Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 30-11-2003, 04.09.16   #1
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Post problemi tecnologici

come mai la carta di credito puo esere usata cosi da tutti senza che sia mai controllata la vera identita del proprietario ???
come mai con tanta technoologia non si riesce a trufare chi la perde=????
come dimostra una storia uscita sui giornali della mia provincia parla di una studentessa che ruba la carta di credito e riesce a spendere quasi tutto il capitale nei negozi della citta senza che nessuno poi gli abbia mai chiesto un documento o qualcosa di simile o che per lo meno non abbia controllato la scheda se poteva essere valida solo l avidita della ragazza ha permesso il suo arresto infatti al limite del conto ovvero 5300€la carta e stata bloccata cosi anche la giovane che aveve in effetti insospettito i gestori del ultimo negozio che hanno chiamato la polizia anche se in effetti una denucia di furto ????(nn e molto chiaro cio )
era stata gia fatta ...
adesso mi chiedo come mai questi piccoli oggetti che di perse sono tanto comodi come la carta di credito possono essere usati cosi facilmente da qualsiasi persona che la possegga senza minimo controllo ???
bomber is offline  
Vecchio 01-12-2003, 00.12.25   #2
euclide1964
Ospite
 
Data registrazione: 28-11-2003
Messaggi: 13
Le centrali d'allarme a che servono ?

I gestori delle carte automatizzate hanno predisposto una centrale d'allarme funzionante 24 ore su 24. Presuppongono, i gestori che il possessore di una carta, in caso di smarrimento, segnalino immediatamente tale evento. Sottovalutano purtroppo l'eventuale possibilità che il titolare della carta possa prendere coscienza dello smarrimento qualche giorno dopo.

Prima se ricordate quando si utilizzavano le carte di credito veneva rilasciata una ricevuta che era compilata e validata manualmente dal negoziante ed era frequente allora la richiesta di qualche documento di riconoscimento.

Oggi il riconoscimento della carta, e la validazione della transazione è immediata ed effettuata on line. L'emissione dello scontrino garantisce il negoziante del buon fine della vendita in quanto il relativo importo gli verrà immediatamente riconosciuto. La sua superficialità nel non effettuare l'identificazione del titolare della carta è di rilevanza inferiore rispetto alla negligenza del titolare stesso che è tenuto a conservare "bene" la carta ed a denunciarne immediatamente lo smarrimento.

Comunque, infine, sono stati veramente pochi i casi in cui i possessori delle carte abbiano poi effettivamente subito i danni derivanti da tale evento. Le società emittenti le carte spesso, per ovviare pubblicità negative preferiscono tacitare direttamente il danno. Quanto detto non è valido per l'utilizzo e relativo smarrimento all'estero. In quest'ultima circostanza è difficile che le società si accollino i danni subiti dai loro clienti.

Spero di essere stato esauriente. Ciao.
euclide1964 is offline  
Vecchio 01-12-2003, 00.47.15   #3
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Le centrali d'allarme a che servono ?

Citazione:
Messaggio originale inviato da euclide1964
I gestori delle carte automatizzate hanno predisposto una centrale d'allarme funzionante 24 ore su 24. Presuppongono, i gestori che il possessore di una carta, in caso di smarrimento, segnalino immediatamente tale evento. Sottovalutano purtroppo l'eventuale possibilità che il titolare della carta possa prendere coscienza dello smarrimento qualche giorno dopo.

Prima se ricordate quando si utilizzavano le carte di credito veneva rilasciata una ricevuta che era compilata e validata manualmente dal negoziante ed era frequente allora la richiesta di qualche documento di riconoscimento.

Oggi il riconoscimento della carta, e la validazione della transazione è immediata ed effettuata on line. L'emissione dello scontrino garantisce il negoziante del buon fine della vendita in quanto il relativo importo gli verrà immediatamente riconosciuto. La sua superficialità nel non effettuare l'identificazione del titolare della carta è di rilevanza inferiore rispetto alla negligenza del titolare stesso che è tenuto a conservare "bene" la carta ed a denunciarne immediatamente lo smarrimento.

Comunque, infine, sono stati veramente pochi i casi in cui i possessori delle carte abbiano poi effettivamente subito i danni derivanti da tale evento. Le società emittenti le carte spesso, per ovviare pubblicità negative preferiscono tacitare direttamente il danno. Quanto detto non è valido per l'utilizzo e relativo smarrimento all'estero. In quest'ultima circostanza è difficile che le società si accollino i danni subiti dai loro clienti.

Spero di essere stato esauriente. Ciao.


perfetta la tua spiegazione per cui vuoi dire che le aziende fornitrici di carta di credito in casi di furto con conseguente prelievo trMITE acquisto ,sono rimborsate direttamente ???
nel caso poi la ragazza e stata presa in fragrante e ha restituito tutta la merce e i negozianti a loro volta hanno ridato i soldi al prof.
questo ovviamente succede perche il caso e stato particolare ricordo qualche anno fa al uni che una ragazza ebbe lo stesso problema di questo prof e solo che i malviventi spesero 1500000£senza farsi pero prendere sinceramente non so poi cosa sia successo se e stata diciamo rimborsata ....
bomber is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it