Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  15° ANNO

Menu sito
Versione del sito per smartphone o tablet

TESTI Canzoni - Indice

 

One - U2
da Achtung Baby (1991)

 

 

Is it getting better, or do you feel the same?

Will it make it easier on you, now you got someone to blame?

You say one love, one life, when it's one need in the night.

One love, we get to share it

Leaves you baby if you don't care for it.

 

Did I disappoint you or leave a bad taste in your mouth?

You act like you never had love and you want me to go without.

Well, it's too late tonight to drag the past out into the light.

We're one, but we're not the same.

We get to carry each other, carry each other... one

 

Have you come here for forgiveness,

Have you come to raise the dead

Have you come here to play Jesus to the lepers in your head

Did I ask too much, more than a lot

You gave me nothing, now it's all I got.

We're one, but we're not the same.

Well, we hurt each other, then we do it again.

 

You say love is a temple, love a higher law

Love is a temple, love the higher law.

You ask me to enter, but then you make me crawl

And I can't be holding on to what you got, when all you got is hurt.

 

One love, one blood, one life, you got to do what you should.

One life with each other: sisters, brothers.

One life, but we're not the same.

We get to carry each other, carry each other.

One, one.

 


Va meglio o ti senti come prima?

Sarà più facile per te, ora che hai qualcuno da incolpare

Tu dici un solo amore, un’unica vita, allorché è solo un bisogno di notte

Un solo amore, che dobbiamo condividere

Che ti lascia piccola se tu non ne tieni conto

 

Ti ho delusa o ti ho lasciato dell’amaro in bocca?

Ti comporti come se tu non avessi mai avuto l’amore e vuoi che ne faccia a meno

Beh, è troppo tardi per ripescare il passato e portarlo alla luce

Noi siamo un tutt’uno, ma non siamo gli stessi

Dobbiamo sostenerci l’un l’altro, sostenerci l’un l’altro... un tutt’uno

 

Sei venuta  qui a chiedere perdono?

Sei venuta qui per far rinascere ciò che è morto?

Sei venuta qui  per recitare la parte di Gesù nei confronti dei lebbrosi nella tua testa?

Ti ho chiesto troppo, più del dovuto?

Non mi hai dato nulla, ecco tutto quello che ho

Noi siamo un tutt’uno, ma non  siamo gli stessi

Eh si, ci facciamo del male l’un l’altro, poi lo facciamo di nuovo

 

Tu affermi che l’amore è un tempio, una somma legge

L’amore è un tempio, una somma legge

Mi chiedi di entrare, ma poi mi fai strisciare

Ed io non posso sopportare quello che sei diventata, allorché l’offesa  è tutto ciò che hai

Un solo amore, un unico sangue, un’unica vita, devi fare quello che si conviene

Un’unica vita, l’uno con l’altro: sorelle, fratelli

Un’unica vita, ma noi non siamo gli stessi

Dobbiamo sostenerci l’un l’altro, sostenerci l’un l’altro

Un tutt’uno, un tutt’uno.

Utenti connessi

Cerca nel sito
I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2015

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...