Home Page Riflessioni.it
DOVE IL WEB RIFLETTE!
14° ANNO

Forum di Riflessioni.it
 
Il forum di Riflessioni.it non è uno spazio pubblico, ma uno spazio privato aperto al pubblico sottoposto a particolari condizioni d’uso descritte nel regolamento e nella netiquette. Questo forum non è una chat definizioni di forum e chat
ATTENZIONE: la pubblicazione dei messaggi non è in tempo reale.
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Cerca I messaggi di oggi Segna forums come letti
Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum attivi > Psicologia
 Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
 Il forum di psicologia non offre consulenze professionali e/o sostegno psicologico.
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione Modalità visualizzazione
Vecchio 18-02-2005, 16.36.41   #1
Ospite
 
Data registrazione: 16-02-2005
Messaggi: 7
quando una persona si arrabbia e non torna sui suoi passi

Salve a tutti.
era un amicizia da poco nata.mi fa capire che e interessato a me ma io faccio finta di non capire. un giorno lui mi parla di non ricordo cosa ed io arrabbiata per altre cose gli ho detto che sembra quasi sincero..lui se ne va e da tre mesi non mi rivolge la parola e mi evita.quando mi avvicino per chiedergli info dice solo di lasciarlo stare e che non gli interessa nulla.possibile che ci siano persone cosi?insomma..parlare per chiarire non sarebbe meglio?ora che fareste al mio posto e perche lui si comporta cosi?ora ha anche lo stesso comportamento con altre persone dopo uno stupido ritardo da perte ddi questi.
__________________
La vita si ritira ogni volta che ci si preoccupa piu di cio che muore che di cio che vive
prit is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 19-02-2005, 09.09.54   #2
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Questa persona ha dei problemi, tutto qui. Non caricarti di sensi di colpa che non ti appartengono.
E' ovvio che anche tu dovevi avere qualche problema di comunicazione nel reagire in modo non corretto.
Se Tizio ti sta parlando di mele non puoi rispondergli in collera per le banane.

E' un errore che capita a tutti, comunicare correttamente è davvero difficile. Bisogna imparare.

Se ci tieni veramente a questa persona devi armarti di pazienta. Imparare a conoscerlo anche indirettamente.

Le persone che non riescono a liberarsi di risentimento e collera sono insicuri e deboli. Danno la colpa agli altri dei loro problemi. E spesse volte godono di un loro impercettibile comportamento sadico.
Chi nel proprio essere prova il sottile e incredibile piacere del sadismo o masochismo difficilmente potrà mai guarire se non si confronta con se stesso. Sono simili a droghe, una dipendenza inconsapevole che segna la vita propria e degli altri.

Ciao
Mary
__________________
mery
Mary is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 19-02-2005, 09.32.10   #3
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,771
Citazione:
Le persone che non riescono a liberarsi di risentimento e collera sono insicuri e deboli. Danno la colpa agli altri dei loro problemi. E spesse volte godono di un loro impercettibile comportamento sadico.


mary, a ki ti rivolgi con questa frase?

personalmente mi viene da attribuirla a ki ha aperto il thread, cioe' mi pare un po' ke prit versi lacrime d coccodrillo, prima il tizio le parla (se ho capito bene) a cuore a perto e lei le da' tipo del mezzo bugiardo, e' una cosa grave, mica da nulla, e poi fa la vittima incompresa,
in questo caso il tizio ke ha preso le distanze credo abbia fatto benissimo
perke' se si e' superficiali sulle cose ke per altri sono importanti, e' meglio tagliare i rapporti, ke ritrovarsi nella stessa situazione dopo aver dato un'altra possibilita'
se tu, prit lo hai fatto una volta, nn vedo perke' nn dovresti rifarlo, per me lui ha agito correttamente con se stesso, perke' nn e' un masokista e ne' sadico, sta solo tutelando se stesso perke' e' una persona sana
e nn c'entra il risentimento e' solo ke con certe persone e' meglio tagliare
__________________
καὶ γνώσεσθε τὴν ἀλήθειαν, καὶ ἡ ἀλήθεια ἐλευθερώσει ὑμᾶς
La_viandante is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 19-02-2005, 10.04.02   #4
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Citazione:
Messaggio originale inviato da La_viandante
mary, a ki ti rivolgi con questa frase?

personalmente mi viene da attribuirla a ki ha aperto il thread, cioe' mi pare un po' ke prit versi lacrime d coccodrillo, prima il tizio le parla (se ho capito bene) a cuore a perto e lei le da' tipo del mezzo bugiardo, e' una cosa grave, mica da nulla, e poi fa la vittima incompresa,
in questo caso il tizio ke ha preso le distanze credo abbia fatto benissimo
perke' se si e' superficiali sulle cose ke per altri sono importanti, e' meglio tagliare i rapporti, ke ritrovarsi nella stessa situazione dopo aver dato un'altra possibilita'
se tu, prit lo hai fatto una volta, nn vedo perke' nn dovresti rifarlo, per me lui ha agito correttamente con se stesso, perke' nn e' un masokista e ne' sadico, sta solo tutelando se stesso perke' e' una persona sana
e nn c'entra il risentimento e' solo ke con certe persone e' meglio tagliare


La frase è rivolta ad entrambi se in entrambi è presente un qualche risentimento.
Il risentimento nasce dall'affronto dell'altro verso l'ideale che si ha di se stessi.

Tizio si è incavolato perché la persona a cui aveva (si presume) aperto il suo cuore non ha apprezzato o riconosciuto quella manifestazione. In parole povere: io ti apro il mio cuore e tu mi dici che sono un imbroglione.
Se è davvero un imbroglione o se è in verità, si sente ugualmente offeso.
Un po' come regalare un orologio di marca da migliaia di euro e l'altro, invece di ringraziarti, ti risponde: l'hai forse comprato da un marocchino?!
Il modo giusto di reagire davanti ad un qualsiasi dubbio è la cautela, accertarsi prima di quale sia la verità è poi decidere il proprio comportamento.

Troppe volte ci aspettiamo dagli altri questo e quello, ma mettiamo in secondo piano il nostro comportamento.

Se lei avesse ascoltato il tizio con tranquillità senza dare risposte affrettate, riservandosi di verificarne la sincerità avrebbe avuto la possibilità di aiutare se stessa e l'altro.
Noi reagiamo al comportamento altrui ma dimentichiamo che anche gli altri reagiscono al nostro comportamento.

Non so se sono riuscita ad esprimere chiaramente il mio pensiero, frutto della mia personale esperienza.

Ciao
Mary
__________________
mery
Mary is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 19-02-2005, 17.39.50   #5
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 26-11-2004
Messaggi: 273
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mary
Le persone che non riescono a liberarsi di risentimento e collera sono insicuri e deboli. Danno la colpa agli altri dei loro problemi. E spesse volte godono di un loro impercettibile comportamento sadico.
Chi nel proprio essere prova il sottile e incredibile piacere del sadismo o masochismo difficilmente potrà mai guarire se non si confronta con se stesso. Sono simili a droghe, una dipendenza inconsapevole che segna la vita propria e degli altri.

Ciao
Mary

e c'è ben poco da fare....tranne che
dani62 is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 19-02-2005, 21.47.42   #6
Ospite
 
Data registrazione: 16-02-2005
Messaggi: 7
vi ringrazio molto ma..no..scusate forse non mi sono spiegata.
lui non mi ha detto esplicitamente che era interessato a me ma me lo ha fatto capire.
io ho fato finta di nulla.
un giorno poi lui mi ha detto una cosa ma sinceramente non ricordo piu cosa fosse e comunque non riguardava il suo interesse nei miei confronti.
ce stato uno sviluppo nella vicenda appena ieri!dopo 3 mesi che non mi parla ieri ha litigato con degli amici che abbiamo in comune e ora non rivolge la parola neanche a loro!io gli ho scritto un sms e lui mi ha risposto che allontana da se chi non risponde ai suoi canoni.
gli ho scritto che ho un problema con luniversita e mi ha scritto che lui e disponibile a parlarne con me.sono andata all universita,lui era li,gli ho chiesto se avesse un minuto per me e mi ha risposto..no dopo avermi salutato molto cortesemente come non faceva da mesi.non capisco piu nulla,mi sento una scema veramente.uscita dall uni gli ho scritto un sms e lui mi ha risposto scusandosi perche non aveva voglia di parlare.ovviamente mi sono arrabbiata e gli ho scritto che la colpa e mia perche gli ho creduto.non mi ha risposto e non credo lo fara.mi sembra di combattere con i mulini a vento neanche fosse un bambino!
fino ad aprile non lo vedro e non penso sia il caso di contattarlo.
solo non mi spiego il perche una persona non parli se ha un problema con un altra persona!e cosi bello chiarire!
__________________
La vita si ritira ogni volta che ci si preoccupa piu di cio che muore che di cio che vive
prit is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 19-02-2005, 22.26.37   #7
frequentatrice habitué
 
L'avatar di edali
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 836
Mmmm prit! Secondo me prima di contattarlo di nuovo, anche con le sms, dovresti chiarire bene dentro di te quali sono realmente i tuoi sentimenti nei suoi confronti. Se sono soltanto di amicizia e non altro, credo che tu possa aspettare tranquillamente il passare di questo periodaccio. Magari gli potresti inviare un ultimo sms in cui dire che come amica sincera tu sei sempre dove sei stata e quando ha bisogno di te, sa dove trovarti. Dico io: questa è la vera amicizia. Ci sono periodi nella vita di una persona in cui non si ha la voglia di parlare a nessuno. Un amico capisce.
Se però i tuoi sentimenti sono non solo di amicizia…la cosa si complica.

Come accennato. Può darsi che è veramente innamorato di te e non ha nessuna voglia di essere soltanto un amico e soprattutto sentire le tue confidenze. Credo che una situazione simile fa molto male e il tuo amico non è un masochista.
Credo che dovresti rispettare la sua scelta

Un caro saluto
__________________
edali

"Oltre è l'Eterna Realtà del Tuo Essere, di fronte alla quale solo il silenzio è giusta voce " - Kempis
edali is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 19-02-2005, 22.41.51   #8
Ospite
 
Data registrazione: 16-02-2005
Messaggi: 7
sai edali io credo tu abbia ragione ma penso anche che ci goda nel vedermi soffrire altrimenti mi parlerebbe dicendomi in faccia il perche ce lha tanto con me.quindi si, fino ad aprile non lo contattero ma credo che a lui non passi neanche per l anticamera del cervello di rivolgermi la parola quando mi rivedra.considera che quando lo vedo lo saluto per prima io mai lui!dopo ceh o saluto io allora lui mi saluta(deve essergli caduta una tegola in testa ieri perche mi ha salutato e sorriso)sembrava un ghigno malefico ma limportante e che ci sia stato qualcosa.
__________________
La vita si ritira ogni volta che ci si preoccupa piu di cio che muore che di cio che vive
prit is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 20-02-2005, 08.51.06   #9
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Prit, sei proprio cotta di questo tizio?!

Non si spiega altrimenti la tua ansia di parlare con lui.

Se è così ti conviene, per il tuo bene, di lasciar perdere o quanto meno aspettare che sia lui a decidersi. Rischi di perdere un sacco di tempo e di salute dietro questa fantasia.

L'amicia è altra cosa. Il vero amico lascia sempre aperta la porta di casa, non impone di entrare o di uscire. E' capace di aspettare con pazienza i tempi dell'altro.

Il tuo comportamento non sempre è stato una dimostrazione di apertura all'amicizia e il tizio ha reagito di conseguenza.
Se avessi aspettato lo svolgersi degli eventi, senza reagire con frasi aggressive, ora sapresti che tipo veramente è. Che cosa voleva veramente da te.

La pazienza è sempre stata la virtù dei forti.

Ciao
Mary
__________________
mery
Mary is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 20-02-2005, 13.53.38   #10
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-06-2003
Messaggi: 196
Re: quando una persona si arrabbia e non torna sui suoi passi

Citazione:
Messaggio originale inviato da prit
Salve a tutti.
era un amicizia da poco nata.mi fa capire che e interessato a me ma io faccio finta di non capire. un giorno lui mi parla di non ricordo cosa ed io arrabbiata per altre cose gli ho detto che sembra quasi sincero..lui se ne va e da tre mesi non mi rivolge la parola e mi evita.quando mi avvicino per chiedergli info dice solo di lasciarlo stare e che non gli interessa nulla.possibile che ci siano persone cosi?insomma..parlare per chiarire non sarebbe meglio?ora che fareste al mio posto e perche lui si comporta cosi?ora ha anche lo stesso comportamento con altre persone dopo uno stupido ritardo da perte ddi questi.

forse..., ma spero non sia così, temo che le persone vorrebbero far fare agli altri quello che loro vorrebbero... e allo stesso tempo che pensassero anche bene di loro...
Loro stesse, però, per prime ritengono che il far fare agli quello che vorrebbero sia alquanto meschino, e nonostante tale comportamento lo giudichino negativamente, forse non a torto) vorrebbero cmq che tali persone abbiamo una buona opinione... quale? quella che loro ritengono sia positiva...
Altrimenti perchè insistere nel dover chiarire qualcosa?

Ciao
spada fi fuoco
spada di fuoco is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Arrow Condividi questa discussione:       

Rispondi


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato

Puoi aggiungere le ultime novità di Riflessioni.it e le ultime discussioni del forum sul tuo sito o sul tuo blog, per informazioni
Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 08.17.05.

vBulletin Copyright ©2000-2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Content Relevant URLs by VBSEO
Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 - Copyright ©2002-2014