Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Sutra del LotoRiflessioni sul Sutra del Loto

di Rev. Nisshin   indice articoli

 

L'Insegnamento della Grande Nuvola

Maggio 2011

 

L'Insegnamento della Grande NuvolaUno degli insegnamenti maggiormente importanti del Sutra del Loto risiede nel Capitolo 5°: in questo meraviglioso capitolo, il Buddha, l’Onorato dal mondo, ci dà la spiegazione e il motivo della presenza di diverse dottrine sparse per il mondo. Nel Secondo Capitolo, come abbiamo avuto modo di vedere, il Buddha presenta la “Dottrina degli Abili Mezzi”, la quale ci insegna che il Buddha parla agli esseri umani a seconda del loro stadio evolutivo e della loro capacità e fede. Nel Quinto Capitolo, come dicevamo, abbiamo invece la possibilità di apprendere direttamente dal Buddha la ragione delle diverse religioni o dottrine esistenti nel mondo: si tratta della prima volta che un libro sacro affronta questo particolare e spigoloso argomento. Leggendo attentamente quanto il Buddha ci insegna, abbiamo la possibilità di comprendere anche un aspetto davvero singolare e importante del Sutra del Loto: la sua inclusività.

Nel Sutra del Loto sono contenuti tutti gli insegnamenti presenti nel mondo e, attraverso i suoi insegnamenti, siamo davvero in grado di apprendere lo spirito e l’essenza dell’insegnamento del Buddha che si basa sulla compassione e sull’amore verso tutto ciò che ci circonda e verso ogni essere umano, anche se di diversa natura e religione. Ho pensato a questo proposito di presentarvi tutto il Capitolo 5° della versione del Sutra del Loto in lingua corrente curata da me ed edita da Myo Edizioni. Questo per dare la possibilità a ognuno di voi di poter davvero entrare all’interno di questo meraviglioso scrigno che il Buddha ci schiude davanti agli occhi. Sono sicuro che apprezzerete la profondità dell’insegnamento che vi troverete di fronte e la mia speranza è che possiate riformare la vostra vita in virtù di questo, comprendendo che nella realtà le differenze sono solo nei nostri occhi e nel nostro comportamento: chiunque si avvicini all’insegnamento del Buddha deve comprendere che il Buddha stesso si manifesta nel mondo attraverso la nostra vita, attraverso le nostre azioni. Nel Sutra del Loto il Buddha ci dice chiaramente che ognuno di noi ha dentro di sé le Sue potenzialità, come un seme è potenzialmente una pianta. Questa trasformazione avviene solo se si verificano determinate condizioni e siamo noi a  creare ed alimentare quelle condizioni, con la nostra vita e con il nostro sincero desiderio di riuscire a manifestare profondamente ciò in cui realmente crediamo. Abbiate cura delle vostre vite e delle parole che lasciate nel mondo, perché queste hanno davvero la possibilità di trasformarsi nella vita e nella parola del Buddha.

 

 

Capitolo V

La grande nuvola

 

Allora il Buddha si rivolse a Kashyapa e a tutti gli altri grandi discepoli dicendo: “Le tue parole corrispondono al vero. Il Buddha ha infinite virtù tanto che nessuno può o riuscirebbe ad elencarle tutte. Sappi Kashyapa che il Buddha è il re del Dharma. Tutto ciò che dico è assolutamente vero. Discepoli miei, il Buddha conosce il fine ultimo cui tendono tutte le dottrine, così come conosce quello che gli esseri viventi hanno nel cuore e ciò che stanno facendo.
Kashyapa, supponi che gli alberi e l’erba dei prati di migliaia di mondi, incluse le erbe che crescono nei boschi, nelle foreste, sui monti, nelle valli, in pianura o accanto ai fiumi, di forma e nomi diversi, siano sovrastate da una grande nube. Immagina poi che, da questa nube immensa, prenda a riversarsi una grande, leggera e benefica pioggia. Tutte le piante sono bagnate dalla medesima acqua, sia che abbiano radici forti e profonde, che giovani e deboli. I tronchi, i rami e le foglie degli alberi, i prati e le erbe che crescono nei boschi e nelle foreste, sono tutti irrorati dall’acqua.
Ecco quindi che i vecchi alberi, quelli giovani, quelli più alti, quelli medi e quelli molto bassi, ricevono tutti l’acqua di questa grande pioggia. Tutte le piante ricevono quest’acqua, chi più chi meno, e l’acqua è la stessa per tutte le piante, e proviene da una sola unica nube. In base alla loro età, dimensioni e specie, le varie piante prendono più o meno acqua da quella che viene riversata in modo equanime su tutte loro, e l’acqua così assimilata le fa crescere e fiorire. Sebbene crescano tutte sulla stessa terra, ogni pianta produce così diversi fiori e frutti, ma tutte hanno ricevuto la stessa acqua dalla stessa nube. Ora sappi, Kashyapa, che io, il Tathagata, sono proprio come la nube. Così come la nube appare nel cielo, io faccio il mio avvento in questo mondo. Io rivelo il Dharma alle entità celesti, agli uomini e ai demoni attraverso il suono della mia Voce, così come la grande nube riversa la sua pioggia sulle piante di quei mondi. Voi che non avete ancora attraversato il grande oceano del Samsara, Io farò in modo di condurvi all’altra sponda. Voi che non vi siete ancora liberati dalla sofferenza, io farò in modo che lo facciate. Voi che non avete ancora raggiunto la serenità nelle vostre menti, Io farò in modo che la serenità dimori in voi. Conosco molto bene la vostra vita, come conosco le vostre vite future. Sappiate che sono sempre accanto a voi. Quando espongo il grande Insegnamento vedendo le persone innanzi a me capisco chi è intelligente e chi è stolto, chi è diligente e chi è indolente e, in accordo che le loro capacità, uso un linguaggio appropriato insegnando un’enorme varietà di Dottrine, rallegrando tutti i cuori, dando loro ciò di cui hanno bisogno. Una volta uditi i miei insegnamenti tutti vivono in pace, nelle loro vite presenti, mentre nelle prossime rinascono in condizioni favorevoli, ritrovano la Strada e riprendono a percorrerla. In accordo sempre con le loro capacità.
I vari insegnamenti e le varie dottrine che Io espongo hanno lo stesso significato. Coloro che praticano, leggono o recitano i Sutra ove sono scritti i sacri insegnamenti e vivono in accordo con quanto esposto, non si rendono conto di quali enormi benefici e fortuna questo gli porti. Coloro che si liberano dai vincoli delle illusioni conseguiranno la grande ed eterna serenità.
Benché io conosca quali sono le differenze delle diverse dottrine e insegnamenti, mi astengo dal rivelarle, perché conosco quanto gli esseri umani siano soggetti alla brama di potere. Ciò che v’insegno è davvero molto difficile da comprendere.”

 

Rev. Nisshin

Tutti i passi del Sutra del Loto citati nel testo sono presi da "Il Sutra del Loto in lingua corrente" curata dal Rev. Nisshin Claus, edito da Myo Edizioni.

 

Altri articoli sul Sutra del Loto

Libro Sutra del LotoMyo Edizioni è lieta di presentare la versione in lingua corrente del "Sutra del Loto".
Per la stesura di questa pubblicazione si è scelto di usare un linguaggio semplice, più comprensibile e immediato, pur mantenendo inalterata l'originalità degli insegnamenti. La presente versione del Sutra del Loto è dedicata a tutti i credenti e studiosi di questo meraviglioso Sutra. Le versioni del Sutra del Loto presenti attualmente in commercio, risultano di difficile comprensione per noi lettori occidentali, per via di un linguaggio tipico di questo genere di pubblicazioni, ricco di ripetizioni e ridondanze. La presente versione più fresca e attuale aiuta anche il lettore meno esperto ad entrare nel profondo della narrazione.
Per maggiori informazioni Il Sutra del Loto

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...