Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Lato Spirituale del SuonoIl Lato Spirituale del Suono

di Massimo Claus   indice articoli


Il Tesoro dei suoni

Gennaio 2012

 

Il Tesoro dei suoniSpesso mi riesce difficile immaginare, senza l'aiuto dei suoni che mi circondano. I nostri ricordi sono splendidi contenitori di suoni. Immaginate la vostra infanzia e cercate di ricordarvi i suoni del vostro quartiere, le voci degli amici, di vostra madre, padre e di tutti coloro che hanno arricchito la vostra infanzia con mille suoni colorati, buoni per essere ricordati ogni volta che lo desideriamo. I suoni di quando eravamo bambini sono stati indispensabili per la nostra crescita, sia interiore che fisica.

I suoni, come gli odori, ci aiutano a ricordare, a ritornare in un battito d'ali al tempo e ai posti che desideriamo, intrappolati nella nostra mente che non dimentica, ma che nasconde solo ciò che non le è indispensabile per vivere la quotidianità. Ho nascosto dentro di me migliaia di suoni ai quali ogni volta che scrivo un brano musicale faccio riferimento, perché dietro ai suoni ci sono le sensazioni, quindi anche i sentimenti: quando ascoltiamo in riva del mare il suono delle onde questo ci entra in profondità, scolpendo sia le immagini che i nostri ricordi. Ricordare un suono o un profumo è prendere contatto con la nostra interiorità, alla quale spesso, presi dal nostro andirivieni quotidiano, dedichiamo poco tempo e importanza. Noi siamo ciò che abbiamo dentro, ciò che ci portiamo mano nella mano in ogni frangente della nostra vita. Sono contento di ogni suono, perché anche quelli che spesso ci appaiano come rumori, se ci prendessimo la libertà di provarli ad ascoltare, ci accorgeremmo della loro vera natura. Immaginate una cascata senza il fragore dell'acqua, da immagine splendida ed evocativa si trasformerebbe in uno strano gioco di colori che ci spaventerebbe moltissimo. Riflettendo ci accorgiamo che il rumore provocato dall'acqua non è certo uno di quei suoni rilassanti che ascolteremmo come il suono delle onde del mare, ma se guardato per quello che è, non tralasciando la sua funzione e il suo vero volto, ci accorgiamo della bellezza anche di questo incredibile tonfo. Ciò che noi ascoltiamo in realtà è un insieme di molti suoni. Ritornando al suono delle onde possiamo, con un minimo di sforzo, individuare i molti suoni che lo compongono, come quello delle pietre che rotolano sulla spiaggia, la caduta dell'acqua su altra acqua e cosi via.

Un bellissimo modo di praticare la meditazione è quello di cercare di individuare in ogni suono che arriva al nostro orecchio le mille componenti che lo formano. Se pratichiamo questo apparentemente semplice esercizio ci renderemo conto di come l'udito è fondamentale per “viaggiare” fuori o dentro di noi. Come ogni oggetto che conosciamo, quindi anche i suoni non hanno un “sé” individuale, ma “intersono” ossia sono la causa di altri piccoli fattori. Appare davvero splendido individuarne i vari aspetti o parti che lo compongono. Il rispetto è una conseguenza della consapevolezza e spesso noi non rispettiamo perché non conosciamo. Dovremmo davvero riformare le nostre vite in funzione di una nuova consapevolezza che non solo ci aiuterebbe a vivere la nostra vita in ogni gesto, ma piuttosto trasformerebbe ogni cosa che facciamo in un piccolo miracolo. Ognuno di noi conosce ciò che si intende per libertà, ma spesso non si considera che vivere inconsapevolmente lasciandoci trasportare dall'abitudine o da qualsivoglia altro fattore è vivere schiavi di tutto ciò che ci spinge, come in coda in una enorme fila di persone. Quindi la vera libertà sta proprio nell'essere coscienti di ciò che ci attraversa gli occhi o l'udito, nel nostro caso. Una passeggiata senza prendere davvero coscienza di ciò che c'è intorno non si può certo considerare un liberarsi dalla quotidianità, perché ciò che ci portiamo dentro ci accompagnerebbe anche se fossimo sulla cima del monte più alto. Se quando mangiamo pensiamo ai problemi che abbiamo avuto sul lavoro: in realtà noi mangiamo quei problemi, non ciò che si trova nel nostro piatto. Lasciarsi andare ai vari suoni che compongono anche una semplice passeggiata in un qualsiasi centro storico ci ristorerebbe notevolmente, non serve vivere o andare tanto lontano da dove abitualmente ci troviamo a vivere. Il segreto è prendere coscienza di ciò che ci circonda.

I suoni sono un ottimo ponte per valicare sia le nostre paure che i nostri blocchi mentali. Molti tipi di meditazione si basano proprio su questo processo. Abbiamo già tutto ciò di cui necessitiamo per vivere e dare la giusta importanza ai suoni  rende la nostra vita davvero più ricca di quella parte che nascondiamo per paura di scoprirci, di spogliarci di tutto ciò che ci ricopre e che le persone scambiano per noi, ma che in realtà è frutto delle nostre esperienze. La nostra vera natura ha bisogno di riposarsi cullata dai suoni che desideriamo lasciar penetrare dentro di noi. Apriamoci a ciò che ascoltiamo, sentiamo viviamo, non formiamo barriere invalicabili anche se spesso ogni volta che abbiamo lasciato aperta quella porta siamo stati colpiti, perché c'è sempre la possibilità di rifarci e questa nuova possibilità è la sola vera e responsabile via della nostra crescita. I suoni sono i genitori della musica, questo incredibile miracolo spesso maltrattato da esigenze di denaro o successo. L'avidità si manifesta anche nella musica che ci circonda. Abbiamo bisogno di respirare aria nuova, specie in questo periodo storico in cui la paura ci pizzica sempre in ogni momento. Aiutiamoci ad aiutarci e i suoni sono davvero gran parte del tesoro che abbiamo a disposizione. Cerchiamo di averne cura.

Pace e serenità a tutti voi.

 

   Massimo Claus
   www.myoedizioni.it

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...