uomo che cavalca un cammello con in mano uno scorpione. E’ l’aspetto della scienza, della modestia e di chi parla male degli altri.
Nel terzo aspetto dello Scorpione ascende un cavallo e con lui una lepre. E’ l’aspetto delle cattive azioni, dei sapori, della violenza compiuta sulle donne contro la loro volontà.
Nel primo aspetto del Sagittario ascendono tre corpi umani, uno giallo, uno bianco e uno rosso. E’ l’aspetto del calore, della liberazione, dei frutti dei campi, del sostenere e del separare.
Nel secondo aspetto del Sagittario ascende un uomo che conduce delle vacche, con davanti a lui una scimmia e un orso. E’ l’aspetto della paura, della miseria, del lamento, del lutto e del dolore.
Nel terzo aspetto del Sagittario ascende un uomo con un cappello che uccide un’altra persona. E’ l’aspetto dei pensieri iniqui, delle avversità e dei cattivi risultati, delle cattive intenzioni, dell’inimicizia, delle azioni malvage.
Nel primo aspetto del Capricorno ascende un uomo che nella mano destra regge una rondine e nella sinistra un’upupa. E’ l’aspetto della letizia, della gioia del fare affari qua e là con pigrizia, con debolezza e con cattive iniziative.
Nel secondo aspetto del Capricorno ascende un uomo dietro una mezza scimmia. E’ l’aspetto della richiesta di cose impossibili e che nessuno potrà ottenere.
Nel terzo aspetto del Capricorno ascende un uomo con in mano un libro che apre e chiude- Davanti a lui c’è una coda di pesce. E’ l’aspetto della ricchezza, dell’accumulo di denaro, dell’intraprendere e portare a termine affari a scopi buoni.
Nel primo aspetto dell’Acquario ascende un uomo con la testa mozzata che tiene in mano un pavone. E’ l’aspetto della miseria, della privazione e dello schiavo.
Nel secondo aspetto dell’Acquario ascende un uomo simile a un re, che ha una grande stima di se stesso e disprezza chi vede. Questo è l’aspetto della bellezza e della posizione, dell’ottenere ciò che si desidera, del compimento, della perdita e delle debolezza.
Nel terzo aspetto dell’Acquario ascende un uomo con il capo mozzato in compagnia di una vecchia. E’ l’aspetto dell’abbondanza, del compimento della volontà e del confronto.
Nel primo aspetto dei Pesci ascende un uomo con due corpi in atteggiamento di salutare con le mani. E’ l’aspetto della pace, dell’umiltà, dei molti itinerari, della miseria, della ricerca di ricchezze, del cibo del povero.
Nel secondo aspetto dei Pesci ascende un uomo bicefalo, con i piedi in alto e cibi in mano. E’ l’aspetto del grande valore e della volontà forte nelle cose elevate, pesanti per valore e nel pensiero.
Nel terzo aspetto dei Pesci ascende un uomo triste e con cattivi pensieri, che riflette su inganni e tradimenti. Davanti a lui una donna e un asino che le sale sopra, in mano un uccello. E’ l’aspetto degli innalzamenti e dei convegni con donne molto desiderose, della pace e del riposo della ricerca.
Tutta la simbologia sopra esposta converge in una scienza esoterica e delle corrispondenze, delle convergenze che esige una profonda conoscenza dell’astronomia e dei pianeti. L’autore del trattato così si esprime in merito alla prudenza che chi si avvicina a questi confini deve avere, come un habitus e una preparazione sacrale:

 

"Perciò fai molta attenzione a quanto abbiamo detto. Le proprietà di questi aspetti sono affinché osservi ciò che necessariamente bisogna osservare in ciascun pianeta in rapporto alle azioni e alla materia. Ma quando rappresenterai qualcuna delle figure che abbiamo detto sopra secondo gli aspetti che abbiamo descritto, fallo in un corpo adatto al pianeta dominante nello stesso aspetto; allora l’operazione sarà come abbiamo detto- cioè, se facciamo quella figura mentre il pianeta stesso si trova in quell’aspetto, allora quell’operazione giungerà  a compimento e si manifesterà al mondo. E se, allo stesso tempo, accadesse che il Sole si trovi nell’ascendente all’ora di quel pianeta o unisce i propri effetti a quelli che tu vuoi, allora quell’operazione sarà più stabile e più forte. E considerando le cose che abbiamo detto stai attento a che nessun pianeta capace di vincere quella natura si trovi con il Sole. Ma se hai compreso tutti gli insegnamenti precedenti, potrai produrre  e rendere efficaci i talismani degli aspetti che abbiamo nominato."(26)

 

I talismani assumono operatività quando, da meri oggetti, si connettono con l’ordine universale, chiamati a svolgere la funzione di mediazione tra cielo e terra. Solo chi ha ben studiato la tassonomia universale avrà la possibilità di ben operare e far sì che il talismano dispieghi la sua efficacia. L’arte talismanica è infatti profondamente umana e i suoi risultati umanistici, in quanto mai prescindono dagli effetti dell’uomo e dalle influenze sul suo agire.

Pagina 14/16
Indice - pagina precedente - pagina successiva

NOTE

26) p. 109.

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...