Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Enciclopedia   Indice

Riti di iniziazione

Vedi anche: rito

I riti di iniziazione sono cerimonie che sottolineano il passaggio di una persona da un ruolo, fase della vita o posizione sociale a un altro. Questo termine fu utilizzato per la prima volta dall’antropologo belga Arnold van Gennep, che individuò tre stadi cruciali in ogni rito di iniziazione: la separazione, o abbandono dello stato precedente; l’emarginazione, o “liminalità”, periodo di transizione contrassegnato da discriminazione rituale; l’“aggregazione”, o riammissione nella società in una nuova condizione. Nascita, pubertà, morte e matrimonio sono tradizionalmente accompagnati da riti di iniziazione.

 

Nascita
Concepimento, gestazione e nascita comportano spesso modifiche culturali nella dieta o nelle abitudini di uno o ambedue i genitori, alcune delle quali vengono mantenute dopo il parto. Un periodo di isolamento della madre e del bambino può culminare nella presentazione pubblica del neonato. Il battesimo, praticato da ebrei e cristiani, è un esempio di rito di passaggio. Una cerimonia iniziatica è anche la circoncisione del bambino, praticata dagli ebrei.

 

Pubertà
In molte società, i riti di pubertà, che segnano il momento in cui i bambini accedono alla condizione di adulti, sono complessi e prolungati nel tempo, soprattutto se l’iniziazione è collettiva. Per le femmine può avere luogo al momento delle prime mestruazioni (menarca); per i maschi può variare. In alcune società gli iniziati, sottratti alla loro famiglia e isolati per un certo periodo, sono sottoposti a prove fisiche durissime.
Come per l’apertura, anche per la conclusione del periodo di fertilità femminile la menopausa è contrassegnata da riti di iniziazione.

 

Matrimonio
I riti del matrimonio sanciscono civilmente o religiosamente l’unione di un uomo e di una donna e l’appartenenza alla famiglia di ogni nato dal matrimonio. I riti possono includere feste e scambi di doni fra le famiglie; l’isolamento per la luna di miele, la riammissione degli sposi nella società. Oltre al significato religioso ed economico, i riti matrimoniali tendono a sottolineare il significato contrattuale dell’unione.

 

Morte
Con la malattia e la vecchiaia, l’individuo è generalmente allontanato da ogni forma di vita attiva e spesso da ogni contatto sociale. La morte è accompagnata da riti che aiutano i sopravvissuti ad accettare la nuova condizione. I funerali consentono alla comunità del defunto di esprimere pubblicamente il dolore e sono un’occasione per riaffermare i valori collettivi.

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...