Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Filosofia Quantistica e Spiritualità di Ulrich Warnke. Traduzione a cura di Corrado S. MagroFILOSOFIA QUANTISTICA
e Spiritualità

La chiave per accedere ai segreti e all’essenza dell’essere.
Di Ulrich Warnke
Traduzione a cura di Corrado S. Magro
In esclusiva assoluta per l'Italia, per gentile concessione dell’autore e dell’editrice Scorpio la traduzione del libro di Ulrich Warnke: Quantenphilosophie und Spiritualität.

 

 

Capitolo 7 - Aprile 2015
L'interfaccia tra mente, anima e corpo materiale

 

Indice | Paragrafo precedente | Paragrafo successivo

 

7.4 Da quattro le forze ancestrali diventano tre

 

Nella sfera vitale tutto è composto di tre o quattro forze primordiali (energie ancestrali) a secondo della distanza dal luogo dove agiscono. La qualità delle forze tra le masse, si modifica in funzione della distanza dalla particella. Da tenere presente che le forze diventano sempre più uguali tra di loro se questa distanza è piccolissima.

I fisici Glashow, Weinberg e Salam considerano l’interazione elettromagnetica e l’interazione debole, la diversa manifestazione di una forza comune, la forza elettrica debole. Per questo postulato ottennero il Nobel 1979 per la fisica.

Poiché la forza elettromagnetica venne riconosciuta come traccia della forza elettrica debole, oggi in presenza di distanze d’influsso normali vengono prese in considerazione solo le tre forze: GEN

 

G = Gravità, E = Elettrica debole, N = Nucleare forte

 

La forza elettrica debole è l’unica energia ad essere collegata con tutte le altre. Essa emerge sugli altri livelli selettivi di energia: la gravità G e la nucleare forte N.

Noi deduciamo quasi esclusivamente il nostro mondo visibile dalla luce, forza elettromagnetica. Tuttavia l’energia elettromagnetica fa solo il 4% dell’energia della nostra realtà.

Sta di fatto che il 96 per cento delle energie che ci circondano (73% materia oscura e 23% energia oscura) sono incomprensibili, restando un enigma anche per gli specialisti. Fin quando gli scienziati osservano la realtà solo con l’aiuto del campo elettromagnetico, possono vedere di essa soltanto un piano molto ridotto. Tutti gli altri piani ci restano preclusi.

 

Indice | Paragrafo precedente | Paragrafo successivo

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...