Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Esperienze di vita      Indice


Verso il Darshan (sulle orme di Paramahansa Yogananda)

di Bhakti Binod - capitolo 5

A Lakhampur

 

Giunti all’ashram di Lakhampur, Swami Sivananda proseguì per la sua destinazione verso un vicino villaggio, dove c’era la scuola da lui diretta.

Io restai a Lakhampur con Swami Bidyananda Giri.

Swami Bidyananda Giri, prese diksha 1 da Paramahansa Yogananda nel 1935 a Calcutta.

Nel 1937 raggiunse Lakhampur, un villaggio nel distretto di Purulia nel west Bengala, e lì nel 1939, il 5 gennaio, innagurò una scuola e un eremitaggio sull’esempio di Ranchi Brahmacharya Vidyalaya (vedi Autobiografia di uno Yogi pag. 254). Nel 1948 fu incaricato da Paramahansa Yogananda a dirigere la scuola di Ranchi.

Swami Bidyananda Giri nel 1959 prese iniziazione alla vita monastica da Sua Santità Jagadguru Shankacharya Barati Krishna Tirta di Puri; i rituali, che durarono due giorni, furono celebrati presso il Mahasamadi di Sri Yukteswar nell’ashram di Puri.

Rimasi nell’Ashram di Lakhampur con Swamiji per alcune settimane.

L’ashram era di una tranquillità assoluta, senza tempo. Mancava la luce elettrica e l’acqua bisognava attingerla da un pozzo al centro del cortile interno.

Anche la piccola stanzetta che Swamiji mi aveva assegnato era essenziale: un letto di legno, un piccolo tavolo, una sedia, un bicchiere di acciaio ed un recipiente di terracotta, per poter mantenere fresca l’acqua da bere, costituivano il suo arredamento.

Le giornate si susseguirono con un ritmo costante; apparentemente uguali, avevano un qualcosa che le rendeva nuove ed uniche.

Swamiji era molto silenzioso. Al mattino molto presto lo trovavo già seduto nel patio davanti al Mandir, dove andavo a salutarlo dopo essermi lavato ed aver meditato.

Immancabilmente mi domandava: “Did you sleep well?”. Io rispondevo: ”Yes.” E lui chiudeva la conversazione dicendo: ”Okay.” Quindi rientrava nel suo silenzio, che interrompeva solo quando gli rivolgevo delle domande.

Alle 9 si incamminava verso la scuola, la quale confinava con l’ashram, portando con sé il fido bastone. Era uno dei più apprezzati istituti femminili di istruzione del West Bengala, un vero e proprio college, frequentato da centinaia di giovani ragazze, alcune delle quali provenivano anche da Calcutta.

Su mia richiesta, Swamiji mi diede l’iniziazione al Kriya Yoga. Pur avendola ricevuta nel 1971, in una cerimonia della Self Realization Fellowship presieduta da Brother Abhedananda, si accrebbe in me la coscienza della Sacralità di questa tecnica. Durante il soggiorno all’ashram, uscii una sola volta per visitare, insieme a Swami Sivananda, due swami che vivevano nella foresta.

Il primo era Swami Krishnananda, discepolo di Sarada Ma, le cui pantofole conservava come reliquia su un altare posto in un angolo del suo piccolo kutir. Era un luogo sereno, una vera oasi spirituale all’interno della boscaglia.

Percorremmo in bicicletta, per qualche chilometro, i sentieri tra gli alberi per recarci alla piccola capanna dove viveva solitario l’altro swami. Questo monaco, di cui non ricordo il nome, aveva visto in sogno una statua di Dio, sepolta in terra. Ebbene, gli uomini del vicino villaggio la reperirono seguendo le sue indicazioni!

Di entrambi gli swami mi rimase impresso soprattutto l’atteggiamento calmo ed umile.

Venne il momento di lasciare Lakhampur. Swami Bidyananda mi salutò amorevolmente invitandomi a tornare in seguito nell’ashram. Sento ancora risuonare le sue parole: “Come again, come again!”, che interpretai anche come stimolo a perseverare sul difficile sentiero intrapreso.

Prima di partire per l’Italia, visitai la casa di Paramahansa Yogananda a Calcutta e quella dello Yogavatar Lahiri Mahasaya a Benares.

 

capitolo precedente   capitolo successivo

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter

Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...