Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Riflessioni in forma di conversazioni | Interviste a personaggi della cultura italiana e straniera

Riflessioni in forma di conversazioni

di Doriano Fasoli

Interviste a personaggi della cultura italiana e straniera - Indice


Sindaci a Roma.

Conversazione con Grazia Pagnotta
di Doriano Fasoli per Riflessioni.it - Dicembre 2006

 

Grazia Pagnotta insegna Storia dell’ambiente all’Università “La Sapienza” di Roma. Studiosa di storia urbana e del territorio, ha pubblicato per Donzelli un volume intitolato: Sindaci a Roma. Il governo della Capitale dal dopoguerra a oggi.

 

È a partire da quale premessa che lei ha voluto ricostruire un quadro della storia amministrativa di Roma contemporanea nel periodo della Repubblica?

Se per la storia nazionale quello della Repubblica è un periodo ormai molto indagato, per la storia locale, delle città e delle regioni, la storiografia è ancora quasi assente. Eppure si tratta di una parte della storia del nostro Paese molto importante. Indubbiamente una parte del passato che ci aiuta a capire ed affrontare il presente.

 

Che tipo di percorso urbanistico ha dovuto affrontare Roma?

Complessivamente possiamo dire con fasi di espansione demografica e urbanistica fortemente accelerate e altre più lente, alcune governate e altre dominate esclusivamente dalla rendita fondiaria…

 

Ma questo già altri storici e urbanisti lo hanno scritto molto bene…

È vero. E hanno anche spiegato come l’assenza di un piano regolatore negli anni Cinquanta ha permesso ai proprietari dei terreni, in una fase di grande necessità di abitazioni, di costruire al di fuori di qualsiasi regola compromettendo il volto di molti quartieri. In seguito vi fu molto esteso anche il piccolo abusivismo, con cui vollero fare i conti le giunte di sinistra degli anni Settanta.

 

Una storia quindi molto sofferta soprattutto se confrontata con quella di altri capitali europee…

Per questo l’approvazione del Nuovo piano regolatore segna un passaggio epocale per la storia della città.

 

Perché l’esperienza dell’ “Estate romana” è rimasta così a lungo impressa nella memoria collettiva dei romani?

L’Estate Romana della fine degli anni Settanta e inizio degli Ottanta rappresentò un’operazione riuscita di riunificazione della città: la cultura non doveva andare in periferia ma la periferia doveva andare in centro. Fu organizzata per fare incontrare i romani diversi per provenienza di quartiere, estrazione sociale, età, cultura

 

Proprio negli anni più bui della storia italiana, gli anni della strategia della tensione e del terrorismo…

In anni in cui le vacanze duravano tutti i mesi estivi e le città si svuotavano offrì a chi non poteva partire, soprattutto i meno abbienti, un’alternativa. In questo anticipò e forse influenzò il cambiamento dei tempi relativi alle vacanze che sarebbe venuto negli anni successivi. Alcuni la criticarono per l’aspetto effimero delle iniziative, ma di fatto l’Estate Romana di quegli anni ha fatto scuola in tutta Italia.

 

In quale periodo si è parlato di Nuovo Rinascimento di Roma?

L’espressione è stata coniata da autorevoli giornali stranieri per descrivere la fase di crescita in tutti i campi che la città sta vivendo, a partire dagli eventi e dalle opere del Giubileo del Duemila.

 

Nel sessantennio da lei analizzato, quali costanti ha potuto individuare nella storia di Roma?

La storia locale della Democrazia cristiana, in tutti i periodi considerati caratterizzata da un intreccio di poteri e da un’accentuata litigiosità, da cui spesso è dipeso il futuro amministrativo della città. All’interno di questa va sottolineata l’importanza della figura nazionale di Giulio Andreotti. Altra costante è stata l’influenza del Vaticano, dai sindaci direttamente ad esso legati (Rebecchini e Cioccetti) degli anni Cinquanta, fino alle difficoltà e mediazioni di Rutelli per il Giubileo. Infine il ruolo positivo esercitato dalla Sovrintendenza ai Beni archeologici.

 

Doriano Fasoli

 

Indice Conversazioni

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...