Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali


Vecchio 09-12-2007, 19.57.06   #1
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
Terrestri

ciao, benvenuti in questo topic

vi segnalo questo video-documentario:
http://veg-tv.info/Earthlings

Parla di come l'uomo tratta gli animali, le immagini sono molto forti, però a mio avviso andrebbe visto, anche se dura 1h e 35'.


<<EARTHLINGS (Terrestri) è un documentario sull'assoluta dipendenza dell'umanità dagli animali (usati come compagnia, come cibo, come vestiario, per divertimento e per la ricerca scientifica) ma illustra anche la nostra completa mancanza di rispetto per questi cosiddetti "fornitori non umani". Il film è narrato dall'attore Joaquin Phoenix, nomitato dall'Academy Award (GLADIATOR) e la colonna sonora è di Moby, artista acclamato dalla critica.

Attraverso uno studio approfondito svolto all'interno di negozi di animali, allevamenti di animali domestici, rifugi, ma anche negli allevamenti intensivi, nell'industria della pelle e della pelliccia, in quella dello sport e dell'intrattenimento, e infine nella professione medica e scientifica, EARTHLINGS usa telecamere nascoste e filmati inediti per tracciare la cronaca quotidiana di alcune delle più grandi industrie del mondo, che basano i loro profitti interamente sugli animali.>>



Spero che possa scaturirne un utile scambio di idee.
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 09-12-2007, 23.01.09   #2
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Terrestri

Verrà un giorno, spero, in cui gli esseri umani saranno capaci di vedere le altre creature che popolano questo pianeta come ospiti della stessa casa.

Quando l'uomo sarà in grado di provare rispetto per se stesso e per i suoi simili, il rispetto per le altre creature avverrà nel modo più naturale possibile, senza alcuna forzatura.

A volte penso che per le mostruosità di cui gli umani sono capaci il Dio creatore dovrebbe toglierci tutti di mezzo. Siamo venuti male, siamo sfuggiti ad ogni controllo. Ma Dio non interverrà perchè noi siamo straordinariamente bravi tanto da farlo da soli.

Mi dispiace che stiamo trascinando nella nostra rovina anche le altre creature.

Noi dipendiamo dalle piante e dagli animali ma la pazzia che è entrata nelle nostre menti ci impedisce di vederlo.
Mary is offline  
Vecchio 10-12-2007, 19.02.19   #3
miano
Ospite
 
Data registrazione: 04-12-2007
Messaggi: 23
Riferimento: Terrestri

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Verrà un giorno, spero, in cui gli esseri umani saranno capaci di vedere le altre creature che popolano questo pianeta come ospiti della stessa casa.

Quando l'uomo sarà in grado di provare rispetto per se stesso e per i suoi simili, il rispetto per le altre creature avverrà nel modo più naturale possibile, senza alcuna forzatura.

A volte penso che per le mostruosità di cui gli umani sono capaci il Dio creatore dovrebbe toglierci tutti di mezzo. Siamo venuti male, siamo sfuggiti ad ogni controllo. Ma Dio non interverrà perchè noi siamo straordinariamente bravi tanto da farlo da soli.

Mi dispiace che stiamo trascinando nella nostra rovina anche le altre creature.

Noi dipendiamo dalle piante e dagli animali ma la pazzia che è entrata nelle nostre menti ci impedisce di vederlo.

Grazie ragazzi....sono d'accordo con voi al 100%....chi non ha rispetto per gli animali non ne ha neanche verso i suoi simili e verso se stesso.
Il mio coniglietto, quì vicino a me, annuisce....

fratelli
miano is offline  
Vecchio 11-12-2007, 08.40.59   #4
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Terrestri

Citazione:
Originalmente inviato da miano
Grazie ragazzi....sono d'accordo con voi al 100%....chi non ha rispetto per gli animali non ne ha neanche verso i suoi simili e verso se stesso.
Il mio coniglietto, quì vicino a me, annuisce....

fratelli

Il tuo coniglietto?
Qualora non sia di peluche, non credo affatto che il tuo coniglietto sia felice di vivere accanto a te semplicemente perchè non è nella sua natura. Prova a liberarlo nella campagna, in mezzo all'erba...allora si vedrai come annuisce.

maxim is offline  
Vecchio 11-12-2007, 12.18.24   #5
miano
Ospite
 
Data registrazione: 04-12-2007
Messaggi: 23
Riferimento: Terrestri

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Il tuo coniglietto?
Qualora non sia di peluche, non credo affatto che il tuo coniglietto sia felice di vivere accanto a te semplicemente perchè non è nella sua natura. Prova a liberarlo nella campagna, in mezzo all'erba...allora si vedrai come annuisce.


Purtroppo l'abbiamo salvato da una situazione orribile. Stava in una casa di una pazza che aveva decine e decine di animali (cincillà, conigli, gatti e uccellini) e li trattava..."da pazza". Tramite delle denunce e l'Oipa ne abbiamo salvati il più possibile. Questo coniglietto era già adulto e ha sempre vissuto in cattività...è nato in quella casa degli orrori ed è sempre stato in una gabbia dove quasi non poteva neanche girarsi...non riuscirebbe più a vivere libero. Tu hai ragione e anche a me fa pena sapere che non correrà mai nei prati e cose così ma che ci posso fare? Sai quante volte ho pensato di lasciarlo libero? Ma dove? Morirebbe subito. Così almeno mi hanno detto gli amici dell'Oipa e amici veterinari. :-(

miano is offline  
Vecchio 11-12-2007, 15.11.50   #6
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Terrestri

Citazione:
Originalmente inviato da miano
Purtroppo l'abbiamo salvato da una situazione orribile. Stava in una casa di una pazza che aveva decine e decine di animali (cincillà, conigli, gatti e uccellini) e li trattava..."da pazza". Tramite delle denunce e l'Oipa ne abbiamo salvati il più possibile. Questo coniglietto era già adulto e ha sempre vissuto in cattività...è nato in quella casa degli orrori ed è sempre stato in una gabbia dove quasi non poteva neanche girarsi...non riuscirebbe più a vivere libero. Tu hai ragione e anche a me fa pena sapere che non correrà mai nei prati e cose così ma che ci posso fare? Sai quante volte ho pensato di lasciarlo libero? Ma dove? Morirebbe subito. Così almeno mi hanno detto gli amici dell'Oipa e amici veterinari. :-(


Sono d’accordo con te, con i tuoi amici veterinari e quelli dell’Oipa.

Se liberato, quel coniglio non vivrebbe a lungo. Di certo rientrerebbe nel suo circolo naturale ma il primo rapace notturno non dovrebbe percorrere molta strada quella notte per poter vivere un giorno in più o per sfamare i suoi piccoli. Se è fortunato ed il tempo favorevole magari riuscirebbe a campare qualche giorno in più e trovare pure una coniglietta. … ma la morte sarebbe sempre in agguato!
Molti nostri amici animalisti ignorano questi particolari. I loro numerosi blitz per liberare gli animali in cattività creano gravissimi danni ambientali e sofferenza agli stessi.
Anch’io fino a poco tempo fa avevo dei conigli…i miei vivevano per uno scopo…quelli da appartamento quale scopo hanno nella loro vita?

maxim is offline  
Vecchio 11-12-2007, 16.48.33   #7
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
deviati

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
ciaociao

Prima di partire per la tangente, vorresti spiegare... :
quello che scrivi, in che realazione sta con l'argomento in discussione?
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 11-12-2007, 17.47.54   #8
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Terrestri

Citazione:
Originalmente inviato da miano
Purtroppo l'abbiamo salvato da una situazione orribile. Stava in una casa di una pazza che aveva decine e decine di animali (cincillà, conigli, gatti e uccellini) e li trattava..."da pazza". Tramite delle denunce e l'Oipa ne abbiamo salvati il più possibile. Questo coniglietto era già adulto e ha sempre vissuto in cattività...è nato in quella casa degli orrori ed è sempre stato in una gabbia dove quasi non poteva neanche girarsi...non riuscirebbe più a vivere libero. Tu hai ragione e anche a me fa pena sapere che non correrà mai nei prati e cose così ma che ci posso fare? Sai quante volte ho pensato di lasciarlo libero? Ma dove? Morirebbe subito. Così almeno mi hanno detto gli amici dell'Oipa e amici veterinari. :-(


io ho cinque canarini nati in gabbia, se li lasciassi liberi non vivrebbero più di qualche ora, non sono capaci neppure di volare più di qualche metro.

Sono contraria agli animali in gabbia ma se non sono stati abituati alla libertà ridagli la libertà è peggio che ucciderli.

Non si dovrebbe mai ragionare per estremi, o per concetti astratti, ma tenere sempre presente ogni circostanza, e scegliere valutando sempre la realtà del momento.

Domenica mi è capitato di vedere un film che non amo, una storia di mercenari, ma mi ha colpito molto una scena in cui l'amico uccide l'amico per non farlo cadere in mano ai nemici evitandogli così terribili torture.

Uccidere non è bene, ma a volte può diventare anche un bene.
Così come il bene, almeno oggettivamente bene, può trasformarsi nel peggiore dei mali.

Questi sono i doni ricevuti dagli uomini la capacità di imparare, decidere, scegliere, non poter mai dare nulla per certo e scontato.
Mary is offline  
Vecchio 11-12-2007, 17.58.52   #9
miano
Ospite
 
Data registrazione: 04-12-2007
Messaggi: 23
Riferimento: Terrestri

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Sono d’accordo con te, con i tuoi amici veterinari e quelli dell’Oipa.

Se liberato, quel coniglio non vivrebbe a lungo. Di certo rientrerebbe nel suo circolo naturale ma il primo rapace notturno non dovrebbe percorrere molta strada quella notte per poter vivere un giorno in più o per sfamare i suoi piccoli. Se è fortunato ed il tempo favorevole magari riuscirebbe a campare qualche giorno in più e trovare pure una coniglietta. … ma la morte sarebbe sempre in agguato!
Molti nostri amici animalisti ignorano questi particolari. I loro numerosi blitz per liberare gli animali in cattività creano gravissimi danni ambientali e sofferenza agli stessi.
Anch’io fino a poco tempo fa avevo dei conigli…i miei vivevano per uno scopo…quelli da appartamento quale scopo hanno nella loro vita?


Hai ragione amico mio,
credi che non mi senta in colpa? Però questa "pazza" era davvero pazza. Teneva decine e decine di animali stipati in una stanza. Due o tre per gabbia. Procurava ferite, incisioni e anche amputazioni pechè forse nella sua testa pensava di operarli o chissà cosa. Ti giuro che è stato uno shock per tutti vedere quella situazione. Io ho visto le foto. In questo caso non credo che gli animalisti abbiano fatto più danni di quelli già esistenti.
Se pensassi che il mio coniglietto potesse vivere anche tre, quattro giorni...una settimana...lo lascierei andare, credimi. Ma credo che non riuscirebbe nemmeno più a procurarsi da mangiare o costruirsi una tana...ti giuro che non è che lo tengo per un egoismo mio...però magari mi sbaglio lo stesso e hai ragione tu...ma cosa posso fare? Dove lo posso portare?

miano is offline  
Vecchio 11-12-2007, 19.01.00   #10
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
Riferimento: Terrestri

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
io ho cinque canarini nati in gabbia, se li lasciassi liberi non vivrebbero più di qualche ora, non sono capaci neppure di volare più di qualche metro.

Sono contraria agli animali in gabbia ma se non sono stati abituati alla libertà ridagli la libertà è peggio che ucciderli.
Io non ho la mente di un canarino ma non credo siano felici di vivere in
gabbia neanche se ci sono abituati. Meglio la morte che una simile esistenza.
E comunque sarebbe bello essere liberi di fare le proprie scelte.
...doversi "abituare alla libertà"? Ma che folle situazione.

Citazione:
Non si dovrebbe mai ragionare per estremi, o per concetti astratti, ma tenere sempre presente ogni circostanza, e scegliere valutando sempre la realtà del momento.
Aprire il porticino di una gabbietta non mi sembra una decisione estremista.
Reputo anzi di estrema presunzione il voler decidere la sorte di una vita che non è la propria, tanto più quanto, come nel caso di un canarino, questa impropria decisione si contrappone ad una volontà e a degli interessi maggiori.

Citazione:
Domenica mi è capitato di vedere un film che non amo
Se non lo hai già fatto, ti invito a vedere anche il documentario che ho proposto come argomento di questa discussione.
z4nz4r0 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it