Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Enciclopedia   Indice

Charles Dickens   vita e opere

Biografia
Charles Dickens nasce a Portsmouth nel 1812, la sua famiglia non lo favorì certamente. I nonni paterni erano stati domestici presso famiglie della nobiltà: il nonno materno, colpevole di appropriazione indebita, era fuggito per sottrarsi all'arresto. Nel 1824 il padre, un modesto impiegato con abitudini superiori alle sue possibilità, fu rinchiuso per debiti nelle carceri londinesi di Marshal sea: il piccolo Dickens dovette interrompere gli studi e lavorare per sei mesi in una fabbrica di lucido per scarpe. Anche dopo la scarcerazione del padre, la madre lo fece continuare a lavorare. Una precoce esperienza di miseria, umiliazione e abbandono, che lo segnò in modo irreparabile. Dopo una istruzione sommaria, lavorò come commesso in uno studio legale, poi come cronista parlamentare e collaboratore di giornali umoristici.
Grazie a "Il circolo Pickwick", il ventiseienne Charles Dickens diventò di colpo uno scrittore di successo. La sua popolarità aumentò con i romanzi successivi, usciti a dispense mensili, con le conferenze, gli spettacoli teatrali da lui organizzati, in cui Dickens si esibiva anche come attore. Tra il 1837 e il 1839 abitò al 48 di Doughty Street (Londra). Si impegnò in una prolifica attività creativa, scrivendo anche due romanzi alla volta, ma senza mai perdere il gusto per la convivialità. Burnett, il cognato di Charles Dickens racconterà come una volta, mentre era in visita dalla suocera, apparve lo scrittore che si portò davanti a loro che chiacchieravano il lavoro ("Oliver Twist") e si mise a scrivere davanti a loro intervenendo di tanto in tanto nella conversazione.
Nel 1846 fondò il quotidiano «Daily News», che durò meno di un anno. Nel 1850-1859 fu direttore del mensile «Household Words». Innamoratosi della giovanissima Ellen Ternan, nel 1858 si separò dalla moglie da cui aveva avuto dieci figli. Una nuova relazione, poco fortunata. Morì a Gad's Hill (Kent) nel 1870.


Opere
Le carte postume del club Pickwick (The posthumous papers of the Pickwick Club, 1836-1837) furono un grosso successo editoriale. Le dispense mensili (20 puntate, a partire dal 31 marzo 1836) dalle iniziali 400 copie arrivarono alla tiratura di 40.000. Nel 1837 sarà posto in vendita in volume.
La storia è quella di un gioviale e ricco signore di mezza età, Samuel Pickwick, che fonda a Londra un club di cui diventa presidente. Insieme ad alcuni amici, Tupman, Snodgrass e Winkle (questi ultimi due, più giovani e sventati), parte per un viaggio di ricognizione attraverso la provincia inglese. Fin dalla prima tappa sono presi di mira da un truffatore di nome Jingle, che viaggia con un degno compare che gli fa da domestico, Job Trotter. Con la sua straordinaria parlantina Jingle affascina gli ingenui pickwickiani e li trascina in ogni tipo di guaio. Tra i tanti episodi, l'incontro casuale a Rochester con un cordialissimo gentiluomo di campagna, Mr Wardle, che si trova in gita insieme alla sorella nubile Rachel e alle graziose figlie Emily e Isabella. Partita di caccia, picnic, veglia di natale in casa Wardle: nasce una profonda amicizia tra Wardle e Pickwick. Si intrecciano gli idilli: Winkle si innamora di Arabella (amica di Emily), Snodgrass si innamora di Emily, Tupman di Rachel. Rachel però, raggirata da Jingle, fugge con lui convinta di sposarlo. Wardle e Pickwick si lanciano all'inseguimento, li rintracciano in una locanda: Jingle, dietro lauto compenso, abbandona senza riguardi Rachel. Quel giorno Pickwick conosce il lustrascarpe della locanda, giovane attivo onesto e con impareggiabile senso dell'umorismo: Sam Weller. Sam è il personaggio più di spicco del libro, assieme a Pickwick. Assunto come domestico da Pickwick, diventa l'inseparabile compagno di tutte le vicende che seguono. Episodio centrale, tra i tanti, è il processo intentato a Pickwick dalla sua padrona di casa, che lo accusa falsamente di mancata promessa di matrimonio. Condannato a versare un risarcimento alla donna, Pickwick offeso dall'ingiustizia subita si rifiuta di pagare e preferisce andare in prigione. Dickens in queste pagine offre pagine magistrali sull'ambiente forense e sulle terribili condizioni dei detenuti per debiti. Intanto Winkle sposa Arabella, Snodgrass sposa Emily. L'attività del club termina. Pickwick si ritira a Dulwich con il fedele Sam che ha sposato una bella cameriera, Mary. Con loro, e i loro figli, Pickwick va incontro a una serena vecchiaia.
"Il circolo Pickwick" è un capolavoro dell'umorismo. La trama è infondo un pretesto per mettere in scena una miriadi di personaggi, gentiluomini e popolani. Se ne ricava l'immagine idealizzata e nostalgica di una Inghilterra eccentrica e cordiale, estrosa e ricca di umanità, abbastanza integrata nonostante le divisioni di classe.

L'immagine dell'Inghilterra risulta già capovolta in Oliver Twist (Oliver Twist or the parish boy's progress, 1837-1838). E' la tesa storia di un orfano prima segregato in un ospizio di mendicanti e poi messo a vivere tra ladri e puttane. Tutto inizia con una vagabonda che muore dando alla luce un bambino, Oliver Twist, che resta fino a nove anni in un ospizio: la fame e le continue punizioni lo spingono a fuggire. Arriva a Londra e fa casualmente conoscenza con un giovane che approfitta della sua ingenuità per introdurlo in una banda di borsaioli capeggiata dall'ebreo Fagin. Un giorno i borsaioli derubano un vecchio gentiluomo, il signor Bronlow. Oliver fugge inorridito, ma è scambiato per il vero ladro e arrestato. Bronlow lo discolpa e lo ospita a casa sua. Per ordine di Fagin, Sikes lo scassinatore e la sua amante Nancy riprendono il ragazzo. Oliver partecipa a un'impresa ladresca, il colpo va male, Oliver è ferito. Lo salvano la signora Maylie con la nipote adottiva Rose. Da loro il ragazzo ritrova fiducia e salute. Fagin intanto cerca Oliver insieme a Monks, che sembra avere un odio particolare per il ragazzo. Nancy, che è sempre stata buona con il ragazzo, avverte Rose Maylie del complotto che Fargin sta tramando contro di lui. Il suo tradimento viene scoperto, e Sikes la uccide. L'assassino, costretto a nascondersi, viene rintracciato: mentre tenta di fuggire rimane accidentalmente impiccato. Il signor Bronlow fa arrestare Fagin e la sua banda. Si scopre che Monks è un fratellastro di Oliver, che è figlio illegittimo della sorella di Rose Maylie: Rose è quindi zia di Oliver. Il padre di Oliver ha lasciato il denaro a entrambi i figli. Per questo Monks avrebbe voluto togliere di mezzo il fratello. Oliver viene adottato da Bronlow che lo educa con l'affetto di un padre. Lieto fine.

Dopo Nicholas Nickleby (1838-1839), e il racconto grottesco Il negozio antiquario (The old curiosity shop, 1840), Dickens scrisse Barnaby Rudge (1841). Si tratta di un romanzo 'storico' sull'insurrezione anticattolica nota con il nome di Gordon Riots, avvenuta a Londra nel 1780. Dietro lo schermo di quei lontani moti popolari sono evidenti i sentimenti contrastanti di Dickens per la grande agitazione cartista che toccò il culmine proprio nel 1840, negli scioperi di quegli anni finiti in tumulti sanguinosi.

Note americane (American notes, 1842) è la relazione su un viaggio fatto negli Stati Uniti. Il viaggio gli ispirò il romanzo Martin Chuzzlewit (1843- 1844). Entrambe le opere riflettono la delusione di Dickens che aveva sperato di trovare attuati nella giovane democrazia nordamericana i suoi ideali di libertà e giustizia. Al soggiorno di un anno in Italia si riferiscono le impressioni di Immagini dall'Italia (Pictures from Italy, 1846). Nel 1843-1848 apparvero i popolarissimi racconti di Libri natalizi (Christmas books).
Forte impegno sociale è avvertibile nel romanzo Dombey e figlio (Dombey and son, 1847-1848), e nelle cose scritte in questi anni.

David Copperfield (1849-1850) è uno dei suoi libri più fortunati, pensato come autobiografia riesce a essere eccezionalmente felice nella descrizione dell'infanzia, dei suoi amori e dolori, della sue paure e meraviglie. David Copperfield è un orfano di padre, e vive felicemente l'infanzia con la madre: breve periodo, perché la madre si risposa con il signor Murdstone, uomo crudele che la porta presto alla tomba. Privato di ogni affetto, David sperimenta la scuola del tiranno maestro Creakle, sempre pronto a usare la sferza. Tra i suoi compagni, fa amicizia con Traddles, e ammira l'affascinante Steerforth. Il patrigno gli impone un lavoro avvilente nel magazzino Murdstone & Grinby di Londra, dove David vive in miseria e desolazione. Unico conforto il signor Micawber, sfortunato commesso viaggiatore, e la sua famiglia. Disperato, David fugge a piedi a Dover dove una stramba parente, la zia Betsey, accetta di occuparsi di lui. Provvede alla sua educazione mandandolo a Canterbury in casa del suo avvocato, Wickfield, padre di Agnes, una fanciulla dolce e buona. David fa pratica nello studio legale Splenlow & Jorkins. Ritrova Steerforth, che si rivela infido e amorale prima di scomparire tragicamente. Divenuto cronista parlamentare, David sposa l'amabile e infantile Dora Splenlow. Diventa famoso come scrittore, ma dopo pochi anni di matrimonio Dora muore. Afflitto e solo, David si rivolge a Agnes di cui scopre finalmente le virtù. Wickfield intanto sta per essere rovinato dal suo amministratore Uriah Heep, che aspira alla mano di Agnes. Grazie a Micawber e a Traddles, il compagno di scuola diventato avvocato, David smaschera le trame del viscido Heep, e sposa Agnes.

Impegno sociale anche in Casa desolata (Bleak house, 1852- 1853). In Tempi duri (Hard times, 1854) l'analisi sociale investe il proletariato industriale. Lo sfruttamento economico e la crudeltà delle istituzioni sono temi dominanti anche in Piccola Dorritt (Little Dorritt, 1857-1858), e Grandi speranze (Great expec tations, 1860-1861), nei quali è anche un notevole approfondimento psicologico.
La storia di "Grandi speranze" è quella del giovane Philip Pirrip (Pip), apprendista fabbro del villaggio. Pip si trova a essere intestatario di una ingente somma di denaro, di cui potrà usufruire con la maggiore età, donatagli da un misterioso benefattore che intanto provvede alla sua educazione. Pip va a vivere a Londra. Ritiene che il misterioso benefattore sia Miss Havisham, donna aspra e eccentrica, che Pip visita ogni tanto. Miss Havisham ha preso sotto la sua tutela una graziosa ragazza, Estella, che educa con l'unico scopo di far soffrire gli uomini, come vendetta per essere stata abbandonata il giorno delle nozze. Pip si innamora di Estella. Si scopre però che il vero benefattore di Pip è un forzato, che Pip un giorno aveva aiutato quando l'aveva trovato, sfinito e fuggiasco, nei pressi del villaggio. Il forzato è anche il padre di Estella. Il denaro di Magwitch viene incamerato dallo Stato, e così Pip torna povero. Estella invece fa un infelice matrimonio. Pip torna al villaggio, e riprende a frequentare Estella, ormai mutata dentro dopo le sofferenze patite.

Racconto di due città (A tale of two cities, 1859) è un romanzo storico e d'ambiente: le due città del titolo sono Parigi e Londra.
Nel 1864-1865 è pubblicato Il nostro comune amico (Our mutual friend). E' il romanzo più complesso e disperato di Dickens. Le ultime illusioni sulla missione progressiva della borghesia sono cadute. Anche il proletariato, per elevarsi alla condizione della borghesia, ne ha assunto le caratteristiche di ipocrisia e durezza. La storia principale è quella di John Harmon che, mentre si trova all'estero, apprende di aver ereditato una grossa somma dal padre imprenditore, ma a condizione che sposi Bella Wilfer, una donna che lui non conosce neppure. Sulla nave che lo riporta in patria, confida a un ufficiale di bordo la sua intenzione di assumere una falsa identità per conoscere la futura sposa. L'ufficiale lo attira in una capanna sul Tamigi e tenta di assassinarlo per derubarlo. Rimane ucciso, il suo cadavere ripescato dal fiume viene identificato con quello di Harmon. Harmon ne approfitta per realizzare il suo piano. Si fa assumere con il nome di Rokesmith come segretario del signor Boffin, ex sovrintendente del padre, che ha ricevuto tutta l'eredità del vecchio Harmon (a causa della notizia della presunta morte di John). Rokesmith incontra Bella, figlia adottiva di Boffin. E' una ragazza frivola ma molto attraente, e Harmon- Rokesmith se ne innamora. I Boffin scoprono la vera identità di Rokesmith, decidono di mettere alla prova Bella: fingendo durezza di cuore e avarizia, scacciano il giovane. Bella apre gli occhi: capisce quanto male possano fare le ricchezze, e quanto ricco di meriti sia il suo corteggiatore. Lo raggiunge e lo sposa. La cupa atmosfera del romanzo, dominata da colpe e delitti commessi per denaro, è accentuata dalla vicenda che si intreccia con quella di Harmon fin dall'inizio. Quella del giovane avvocato Eugene Wrayburn innamorato di Lizzy Hexam, figlia di un ripescatore di relitti e di cadaveri lungo il Tamigi. Anche Eugene è vittima di un tentativo di assassinio, a opera di un suo rivale in amore. E' Lizzy che lo salva, ferito quasi mortalmente. Poco dopo i due si sposano, e vanno a vivere nella casa di Harmon e Bella.

L'analisi psicologica si fa particolarmente sottile ne Il mistero di Edwin Drood (The mistery of Edwin Drood), un romanzo poliziesco rimasto incompiuto. In esso Dickens esplora il conflitto tra il bene e il male nell'animo di un singolo uomo.
fonte: www.girodivite.it/antenati/antenati.htm - an open content project

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...