Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Enciclopedia   Indice

Antoine-Laurent Lavoisier

Antoine-Laurent Lavoisier (Parigi 1743-1794), chimico francese. Studiò presso il Collège Mazarin; eletto membro dell'Accademia delle Scienze nel 1768, rivestì numerose cariche pubbliche; diresse l'arsenale di Parigi e fu al vertice della Tesoreria di stato. Lavoisier tentò di riformare il sistema monetario e fiscale francese e di apportare modifiche ai metodi di coltivazione. In qualità di "fermier général" (esattore generale delle imposte) fu arrestato, processato dal tribunale rivoluzionario e ghigliottinato l'8 maggio 1794.
Gli esperimenti di Lavoisier furono tra i primi veri e propri esperimenti di chimica quantitativa mai effettuati: egli dimostrò che, sebbene la materia muti di stato nel corso di una reazione chimica, la quantità di sostanza rimane la medesima sia all'inizio che al termine di qualsiasi reazione, offrendo così la prova del principio di conservazione della materia. Lavoisier studiò anche la composizione dell'acqua e battezzò i componenti dell'acqua "ossigeno" e "idrogeno". Alcuni tra i suoi principali esperimenti ebbero per oggetto la natura della combustione. Grazie a questi esperimenti Lavoisier spiegò che la combustione coinvolge la reazione di una sostanza con l'ossigeno e spiegò inoltre il ruolo svolto dall'ossigeno nella respirazione degli animali e delle piante. La spiegazione fornita da Lavoisier sul processo di combustione sostituì la teoria flogistica (vedi Flogisto), secondo cui i materiali, bruciando, rilasciano una sostanza detta "flogisto".
Insieme al chimico Claude-Louis Berthollet e ad altri, introdusse nella sua opera Metodo di nomenclatura chimica (1787) una nomenclatura che è alla base di quella moderna; nel Trattato sugli elementi chimici (1789) Lavoisier spiegò il concetto in base al quale un elemento, inteso come sostanza semplice, non può essere scomposto conformemente ad alcun metodo noto di analisi chimica; inoltre sviluppò una teoria concernente la formazione dei composti chimici dagli elementi. Fu anche autore di: Sulla combustione (1777) e Considerazioni sulla natura degli acidi (1778).

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...