Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

esoterismo

Riflessioni sull'Esoterismo

di Daniele Mansuino   indice articoli

Nuovo Paradigma

Dicembre 2012

 

Tra i nuovi movimenti di idee sorti in Italia in questi ultimi tempi, un posto di rilievo credo possa essere attribuito a Nuovo Paradigma, il cui deus ex machina è una signora di Roma : Francesca Chiara Colella.

Il primo incontro che ho avuto con loro è stata la lettura del seguente metodo di meditazione, da loro proposto in un forum :

 

Rilassate il corpo e la mente osservando il respiro per qualche minuto.
Visualizzate un pilastro elettrico Azzurro proveniente dal Sole Centrale Galattica, che passa attraverso il vostro corpo fino al centro della Terra. Tenere questo pilastro di Luce attivo per qualche minuto. Poi prendere una decisione Incondizionata che il nostro pianeta sarà liberato e la gente sarà liberata.

Visualizzate i modi in cui si può contribuire al processo di liberazione. Scoprite il vostro talento e prendete una decisione in merito a come intendete utilizzare quei talenti verso il nostro obiettivo finale di rendere le persone e il nostro pianeta libero. Prendere una decisione che sosterrà altre persone dedite a questo processo in modo che saremo più forti insieme.

Dopo il Giorno della Decisione avrete molte opportunità per implementare la vostra decisione nella vostra vita quotidiana. Sarete guidati dalla vostra voce interiore sul come fare.

Sappiate che la vostra dedizione sarà testata nella vita reale. Alcune circostanze esterne o entità negative non fisiche potrebbe tentare di farvi cambiare idea. La chiave qui è semplicemente di rispettare la vostra decisione, indipendentemente dalle circostanze esterne. Ogni persona che prende una decisione positiva verso la liberazione planetaria darà un contributo prezioso per la vittoria della Luce.

 

Beh, mi è sembrato geniale : per esempio per il modo in cui bypassa il problema del consenso all’organizzazione, che è dato già per scontato.

L’ho fatto studiare da un mio amico grande esperto di mantra e simili, e il suo responso è stato questo :

 

Ci sono alcune espressioni chiave da sottolineare - Pilastro elettrico Azzurro, Sole Centrale Galattico, Prendere una decisione incondizionata, Il pianeta sarà liberato.

Per comprendere il significato occulto di queste parole occorre conoscere certe informazioni, e in particolare la storia del conflitto tra Razze Galattiche Pleiadiane e Siriane, Razze di natura elettrica contro Razze di natura magnetica.
Il tutto rientra nella tematica dell’“ascensione”e (…) si ricollega in parte a ricerche indipendenti in campo archeologico come quelle di Zecharia Sitchin, e in campo filologico a traduzioni di miti, testi sacri, eccetera (…).

Senza conoscere questo background è molto difficile interpretare il significato del Pilastro elettrico Azzurro o del Sole Centrale Galattico, che ai più sembrano solo termini pittoreschi (…), ma non lo sono (…). Senza avere accesso a queste informazioni è difficile capire da cosa il pianeta verrà liberato (…).

 

(In conclusione, possiamo dire che) questa meditazione contiene due elementi :

  1. Induzione attraverso immagini ;

  2. Comandi ipnotici e ancoraggi.

Le induzioni servono a favorire uno stato particolare nella persona, a predisporla per creare un certo stato fisico e mentale e per ricevere comandi ipnotici (un po' come le tecniche benefiche di rilassamento e guarigione attraverso visualizzazioni e meditazioni guidate).

I comandi ipnotici e gli ancoraggi servono per radicare nella persona un comando e poterlo poi richiamare all'azione in un momento successivo (questi due concetti si potrebbero definire meglio, mi sono espresso in modo superficiale, perdonami ma sono di fretta mentre preparo il pranzo!)

 

Insomma, roba di un certo spessore, gente in gamba.

Sarebbe, credo, fuori luogo che mi addentrassi in questo articolo sul tema della razza pleiadiana. Innanzitutto perché esula dal campo dell’esoterismo e entra in quello della fede - c’è chi ci crede e chi no ; poi perché la tendenza di noi esoteristi a risalire alle fonti imporrebbe un percorso Nuovo Paradigma - Pleiadiani - Ufologia - Channeling - New Age - Teosofismo (secondo altri, l’ordine dei passaggi Ufologia e Channeling andrebbe invertito) che ci proietterebbe su altri lidi, e imporrebbe tutt’altre domande.

Per esempio, nel percorso Nuovo Paradigma e Teosofismo sono separati da ben quattro passaggi intermedi : come è possibile che il Piano di Nuovo Paradigma (che in questo articolo mi appresto sommariamente a descrivere) sia identico a una porzione del piano formulato da una celebre scrittrice teosofica, che si dice fosse l’ideologa dell’associazione esoterica che domina il mondo ?

Credo però che sarebbe scorretto associare Nuovo Paradigma a tali speculazioni : perché il giusto criterio per valutare ciò che una persona o un gruppo dice è attenersi a quello che dice, e nel caso specifico la signora Colella dice solo di voler proporre una soluzione ai mali dell’umanità, mettendoci la faccia e prendendosi la responsabilità delle proprie idee.

Le quali mi piacciono molto, e ancora di più mi piace il criterio altamente democratico attraverso il quale Nuovo Paradigma sta prendendo forma, tramite un libero contributo di idee da parte di tutti i suoi aderenti e nel massimo rispetto delle opinioni espresse da ciascuno.

In verità, nel notevole documento Economia Nuovo Paradigma (ringrazio di cuore la signora per avermelo inviato) si pone soprattutto l’accento sull’aspetto sociale del Piano, che è

 

Un Piano per passare ad un livello superiore di evoluzione, dove i poveri sono un ricordo, tutti lavorano, ma solo dai 3 ai 5 mesi l'anno. Si svolgono delle attività condivise per il bene della società e del pianeta. Si apprendono importanti nozioni per la propria evoluzione, compresa l'arte. Il resto del tempo e’ tempo libero, vacanza per 5-7 mesi all’anno, con il conto in banca sempre coperto, liberi di fare ciò che si vuole e di migliorare la qualità della propria vita e soprattutto quella altrui.

Attuabile da subito, con degli step di sicurezza sociale che garantiscano un processo di accesso graduale al Nuovo Paradigma che vada di pari passo con la riconversione e la riqualificazione umana.

 

L’essere umano, considerato il custode del pianeta, ha commesso degli errori di percorso derivati dal suo atteggiamento parassitario verso le risorse offerte dalla natura.

L’idea di globalizzazione è accettabile, in quanto offre nuove possibilità di comunicazione che possono essere utilizzate al fine di diffondere la consapevolezza dell’unità del pianeta. Tramite un umile lavoro di collaborazione reciproca e scambio di esperienze, possiamo mettere a punto un nuovo e più armonico modo di vivere : così, può essere rivalutato il ruolo della cultura, possono essere creati ponti tra la spiritualità e la scienza, eccetera.

Originale è il punto di vista nei confronti della consapevolezza nazionale, considerata nel piano un valore positivo (forse in quanto estensione della consapevolezza individuale, familiare o tribale) :  la diffusione dell'italianità è solo che auspicabile. Con le nostre menti abbiamo conquistato il mondo, è l'ora di tirare su la testa e fare in modo che tutti ce lo riconoscano, portiamo a casa questa medaglia e consegniamo ai figli dell'umanità un pianeta degno di essere vissuto.

L’economia del pianeta viene presa in considerazione a livello analogico con i processi energetici del corpo umano, fondati sull’interdipendenza e sulla libera interconnessione di tutti gli organi : l’umana tendenza a bloccare il libero scorrimento del denaro per mezzo della formazione di grandi capitali privati è equiparata a blocchi energetici, dagli effetti palesemente nefasti.

La stessa signora Colella avvia il discorso, con un’analisi che equipara il denaro al sangue e i cittadini alle cellule, giungendo alla conclusione che la struttura economica perfetta dovrebbe essere toroidale :

 

Il toroide è la struttura attraverso la quale la vita si manifesta e si organizza (…). L'energia fluisce da una estremità, circola attorno al centro e fuoriesce dall'altra parte. È bilanciata, si autoregola, è sempre integra. Potete vederla ovunque, negli atomi, nelle cellule, nei semi, nei fiori, negli alberi, negli animali, negli umani, negli uragani, nei pianeti, nelle stelle, nelle galassie e persino nell'intero cosmo...

 

La struttura economica toroidale prevede l’esistenza di un solo conto bancario comune a tutti, del quale tutti i cittadini possono servirsi liberamente, garantendo al denaro la massima circolazione.

La possibilità di una transizione graduale dall’economia tradizionale a quella toroidale è già stata parzialmente studiata. L’invito ai collaboratori di Nuovo Paradigma esperti in questo campo è di contribuire a sviluppare il discorso nei dettagli, fino alla messa a punto di un nuovo modello economico sostenibile.

La medesima analogia corpo umano/società/toroide è anche la chiave per venire a capo dei problemi ecologici. Gaia (ovvero la Terra) è in cima alla catena alimentare, e qualcuno che sta in cima alla catena alimentare ha bisogno di maggiore rispetto da parte della colonia di batteri che lo abita (…). La rete energetica che collega gli esseri umani è anche detta coscienza collettiva, ed è del tutto identica e collegata alle altre reti : regno animale, vegetale, terrestre, e attraverso quella terrestre al resto della creazione…

Forte è la critica nei confronti della vecchia concezione di lavoro, equiparato di fatto a una forma di schiavitù. Nel Nuovo Paradigma si prevede l’introduzione di un servizio (…) che si può prestare volontariamente a turno (…) a seconda delle proprie vocazioni. Si stima in questo modo (in seguito a calcoli assai precisi, dei quali vengono riportati alcuni esempi verso la fine del documento) di poter garantire a ogni membro della società dai 5 ai 7 mesi di vacanza continuativa.

Dopo una parte in cui queste linee guida fondamentali vengono riproposte più dettagliatamente e in connessione tra loro, Economia Nuovo Paradigma passa a esporre le fasi successive della realizzazione del Piano.

Se ho ben compreso, la fase della diffusione (a macchia d’olio, secondo il metodo della triangolazione) dei documenti messi a punto dagli aderenti a Nuovo Paradigma e il loro progressivo completamento nei dettagli dovrebbero coincidere ; si passerebbe poi a una fase mediatica più impegnativa, con interventi sui principali mezzi di comunicazione da parte di economisti ed ecologisti formati nell’ambito del piano.

Il primo atto concreto cui si stima di poter arrivare è la defiscalizzazione. Sarebbe poi la volta della riforma del sistema bancario, articolata in vari stadi - per esempio : al fine di evitare scrolloni economici troppo improvvisi, in un primo tempo l’accesso al conto bancario unico sarebbe sottoposto a regole diverse, con i cittadini ordinati in varie categorie, sulla base del loro effettivo fabbisogno di denaro.

Davvero notevole è lo spazio concesso dal Piano all’esigenza di procedere in parallelo a un processo di formazione culturale, volto a scoraggiare l’uso del denaro in senso antisociale. Esso consiste in varie regole di comportamento suggerite agli individui, ma soprattutto in un gran numero di norme severe per le grandi aziende : sono infatti da prevedere parecchie difficoltà da parte loro nell’adattarsi alle nuove regole di un’economia che esclude il profitto, e si vogliono evitare gli errori commessi in questo campo nel passato.

Notevole anche la parte in cui si affronta la riconversione delle vecchie strutture in strumenti di supporto al Nuovo Paradigma : qui la nuova possibile mappa della società è descritta dettagliatamente, dai servizi al mondo dell’informazione, fino a prescrizioni molto specifiche, come il divieto di mantenere le case sfitte. Sono perfino previste nuove feste, destinate a rinsaldare la coscienza ecologica dei cittadini.

Sono elencate le attività sociali da mantenere, come centri di cura e rete di trasporti pubblici ; i rami della produzione che vanno incentivati, come ad esempio l’agricoltura e la produzione di beni di largo consumo ; altri vanno riconvertiti (industrie automobilistiche, aziende che producono materiali inquinanti), altri aboliti (fabbriche di armi, certi settori dell’industria chimica).

Altrettanto avanzata nello sviluppo è la parte sulle attività condivise : è un vero peccato che  Economia Nuovo Paradigma - documento necessariamente sintetico - ne riporti solo una traccia, perché potrebbe uscirne una vera propria enciclopedia delle attività culturali e pratiche la cui maggiore diffusione potrebbe giovare alla repressione dei mali del mondo, e alla crescita di nuove generazioni più intelligenti e serene, caratterizzate soprattutto da un approccio amorevole e non competitivo nei confronti del sociale.

Nel capitolo relativo alla governance mondiale, ancora una volta entriamo nell’analogia ermetica uomo/pianeta, laddove le nazioni sono equiparate alle membra di un corpo ; quindi è implicito in questa visione il massimo rispetto nei confronti delle tradizioni e delle culture locali.

Ampio spazio è concesso al decentramento, con il potenziamento delle strutture alternative regionali e comunali : la prima cellula del governo è costituita dalle assemblee dei cittadini, nelle quali ciascuno può lanciare direttamente le sue proposte.

Tutta la successiva descrizione dei dettagli del Piano in questo campo, è fondata su accorgimenti tesi a fare in modo che le opinioni e i diritti dei cittadini possano trionfare sull’ipocrisia di strutture burocratiche o pseudo-democratiche.

Grandissima la riforma scolastica - niente stupide semplificazioni “all’americana”, ma la massima cura nel conciliare le esigenze delle culture locali con la consapevolezza del pianeta, ponendo sempre al primo posto il benessere psicologico e il diritto all’apprendimento di bambini e ragazzi.

Analoga nei principi la riforma sanitaria, caratterizzata da maggior spazio concesso alla medicina naturale e alle discipline alternative.

Grande spazio in Nuovo Paradigma anche al rispetto verso gli animali, al recupero delle scoperte scientifiche e delle invenzioni colpevolmente occultate perché considerate inadatte allo sfruttamento industriale. Gli eserciti devono essere interamente convertiti in strutture di protezione civile, le carceri in vere strutture di rieducazione. Il corpo legislativo snellito e semplificato (magnifico il contributo di un avvocato, che cito integralmente) :

 

Pensi che i giudici dovrebbero essere soggetti specializzati ? Io penso di no, e che a turno si dovrebbero fare carico della amministrazione della giustizia i cittadini. La giustizia andrebbe amministrata sulla base di poche leggi, sempre basate sul buon senso.

Anche le regole procedurali dovrebbero essere molto semplici, basate sul rispetto reciproco e sulla correttezza, massima larghezza per la ammissione delle prove (non so cosa intendi per “testimoni accertati e certificati”) che dovrebbero essere messe tutte a disposizione delle parti già da prima del processo (civile e penale), in modo che quando si va a discutere il caso ci si limita davvero, a discutere gli aspetti che sono controversi, eliminando le tattiche da furbetti a sorpresa e l'allargamento a dismisura delle questioni da decidere. Chi si comporta in modo scorretto o da furbetto viene sanzionato gravemente.

Correttezza e buon senso sono le due regole principali a cui dovremmo attenerci. Le eventuali pene dovrebbero consistere in attività da compiere a favore di altri o del danneggiato, di contenuto tale da far comprendere a chi ha sbagliato perché lo ha fatto ed in cosa ha sbagliato, oltre al dolore ed al disagio che ha provocato.

 

E cito ancora la sintesi, proposta dalla signora Colella, della parte legale :

 

La nuova Legislatura Etica viene stabilita in base a pochi e basilari punti, suddivisa sempre in penale e civile (…) :

Salvaguardia del pianeta, dei suoi regni e delle materie prime ; (penale)

Salvaguardia delle fasce deboli ; (penale)

Salvaguardia della salute personale e pubblica ; (penale)

Salvaguardia della cultura e delle arti ; (penale)

Salvaguardia della vita ; (penale)

Salvaguardia della libertà e della dignità ; (penale)

Salvaguardia della tranquillità ; (civile)

Rispetto reciproco e rispetto delle varie culture ; (civile)

Salvaguardia delle leggi biologiche ; (civile)

Salvaguardia del servizio ; (civile)

Salvaguardia della sicurezza sulla strada (civile – penale).

 

Credo sia il meglio che si possa dire… io, perlomeno, la penso così.

Si chiude con la salvaguardia dei diritti degli individui, con la legislazione sulle droghe (che comprende la liberalizzazione delle droghe leggere) e su altri problemi specifici.

Nel complesso, è un affascinante viaggio in un mondo possibile che consiglio di cuore a tutti i miei lettori ; ma ricordiamoci sempre che un mondo a misura d’uomo è POSSIBILE solo nella misura in cui noi lo vogliamo.

 

Daniele Mansuino

 

Altri articoli sull'Esoterismo

 

Daniele Mansuino offre gratuitamente il suo Ebook:

666 Daniele Mansuino

Scaricalo nel formato PDF > 666

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...