Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

salute alimentazione naturale

Salute e alimentazione naturale

Del dott. Giacomo Bo   indice articoli

  

 

Alimentazione e Salute.

Cosa sappiamo, cosa non sappiamo e cosa non vogliamo sapere

Dicembre 2013

 

Alimentazione e Salute20-30 anni fa lo studio dell’alimentazione era quasi completamente assente, e soprattutto non si sospettava minimamente che il cibo potesse in qualche modo essere legato alla salute dell’organismo. Sebbene Ippocrate, il padre della medicina moderna, avesse affermato oltre duemila anni fa che “il cibo sia la tua medicina” questo basilare principio è stato ignorato fino a tempi recenti quando, di fronte ad una vera e propria esplosione di malattie, i ricercatori e i medici cominciarono a cercarne le cause al di fuori della conclamata teoria del geni e dell’ereditarietà, teoria che affermava in sintesi che la causa delle malattie era dovuta ad un mal funzionamento dei geni iscritti nel DNA, e quindi al di là di ogni nostra possibilità di intervento.

In queste ultime decadi abbiamo assistito al fiorire di una vera e propria scienza – la scienza dell’alimentazione – che studia il rapporto tra il cibo e il funzionamento dell’organismo, e quindi di riflesso la sua salute e la sua malattia. Sebbene questa scienza sia ancora agli albori, alcuni principi fondamentali sono ormai una certezza ed oggi costituiscono le basi di numerosi studi che grazie anche alla tecnologia ci permettono di vedere e di capire che il nostro organismo funziona in simbiosi con l’ambiente in cui vive, e quindi prima di tutto con il cibo, che rappresenta il rapporto più diretto tra corpo e ambiente.

Vediamo quindi di sintetizzare ciò che oggi sappiamo su questo delicato rapporto, ciò che ancora non sappiamo e ciò che sappiamo ma non vorremmo sapere, ossia quelle verità scomode che ci chiedono cambiamenti che non siamo ancora disposti a fare.

 

COSA SAPPIAMO

- sappiamo prima di tutto che il nostro corpo è ciò che mangiamo, sia in termini quantitativi che qualitativi, per cui la nostra salute dipende prima di tutto dal cibo.

- sappiamo, o stiamo via via scoprendo, che la maggior parte delle malattie è dovuta a squilibri alimentari o a cattiva alimentazione. La teoria dei geni sta passando decisamente in secondo piano di fronte all’evidenza dei fatti che dimostrano che una buona alimentazione può addirittura impedire lo sviluppo di malattie genetiche. Sappiamo infatti che i cibi contengono particolari sostanze in grado di modulare l’espressione dei geni (epigenetica) per cui possono attivarli o disattivarli a piacimento.

-  sappiamo che la qualità del cibo più ancora che la quantità è fondamentale per un buon funzionamento dell’organismo. I grassi, così come le proteine, le vitamine e i sali minerali non sono tutti uguali e il corpo sa riconoscerne la differenza, per cui, ad esempio, se i grassi saturi favoriscono il colesterolo, quelli insaturi lo prevengono.

- sappiamo che più il cibo è fresco, naturale, biologico e privo di sostanze chimiche, più il nostro corpo lo gradisce e lo assimila correttamente. Sappiamo, o stiamo scoprendo, che tutte queste sostanze chimiche come additivi, conservanti, coloranti ecc. alterano il normale funzionamento del nostro organismo favorendo così lo sviluppo di determinate patologie.

- sappiamo che un’alimentazione basata principalmente su verdura, frutta, cereali e legumi, con un basso consumo di carne, pesce, formaggi e uova, è la miglior alimentazione possibile per la salute del nostro corpo.

 

COSA NON SAPPIAMO

- non conosciamo ancora i particolari del complesso funzionamento dell’organismo. A livello cellulare stiamo solo ora scoprendo un mondo incredibile; la singola cellula è veramente la base della vita e della salute dell’organismo, e oggi, grazie anche ad una tecnologia straordinaria, possiamo osservare come funziona e come reagisce alle diverse situazioni.

- non conosciamo gli effetti di lungo periodo dell’intervento dell’uomo sull’ambiente. Cominciamo ora a vederne alcuni, come i cambiamenti climatici, ma occorrerà aspettare 20-30 anni per rilevare i risultati di alcune scelte in campo alimentare, come gli OGM ad esempio, l’uso di sostanze chimiche sempre più aggressive, o l’assunzione di particolari medicine o diete alimentari.

 

COSA NON VOGLIAMO SAPERE

- non vogliamo vedere che le malattie cosiddette “moderne” come il cancro, il diabete, l’osteoporosi, le malattie cardiovascolari ecc. dipendono tutte da questo stile di vita scorretto e possono essere guarite solo cambiando le nostre abitudini quotidiane, prima di tutto l’alimentazione.

- potenti interessi economici/politici da parte delle industrie alimentari e farmaceutiche ci impediscono di vedere come queste stesse aziende contribuiscano al deterioramento del nostro stile di vita e della nostra salute.

- non vogliamo vedere, siamo proprio miopi, che altre medicine, come quella cinese o indiana, e pratiche, come ad esempio lo yoga, da millenni studiano l’alimentazione e hanno oggi un bagaglio di conoscenze prezioso e fondamentale per capire quali sono veramente i fattori che conducono alla salute. Queste discipline orientali possono essere definite a tutti gli effetti una “scienza della salute”.

- In linea generale e in conclusione, non vogliamo vedere che lo stile di vita moderno che abbiamo scelto nuoce profondamente alla salute del pianeta e di conseguenza alla nostra personale salute. Dati sempre più evidenti ci dicono che dobbiamo fermarci e tornare indietro perché la strada che abbiamo scelto è un vicolo cieco, ma ciò comporta un grande sacrificio che molti non sono disposti a fare, anche se continuano a pagare un prezzo alto in termini di salute, e fin quando proseguiremo in questa direzione non sarà possibile ripristinare quelle condizioni che garantiscono una vera salute, uno stato di benessere psicofisico che esprime tutte le grandi potenzialità dell’essere umano.

 

Nadia e Giacomo Bo
www.ricerchedivita.it

 

Altri articoli dedicati alla salute e alimentazione naturale

 

Ricette consigliate da Riflessioni.it

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...