Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 17-07-2002, 10.26.15   #1
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
"io sono diverso"

Oggi gira così...

Ieri sera stavo guardando delle vecchie fotografie, una in particolar modo mi ha colpito e mi ha fatto tornare in mente vecchi ricordi... Un ragazzo, un sorriso dolce, una creatura introversa e triste... Non capivo, mi chiedevo perché tutti erano spensierati tranne lui... Poi un giorno, conversando amabilmente ... mi ha detto... "Sai, io non sono come tutti gli altri, sono diverso..."
Diverso? Pensavo... cosa significa... Dentro di me, un turbine di domande cominciava a vorticare, volevo chiedere, ma capivo che il solo fatto d'avermi detto quella frase lo stava facendo soffrire... Ho trovato il coraggio ed ho chiesto.... La sua risposta è stata... "Sono GAY"...

Diverso=Gay???????

Odio la parola "diverso", cosa significa?
Fuori del comune ben pensare...
Chi può definire ciò che è regolare e ciò che è diverso...
Chi ci autorizza a classificare le persone per le loro abitudini sessuali?
Non sono anche loro esseri umani? Hanno due braccia, due gambe, una testa e soprattutto un cuore, come tutti gli altri esseri viventi?
Un cuore ferito e dilaniato da una "colpa" non loro.... baci
deirdre is offline  
Vecchio 17-07-2002, 12.06.12   #2
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
Cara deirdre

Ti voglio raccontare una bellissima storia d’amore …

C’erano una volta … due persone adulte, emancipate, indipendenti e piene di certezze (!).
Una delle due persone era sposata e aveva un figlio ormai alle elementari … un bel giorno un nuovo assistente arriva al suo studio e dopo essersi molto affiatati professionalmente e umanamente scoprono che la loro amicizia comincia a trasformarsi, a diventare qualcosa … di diverso … comincia a diventare attrazione, un misto di sentimenti e confusione un disastro emozionale una tragedia sociale … oppure amore nella sua espressione più vera! E già … quell’amicizia diventò AMORE … un flusso inesauribile di energie di voglia di conoscersi e di stare insieme … si ma come .. uno di loro era sposato .. e per di più con un figlio! Non riusciva lui ad accettarsi .. come poteva in qualche modo far capire al figlio che lui amava un uomo!
Ma il tempo e l’aiuto del compagno ha fatto in modo che oggi tutto sia “normale” (io detesto dire “normale” … trovo che non ci sia nulla di anormale nei sentimenti) perché il bambino .. oggi un poco più grande, non ha trovato differenze nel padre .. ma solo ha riscontrato che non amava più la madre, il ragazzo oggi ha consapevolezza di avere un padre amorevole e attento come lo era in passato … e che convive con il suo compagno con cui è LIBERO DI ESSERE SENZA PREGIUDIZI O SENSI DI COLPA. Si è scoperto e ha avuto il coraggio … di essere ciò che la sua indole era!!!

Proprio ieri una mia amica lo ha etichettato come f.rocio … l’avrei sbattuta al muro … ma le ho tranquillamente risposto se le fosse piaciuto essere etichettata come oca deficiente … infondo lo è!

Scusami la lunghezza .. ma la trovo una bellissima storia d’amore…


kri is offline  
Vecchio 17-07-2002, 13.27.34   #3
ely
Ospite abituale
 
L'avatar di ely
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 134
la diversità è non essere uguale alla maggioranza della società e l'avere abitudini sessuali diverse dalla maggioranza rende diversi come rendono diversi tante altre cose.
Dopo sta all'intelligenza della gente a capire che non c'è nulla di male ad essere omosessuali, che in fondo sempre di sentimenti si parla, io per diversi motivi mi sono trovata in mezzo a gente omosessuale e non mi sono mai scandalizzata...
secondo me bisogna capire chi non l'accetta e rispettare anche questo, l'importante è insegnare ai bambini ad accettare "il diverso" (e non solo i gay, ma immigrati, nomadi, handicap e quant'altro).
ely is offline  
Vecchio 17-07-2002, 14.20.41   #4
clare
Ospite
 
L'avatar di clare
 
Data registrazione: 27-06-2002
Messaggi: 39
ma chi siamo noi per dire che una persona è " diversa " ?
diversa da chi e da cosa poi ?

beh... mettiamola così... allora
siamo tutti diversi !
pensiamo diversamente l'uno dall'altro,
abbiamo capelli diversi,
lingue diverse,
famiglie diverse,
altezze diverse e
magari anche sessualità diverse !
e allora ?

quando si rispetta la sensibilità, la libertà e la vita in generale degli altri, che differenza fa se lo si fa convivendo con una persona dello stesso sesso ?

io ho un figlio e lo sto educando ad amare.
non gli sto dicendo : mi raccomando, ama solo le bambine.
gli sto insegnando ad amare gli esseri umani, e gli animali, e la natura, e l'arte e la storia !

e quando sarà grande si innamorerà. ( spero )

e a me basterà SOLO E UNICAMENTE che LUI SIA FELICE.
indipendentemente da chi sceglierà di avere accanto.


Clare
clare is offline  
Vecchio 18-07-2002, 00.45.44   #5
LIGHT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 61
Tolleranti verso l'amore, intolleranti verso la violenza, sempre.
LIGHT is offline  
Vecchio 18-07-2002, 22.54.23   #6
UlceraGastrica
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-05-2002
Messaggi: 82
Re: "io sono diverso"

Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre
Oggi gira così...

Ieri sera stavo guardando delle vecchie fotografie, una in particolar modo mi ha colpito e mi ha fatto tornare in mente vecchi ricordi... Un ragazzo, un sorriso dolce, una creatura introversa e triste... Non capivo, mi chiedevo perché tutti erano spensierati tranne lui... Poi un giorno, conversando amabilmente ... mi ha detto... "Sai, io non sono come tutti gli altri, sono diverso..."
Diverso? Pensavo... cosa significa... Dentro di me, un turbine di domande cominciava a vorticare, volevo chiedere, ma capivo che il solo fatto d'avermi detto quella frase lo stava facendo soffrire... Ho trovato il coraggio ed ho chiesto.... La sua risposta è stata... "Sono GAY"...

Diverso=Gay???????

Odio la parola "diverso", cosa significa?
Fuori del comune ben pensare...
Chi può definire ciò che è regolare e ciò che è diverso...
Chi ci autorizza a classificare le persone per le loro abitudini sessuali?
Non sono anche loro esseri umani? Hanno due braccia, due gambe, una testa e soprattutto un cuore, come tutti gli altri esseri viventi?
Un cuore ferito e dilaniato da una "colpa" non loro.... baci

Nessuno nega che gli omosessuali siano esseri umani , ma non si può per questo togliere che degli esseri umani possano avere dei problemi. Il fatto che ci siano individui che non stanno bene nel loro corpo e che ne desiderano un ' altro , può in effetti ingenerare in loro degli scompensi , delle titubanze e delle incertezze , che alla fine possono risultare anche paralizzanti , minare la propria personalità. Riconosco che la rigidità in campo di modelli sessuali sia un idea quasi grottesca , e che tutti siamo soggetti a delle piccole "oscillazioni" , però ritengo che la società , anche per un esigenza di moltiplicazione della specie , abbia "diritto" a cercare di incanalare i suoi membri verso la via più sicura , nella piena tolleranza di coloro che non si sentono tagliati per una scelta ben precisa.
UlceraGastrica is offline  
Vecchio 18-07-2002, 23.10.06   #7
LIGHT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 61
Ulcera , secondo te le pressioni della società possono servire a cambiare le preferenze degli omosessuali o a consolidare quelle degli etero?
A mio avviso riescono solo a far vivere peggio entrambi.
LIGHT is offline  
Vecchio 19-07-2002, 08.27.20   #8
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Ulcera, tu hai ragione, ma.....
Spiegami allora perchè a queste persone vengono negati dei diritti tipo il matrimonio o l'adozione!
Per questione di morale?
Credi che due uomini o due donne che si amano non siano in grado di dare affetto ad un bambino?
Meglio lasciarli negli orfanotrofi..... no?
Perchè negare il matrimonio?
Va contro lo standard di famiglia?
Chi ha stabilito lo standard?

Sempre questione di morale.... no?
baci
deirdre is offline  
Vecchio 19-07-2002, 16.35.21   #9
UlceraGastrica
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-05-2002
Messaggi: 82
Citazione:
Messaggio originale inviato da LIGHT
Ulcera , secondo te le pressioni della società possono servire a cambiare le preferenze degli omosessuali o a consolidare quelle degli etero?
A mio avviso riescono solo a far vivere peggio entrambi.

Citazione:
Messaggio originale inviato da LIGHT
Ulcera , secondo te le pressioni della società possono servire a cambiare le preferenze degli omosessuali o a consolidare quelle degli etero?
A mio avviso riescono solo a far vivere peggio entrambi.

Secondo me la società ha il dovere di incanalare le pulsioni nella direzione più sana possibile , senza però ricorrere a emarginazioni e ghettizzazioni che aggraverebbero il problema anzichè risolverlo. Magari attraverso una sana educazione sessuale e una maggiore attenzione alla problematica evolutiva a livello di medicina pediatrica .

Mi spiace se così dicendo posso aver offeso qualcuno , ma non è certo nelle mie intenzioni la volontà di demonizzare alcunchè nè di castigare . Tra l'altro condanno fortemente tutte le ipocrisie della chiesa , delle quali non ho neanche + voglia di parlare , così come tuttti gli atteggiamenti di sciocco "machismo" alla maschio al 100% , che mi provocano anche nausea e disgusto.
UlceraGastrica is offline  
Vecchio 21-07-2002, 19.34.13   #10
UlceraGastrica
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-05-2002
Messaggi: 82
Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre
Ulcera, tu hai ragione, ma.....
Spiegami allora perchè a queste persone vengono negati dei diritti tipo il matrimonio o l'adozione!
Per questione di morale?
Credi che due uomini o due donne che si amano non siano in grado di dare affetto ad un bambino?
Meglio lasciarli negli orfanotrofi..... no?
Perchè negare il matrimonio?
Va contro lo standard di famiglia?
Chi ha stabilito lo standard?

Sempre questione di morale.... no?
baci

L'adozione è una cosa molto difficile anche per le coppie etero : gli standard sono molto rigidi , e non a caso ; non sono pochi i casi di adozioni miseramente naufragate . D'altronde non si può pretendere dai bambini anche la coscienza civica già pienamente sviluppata . Essi cercano fortemente una figura materna e una paterna , cosa cui la coppia omo non potrà mai provvedere.

Rispetto alla famiglia , non so che senso abbia in una coppia non etero in termini tradizionali.
Non vedo perchè si dovrebbe riproporre un modello che gli stessi gay già contestano : una famiglia omo e pergiunta borghese! Non vi sembra un assurdo? Per ottenere poi cosa , visto che in italia la famiglia praticamente non ha diritti? Prima si contesta la morale e poi si vuole ripetere i suoi schemi e rituali.



UlceraGastrica is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it