Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

TESTI Canzoni - Classici in lingua inglese - Indice

Testi canzoni originali con traduzione in italiano di Ermanno Tassi

 

Heartbreak Hotel - Elvis Presley

Di: Mae Axton, Tommy Durden – RCA

 

Testo della canzone (lingua originale)

 

Heartbreak Hotel

 

Well, since my baby left me,
I found a new place to dwell.
It's down at the end of lonely street
at Heartbreak Hotel.
You make me so lonely baby,
I get so lonely,
I get so lonely I could die.
And although it's always crowded,
you still can find some room.
Where broken hearted lovers
To cry away their gloom.
You make me so lonely baby,
I get so lonely,
I get so lonely I could die.
Well, the Bell hop's tears keep flowin',
and the desk clerk's dressed in black.
Well they been so long on lonely street
They ain't ever gonna look back.
You make me so lonely baby,
I get so lonely,
I get so lonely I could die.
Hey now, if your baby leaves you,
and you got a tale to tell.
Just take a walk down lonely street
to Heartbreak Hotel.


Testo della canzone (Traduzione in italiano)
Traduzione a cura di Ermanno Tassi

 


Hotel Crepacuore

 

Beh, da quando la mia ragazza mi ha lasciato
Ho trovato un posto nuovo per vivere
E’ giù alla fine della via della solitudine
All’Hotel Crepacuore
Tu mi fai sentire triste e solo bambina,
So tanto triste e solo
So tanto triste e solo, potrei morire.
E sebbene sia sempre affollato
Si può trovare ancora qualche camera libera
Dove i cuori infranti degli innamorati
Sfogano col pianto la loro malinconia
Tu mi fai sentire triste e solo bambina,
Sono tanto triste e solo
Sono tanto triste e solo, potrei morire.
Eh si, il pianto dei fattorini scorre di continuo
Gli addetti alla ricezione vestono di nero
Sono da molto tempo sulla via della solitudine
Non si volteranno mai indietro
Tu mi fai sentire triste e solo bambina,
So tanto triste e solo
So tanto triste e solo, potrei morire.
E allora, se la tua ragazza ti lascia
E tu hai una storia da raccontare
Fatti una passeggiata nella via della solitudine
Fino all’Hotel del crepacuore.

 

 

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...