Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Riflessioni sulla Psicologia TranspersonaleRiflessioni sulla Psicologia Transpersonale

di Diego Pignatelli Spinazzola     indice articoli

 

Repertorio tecnico analitico nel metodo di amplificazione junghiano  Dicembre 2013

 

Nell'interfaccia tra gnosticismo ed ermetismo, la psicologia junghiana perviene ad un autentica rappresentazione di un piano teleologico che innesti quei saperi e quelle discipline sapienziali che esulano da un indagine prettamente analitica.

L'approccio si rivela in se interdisciplinare, cross-culturale poiché alla diagnosi clinica si interpone una analisi ermeneutica dei fatti. Avendo una sua ragion d’etica, la teoria junghiana si snoda nel senso precipuo dell'ermeneutica vista come istanza o ponte a confine tra il visibile e l'invisibile. Forze che si aggregano e si disgregano, si alleano e si scindono nei nodi di significato complessuale atti a rappresentare beniamini simboli della psiche inconscia, punti di connessione tra l'inconscio ed il superconscio, tra il dionisiaco e l'apollineo.

Il solve et coagula sta difatti al centro tra queste due istanze, e suole essere proprio il nucleo di significato archetipico (Jacobi 1957) che scinde, polarizza e depolarizza il nodo sintomatico. Nell'aver individuato la dinamica centrale del processo psicologico quale simbolo costitutivo di nuclei di significato, Jung inquadrò l'istanza archetipica quale complesso procedimento ermeneutico alla cui prassi si da il nome di metodo di amplificazione. Con l'apporto dell'antropologia, della storia delle religioni esule da un metodo storicistico bensì inclusivo dello spettro a fasi o a stadi archetipici delineato da Erich Neumann (1949), la teoria nel metodo ermeneutico costruttivo si avvale di un approccio etnopsicologico nonché psicostorico a variazione mitologica. Per tale motivo delineare le fasi archetipiche nella struttura dell'inconscio collettivo manifestatosi su di esse a vari livelli, è di precipua pertinenza del processo di amplificazione.

Muovendosi su territori occulti alla ragione essoterica e profana, la psicologia junghiana individua quelle tematiche in un contesto archetipico dove i pattern sono modelli di comportamento mitico per dirla con James Hillman. Da queste strutture mitiche si rileva l'adiacente schema di riferimento mitico o più che altro un mitema personale che si rivelerà essere attaccato al soggetto come una riverberazione di pattern precedenti dello stesso modello. Come un mito dell'eterno ritorno, il processo a spirale che segue traiettorie che dirigono e premono verso l'individuazione.

Potrebbe rientrare all’interno di questa discussione l'analisi karmica o entelechiale, il senso del daimon, del destino pronto a confrontarsi con il personale modello mitico. E' così che il mitema porta in sé quelle prerogative che forniscono uno slancio eroico e creativo o al contrario prevengono il rischio di una discesa negli inferi, nel regno delle Madri faustiane eludendo quella tenacia per l'avventura eroica. Avventura che deve essere accompagnata da ambedue gli esploratori, analista/paziente all'inseguimento di territori inesplicabili che via via vanno scoperti nello schiudersi mitopoietico ed immaginale del trattamento. A questo va aggiunto che l'amplificazione, vero e proprio metodo ermeneutico di simbolizzazione che Jung attestò nel suo opus divulgativo come assemblaggio di materiale onirico e simbolistico (Op. Vol. 12,1944) si rivela essere un corpo a corpo con l'immagine che verrà posta al vaglio di un attenta analisi. Queste importanti premesse costituiscono in se un materiale che segua quelle coordinate preposte all'analista. Materiale che si fonda su premesse storiche, antropologiche ed etno-psicologiche seguite da un ampio corredo di immagini, motivi e figure che la mitologia, lo gnosticismo e l'alchimia contribuiscono a dare in modo del tutto autoctono nel porsi dinanzi all’analista ed al suo repertorio tecnico analitico. Le immagini costituiscono quasi indizi che gettano luce all'interno di dinamiche e/o comportamenti mitici che esaminati minuziosamente ripropongono il corrispettivo mitema psicologico.

Una costellazione complessuale si schiude nella modalità di tonalità affettiva come "pattern of vision" (Neumann 1956). Tutte e due le scuole: junghiana (Neumann, pattern of vision) ed archetipica (Hillman, mitemi di comportamento) in definitiva vogliono dire la stessa cosa: e cioè che al fondo di un interazione analitica soggiace quel leitmotiv tipico di una struttura mitica che si riverbera ogni volta tra rito ed analisi nello stesso specchio dinamico del setting terapeutico.

 

     Diego Pignatelli Spinazzola

 

Altri articoli di Diego Pignatelli Spinazzola


Bibliografia

Jung C. G., Psicologia e alchimia in Opere Vol. 12, Bollati Boringhieri, Torino, 2006.
Jung C. G., Aion: Ricerche sul Simbolismo del Sé, in Opere Vol. 9**, Bollati Boringhieri, Torino 2005.
Jung C. G., Opere Vol. 14 (1955/56)/ Mysterium coniunctionis., Curato da: Massimello M. A., Editore: Bollati Boringhieri., Collana: Gli archi 19.
Jung C. G., Il Libro Rosso, Liber Novus, (A cura e con introduzione di Sonu Shamdasani) Bollati Boringhieri, Torino, 2010.
Jacobi J., Complesso, Archetipo, Simbolo nella Psicologia di C. G. Jung, Bollati Boringhieri, Torino 2004.
Hillman J., La Vana Fuga degli Dei., Adelphi, Milano 1991.
Hillman J., Puer Aeternus.,Adelphi,Milano (undicesima edizione 2009).
Hillman J., Trame perdute (Loose Ends: Primary Papers in Archetypal Psychology, 1975), Raffaello Cortina Ed., Milano, 1985
Neumann E., Storia delle Origini della Coscienza, Astrolabio Ubaldini Editore, Roma, 1978.
Neumann E., La Grande Madre: fenomenologia delle configurazioni femminili dell’inconscio; Astrolabio-Ubaldini, Roma 1981.

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...