Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 27-01-2004, 11.52.34   #1
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Talking Chi prova a tradurre?

Artista: CapaRezza
Album: Verità Supposte
Titolo: Fuori Dal Tunnel (Del Divertimento)



Sono fuori dal tunnel del divertimento (x2). Quando esco di casa e mi annoio sono molto contento. Quando esco di casa e mi annoio sono molto più contento...
Di te che spendi stipendi stipato in posti stupendi tra culi su cubi succubi di beat orrendi succhi brandy e ti stendi, dandy, non mi comprendi, senti, tu non ti offendi se ti dico che sei trendy, prendi me, per esempio, non mi stempio per un tempio del divertimento essendo amico di Baldan Bembo sono "un silenzio che può diventare musica" se rimo sghembo su qualsiasi tempo che sfrequenzo.
Collaudo l'autoradio, nell'auto cauto resto faccia a faccia con una focaccia, altro che lauto pasto.
Capomastro, con validi manovali ricostruisco gli argini di una giornata ai margini della disco e mi stupisco quando si uniscono al banchetto che imbastisco che dopo mischiano il brachetto e non capisco com'è che si finisce a parlare di Jeeg Robot e delle "Strade di San Francisco".
Sono fuori dal tunnel del divertimento (x2). Quando esco di casa e mi annoio sono molto contento. Quando esco di casa e mi annoio sono molto più contento...
Mi piace il cinema e parecchio, per questo mi chiamano vecchio, è da giovani spumarsi e laccarsi davanti allo specchio? Sono vecchio, punto, e prendo spunto dal tuo unto ciuffo, mi sento stretto come quando inchiappetto un puffo. "oooh, io odio Caparezza..." Sbuffo pensando a serate tipo "Che facciamo?" Io ho una Tipo di seconda mano che mi fa da pub, da disco e da divano, sono qua, come un allodola questo è il mio ramo.
Io, immune al pattume della tv di costume, in volo senza piume in un volume di fumetti sotto il lume, non c'è paragone basta una birra in fermentazione e la tipa in fibrillazione per la nuova posizione.
M'attizza la zizza piena, mi delizia la tizia oscena, ho fame, no problema se se mi sfizia la pizza a cena.
Serate a tema ben accette, salame a fette spesse, vhs e se non bastasse su le casse.
Sono fuori dal tunnel del divertimento (x2). Quando esco di casa e mi annoio sono molto contento. Quando esco di casa e mi annoio sono molto più contento...
"Gli incontri, gli scontri, lo scambio di opinioni, persone che son fatte di nomi e di cognomi, venghino signori, che qui c'è il vino buono, le pagine del libro e le melodie del suono, si vive di ricordi, signori, e di giochi, di abbracci sinceri, di baci e di fuochi, di tutti i momenti, tristi e divertenti, e non di momenti tristemente divertenti." ...io lo vorrei rifare...
Marco_532 is offline  
Vecchio 28-01-2004, 21.18.47   #2
mark rutland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 343
Smile ci si prova

....i risultati rimagono cmq dubbi :-)

credo che sia una bella critica a un certo divertimento paranoico e molto preconfezionato che stanno cercando di vendere come l'unico possibile,che non è divertimento se non è necessariamentetrendy e obbligatoriamente griffato, fatto di locale giusto, vestito firmato,capello tirato, ossessivamente trasgressivo per posa, il bicchiere col cocktail verdino ...forzatamente come la moda impone, perchè se si è OUT....ORROREEEEEE, (occhi sbarrati)si è considerati vecchi, passati, fuori, emarginati(eheheheheh)


l'autore è ben contento di non divertirsi se questo divertimento significa forzatamente divertirsi 'IN'(si dice ''comme il faut''?),anzi, per reazione è ben contento di avere i suoi bassi e di annoiarsi anche ,senza starsi a seppellire nelle cripte dei propri castelli mentali dei 'se avessi fatto' o 'avrei dovuto', sensi di colpa indotti dalla insicurezza cui sono vittime i modaioli convinti.
Credo inoltre cerchi di rivalutare forme di svago alternative e considerate demodè ma semplici, sincere, non artefatte e sempre efficaci;cinema, fumetti, musica, buona tavola (sebbene non necessariamente ricca, basta che sia allegra)e buona conversazione(fatta di confronti aperti), compagnia femminile(un po' donna oggetto?aiuto, le femministe linceranno me se ho capito male o l'autore della musica se ho capito bene...spero di non aver capito male eheheheh).

.....non ci vedo molto di strano
certo che però a sentirla cantata fa un effetto particolare....il video poi, con quella enorme sfera di plastica bianca che insegue il cantante e che ricorda le sfere minacciose del telefilm inglese'Il prigioniero''.....

ci ho provato
mark rutland is offline  
Vecchio 28-01-2004, 21.52.29   #3
mark rutland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 343
Smile oppure...

oppure è ben contento di ''annoiarsi''se divertirsi significa quel divertimento posticcio...annoiarsi significherà quindi tutto quell'altro divertimento, cene, discussioni ecc ecc
mark rutland is offline  
Vecchio 29-01-2004, 14.00.52   #4
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
...è quindi contario a coloro che credono di divertirsi considerando il divertimento cosa legata alla moda...e si diverte - per esempio - a osservare quelli che considera schiavi delle mode del momento....il divertimento è si legato al "momento", ma se non avviene una sceta consapevole e si agisce solo per moda non lo considera divertimento...

... ...
Marco_532 is offline  
Vecchio 29-01-2004, 14.22.58   #5
Millo
Ospite abituale
 
L'avatar di Millo
 
Data registrazione: 02-01-2004
Messaggi: 39
A me piace molto questa canzone ... sebbene a prima vista chi l'ha scritta sembrerebbee in preda ai fumi della marjuana...

Sono d'accordo con voi ... per me la parte più significativa è questa:

"Gli incontri, gli scontri, lo scambio di opinioni, persone che son fatte di nomi e di cognomi, venghino signori, che qui c'è il vino buono, le pagine del libro e le melodie del suono, si vive di ricordi, signori, e di giochi, di abbracci sinceri, di baci e di fuochi, di tutti i momenti, tristi e divertenti, e non di momenti tristemente divertenti."

Poichè oggi la società spinge per un grosso appiattimento globale ... dove tutto diventa un servizio preconfezionato tra cui anche il "divertimento" ... allora sarebbe meglio riflettere sul fatto che è meglio vivere momenti tristi e divertenteti che momenti "tristemente divertenti" ....

Un abbraccio.

Millo
Millo is offline  
Vecchio 29-01-2004, 16.18.54   #6
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
... ... ... ...
Marco_532 is offline  
Vecchio 31-01-2004, 15.44.38   #7
mark rutland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 343
Question quesito

...ma se poi andare controcorrente diventa anche quella una moda,l'essere originali per costrizione ...come la mettiamo?

in realtà credo che il testo delle canzone inviti ad un recupero del divertimento non ''strutturato'' sulla base di una rivalutazione dello spirito del divertimento in se (e che non necessita di ostentazione di elementi esteriori se non della felicità delle persone)più che di un divertimento in particolare vs l'altro

cmq sono d'accordo;in effetti questa ossessione del divertimento a tutti costi fa vivere nell'illusione che , quando vengono i normali momenti di calma , si sta stagnando...
sarà pur normale ed accettabile che la vita abbia anche i suoi''bassi'' fisiologici, accanto agli ''alti'', no?
in quest'ottica la malinconia stessa(non oso parlare di depressione,credo sia diversa, anche se del termine si abusa alquanto), almeno nelle forme lievi ,potrebbe essere vista come una fase normale dell'essere piuttosto che una forma di sintomo precursore di baratri emozionali indicibili e inenarrabili :-)....


.impariamo a vivere anche i ''bassi'' delle giornate....se è vera la legge del contrasto per la quale le cose acquistano valore anche per confronto con le altre, beh, i momenti di calma e noia saranno utili in funzione dell'apprezzamento sincero dei momenti di allegria come elementi di inconsapevole confronto :-)

Ultima modifica di mark rutland : 31-01-2004 alle ore 15.54.10.
mark rutland is offline  
Vecchio 31-01-2004, 16.02.11   #8
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Re: quesito

Citazione:
Messaggio originale inviato da mark rutland
...ma se poi andare controcorrente diventa anche quella una moda,l'essere originali per costrizione ...come la mettiamo?

...il punto è sempre quello; è come la trasgressione per disprezzo di restrizioni...

...se trasgredisco per bisogno di trasgressione è come evitare di divertirsi un un modo per andare contro la moda...

...in entrabi i casi senza valutare soggettivamente quale sia il nostro divertimento o la nostra non appartenenza alla regola...è un bisogno di dimostrare qualcosa al di là del mezzo (comportamento) usato...in realtà infatti è probabile che seguendo le mode non ci si deiverta, ma comunque si continua a seguirle poichè in questo modo si soddisfa un bisogno o si vuole comunicare qualcosa...

Ciao, Marco .
Marco_532 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it