Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Riflessioni sul CristianesimoRiflessioni sul Cristianesimo

di Pier Angelo Piai      indice articoli


Laura e l'eutanasia

Luglio 2015

 

Leggo il caso di Laura, quella ragazza belga di 24 anni che chiede l’eutanasia perché soffre di una forte depressione. Le è stata concessa entro la fine dell’estate. Sembra convinta che dopo la morte “nulla”.

Mi viene spontaneo pensare che se uno è davvero convinto che con la sua morte tutto si dissolve nel nulla, il desiderio di finire la vita terrena è un po’ comprensibile.

Essa porrebbe termine a tutte le sofferenze fisiche e psichiche. Serve davvero cercare di convincerla che la vita valga la pena di essere vissuta nel bene e nel male perché “interessante” come affermava Italo Svevo?

 

È la conseguenza della diffusione del vero nichilismo in cui si dice che tutto l’Universo è il frutto del caso, come anche la nascita di ognuno di noi.

Così alla nostra morte fisica non sopravivrebbe l’anima la quale non esisterebbe. Se si è convinti che non esistono Dio ed il Soprannaturale e non c’è l’anima immortale, la bilancia del giudizio dove pende? Per una vita che lascia poco spazio alle soddisfazioni personali ed è piena di tribolazioni psichiche e fisiche o per una morte che annulla la propria esistenza definitivamente?

 

Pascal rifletteva molto su queste cose, ecco perché ha elaborato la sua famosa scommessa.

La fede nell’esistenza di un Dio-Padre creatore il cui Figlio Gesù è nostro salvatore e lo Spirito Santo Colui che ci vuole condurre alla crescita interiore, dona una luce ben diversa alla nostra vita quotidiana, illuminata dalla speranza di una eternità d’Amore. Chi si innamora di Gesù Cristo non desidera il momento della morte per il nulla, ma per la pienezza luminosa della sua esistenza che è stata donata per quello. Anche tra i cristiani, ben pochi credono davvero a questa pienezza: lo dimostra il fatto che si desidera vivere su questa terra più a lungo possibile “nell’attesa della sua venuta”.

Dovrebbe essere un’attesa che fa trasalire di gioia perché sancisce il definitivo incontro amoroso con Dio...

 

Ecco quello che mi sento di dirle:

 

 

LETTERA A LAURA

 

Cara Laura,
Laura, mia moglie si chiama Laura e mia figlia ha 24 anni come te.
Sto pensando con tenerezza al tuo caso.

Sei davvero convinta di quello che stai per fare?

Ti posso comprendere perché io sin da giovane ho sofferto di forti depressioni per diversi motivi, ma ho sempre trovato il modo per uscirne e continuare a vivere.

 

Non so cosa ti abbiano insegnato sin da piccola, ma se davvero credi che con la morte fisica finisce tutto, ti venga almeno il dubbio sulla tua scelta che spero non sia ancora definitiva.

È possibile che l’Universo così complesso sia il frutto del caso?

È più logico pensare ad un suo Creatore, il quale ama ognuno di noi perché ci ha donato l’esistenza che sarà completa dopo la morte, perché la vita terrena è solo una preparazione a quella futura, una preparazione spesso dolorosa per tutti gli uomini per un fine misterioso che in parte ci è stato rivelato da Gesù Cristo attraverso le sue parole, i suoi prodigi, ma soprattutto attraverso la sua passione, morte e Risurrezione.

La nostra esistenza non termina con la vita terrena, ma ci aspetta un destino immortale, questo ci ha insegnato Gesù e continua a ripeterlo insistentemente la Regina della Pace di Medjugorje nei suoi messaggi.

 

Laura, i nichilisti ti stanno ingannando. La tua vita è preziosa e tu puoi alleviare le sofferenze chiedendo a Dio di concerderti la fede, anche se per ora non ci credi.

Ti prego, desisti da questo gesto: c’è di mezzo l’Eternità da cui non si potrà più uscirne. Te lo dico da fratello e da padre di una ragazza della tua età.

Tu potrai sicuramente trovare la serenità interiore nella fede, credendo al Padre celeste che non vuole la morte per farci piombare nel nulla, ma essa è una vera rinascita con la risurrezione di ciascuno di noi.

Pensa ancora bene a quello che stai facendo, perché la vita è un dono di Dio e nessuno di noi ha il diritto di rifiutarla. Lui ti darà i mezzi per superare le difficoltà, come ha fatto con me e con tantissime persone che conosco...

   Pier Angelo Piai
   www.mondocrea.it

 


La vita è sempre interessante
di Pier Angelo Piai


Altre Riflessioni sul Cristianesimo

 


Pier Angelo Piai offre ai suoi lettori la seguente raccolta di riflessioni in formato Pdf: Esistere con stupore




Inoltre ha iniziato a realizzare la versione audio in mp3 del Catechismo della Chiesa Cattolica con il testo integrale, per dare a chiunque la possibilità di ascoltarlo anche in determinati momenti della giornata (in auto, con l'iPod, con lettore mp3 ecc.). Potrà essere molto utile per i non vedenti e per tutti coloro che desiderano approfondire la retta dottrina della Chiesa.

 

Catechismo della Chiesa Cattolica in MP3


E' un lavoro molto impegnativo, é gradita quindi la collaborazione di chiunque ha la capacità e i mezzi per la registrazione audio in mp3.
Eventualmente scrivere a: piaipi@alice.it

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...