Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Enciclopedia   Indice

Ernst Mach

 

Biografia
Fisico e filosofo austriaco (Chirlitz-Turas, oggi Chirlice-Turany, Moravia, 1838-Vaterstetten, Haar, Monaco, 1916). Laureatosi in fisica nel 1860, tenne a Vienna un corso di fisica e di fisiologia generale per medici, raccolto poi nel Compendium der Physik für Mediziner (1863; Compendio di fisica per medici) che attesta il suo iniziale orientamento meccanicista. Altre memorie pubblicate in questo periodo trattano problemi di acustica e di ottica sia dal punto di vista fisico sia da quello fisiologico. Chiamato nel 1867 alla cattedra di fisica sperimentale all'Università di Praga, studiò il moto dei proiettili con velocità uguale o superiore a quella del suono, conseguendo nuovi interessanti risultati che furono di grande utilità per lo sviluppo dell'aerodinamica; nel contempo, svolse accurate indagini criticoepistemologiche sui fondamenti della fisica. Nel 1883 diede alle stampe Die Mechanik in ihrer Entwicklung historisch-kritisch dargestellt (I principi della meccanica esposti criticamente e storicamente nel loro sviluppo) cui seguirono Die Prinzipien der Wärmelehre (1896; Principi della termologia) e Die Analyse der Empfindungen und das Verhältnis des Physischen zum Psychischen (1900; L'analisi delle sensazioni e il rapporto della realtà fisica con quella psichica), opere che esercitarono una profonda influenza sulla formazione del pensiero scientifico moderno. Attraverso gli studi sulla sensazione, fonte per Mach di ogni conoscenza, giunse a criticare e quindi a respingere i postulati generali del meccanicismo. Attuò una sottile revisione dei concetti fondamentali della meccanica (massa, forza, azione a distanza, spazio, tempo) dimostrandone l'origine empirica contro la loro presunta assolutezza, e quindi provò come la meccanica, nel suo complesso, sia del tutto inadeguata a sorreggere l'intero edificio della scienza. Il filo conduttore nello sviluppo del pensiero scientifico fu individuato da Ernst Mach nel principio di economia, per cui la scienza si sviluppa secondo linee che portano le varie discipline a raggrupparsi attorno a principi (legami funzionali) sempre più semplici e sempre più vasti nella loro applicabilità. La sensazione è per Mach un dato non valicabile da cui ogni scienza prende le mosse e a cui torna in cerca della verifica delle sue costruzioni concettuali. Il radicale fenomenismo implicito in tali tesi colloca Ernst Mach al centro di quell'indirizzo di pensiero che fu definito empiriocriticismo.

 

Cono di Mach
Superficie conica che, nel moto a velocità supersonica di un corpo in una corrente fluida, separa la zona in cui si avvertono i disturbi determinati dalla presenza del corpo da quella di flusso indisturbato.

 

Numero di Mach
Rapporto tra la velocità di un fluido e la celerità con cui, nelle medesime condizioni di temperatura e di pressione, in esso si propagano piccole variazioni di pressione, e quindi il suono. Il numero di Mach ha fondamentale importanza nello studio dei fenomeni aerodinamici in cui la velocità asintotica della corrente è dell'ordine dei 500 km/h, o superiore. Viene anche usato in aeronautica per indicare la velocità degli aerei supersonici.

 

Principio di equivalenza di Mach
Considerazione fisica che pone in evidenza lo stato di reciprocità sussistente fra le proprietà gravitazionali e le accelerazioni sperimentabili nei sistemi non inerziali. Esso afferma che un moto non uniforme del sistema di riferimento fisico genera effetti del tutto equivalenti a quelli di un campo gravitazionale. In seguito, A. Einstein condusse questa argomentazione alle conseguenze estreme, identificando senz'altro gli effetti gravitazionali con quelli inerziali che vengono indotti nel riferimento, a motivo dell'alterazione delle sue caratteristiche topogeometriche per la presenza di masse circostanti.

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...