Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 30-07-2007, 09.58.12   #1
antonio greco
L' Emigrato
 
Data registrazione: 26-05-2004
Messaggi: 637
L’opera Di Pulcinella

Cerchiamo di fare il punto. Talora la mancanza di risultati efficaci, talaltra decisioni prese ma non applicabili, a volte promesse fatte che non sono mantenute: è questa la routine della politica italiana.

Il Paese, lentamente, mostra sempre più la sua sfiducia nei politici. Lo fa all’italiana; senza discussioni concrete sui problemi del giorno, ma con accuse vaghe, spesso non dimostrate. Non si vedono richieste precise che partano dal basso (associazioni di chi si lamenta..). E’ come se fossero finite le discussioni concrete e si fosse passati alla demagogia, come sistema di dialogo....

La domanda realistica, alla quale non ho ancora risposta: sono i politici che,invece di costruire una società moderna, si limitano alle lotte di potere e di clans, per incapacità professionale ? O si tratta della mentalità comune, che è deviata, trasformata, deragliata, allontanata dalla cultura del costruire e succube della routine del litigare ?

Tale mentalità non potrà esprimere politici di spicco, aventi una visione lunga, dediti a costruire il futuro, a misurare le necessità proritarie del Paese....Cioé politici come ce li hanno tanti Paesi europei: coi coglioni, che costruiscono, progettano, ragionano realisticamente. Noi, quei politici là, previdenti, impegnati e professionali, non ce li possimo permettere, siamo deviati ! Perché, io credo, la situazione è piuttosto pesante. E la esprimo come farebbe Lapalisse: “Se c’è la mentalità dello sviluppo nel Paese, allora l’economia puo’ tirare e migliorare. Ma se c’è la mentalità del sottosviluppo, allora lo sviluppo economico non sarà possibile, la gestione del Paese neanche...”.

Veniamo allora al quesito chiave: una mentalità fatta di lottizzazione, accettazioni di emergenze sociali per incapacità o per cattiva gestione, espressione di begli obiettivi teorici ma mancanza di impegni concreti, accettazione dell’inghippo come routine, sparizione del confine tra legalità e illegalità, è una mentalità sviluppata o sottosviluppata ?

Non bisognerà chiamarla, alla napoletana, l’ Opera di Pulcinella ?

Ogni risposta o reazione sarà benvenuta.

Antonio Greco
angrema@wanadoo.fr

P.S. Chi vuol partire da basi realistiche, potrà navigare su:
http://angrema.blogspot.com
www.accademiaonline.net (testi di Antonio Greco, argomento “società”)
www.repubblica.it - home page - a sinistra cerca: ‘Blog di Rep.it”, poi “altri blog”. Indi nell’ elenco alfabetico, lettera P, apri il Blog “progressoangrema”.
antonio greco is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it