Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 20-03-2006, 20.59.19   #21
Rael86
Imperial Aerosol Kid
 
L'avatar di Rael86
 
Data registrazione: 18-01-2006
Messaggi: 145
Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
Assai triste notare poi come alcuni votano Prodi per i demeriti di Silvio... e non per i meriti di Prodi!
Davvero triste... si vota semplicemente il peggiore dei mali...
Detto in altro modo, ciò che non capisco è come sia possibile che al posto di dire perché uno vota una delle due parti con delle motivazioni che riguardano i pregi del candidato, si sia arrivati al punto di dire unicamente il motivo per cui non si vota una delle due parti... facendo l'elenco dei difetti... e basta...


Elia

Caro Elijah, sono d'accordo con te è MOLTO triste votare il "meno peggio", votare quello "con meno difetti", però purtroppo credo che la situzaione sia talmente anomala da richiedere questo sforzo, se la situazione non fosse stata questa, di fronte alla scelta del meno peggio forse non sarei neanche andato a votare ma come ha detto bluemax

Citazione:
Messaggio originale inviato da bluemax
Silvio ha fatto di tutto per trascinarmi alle urne
Rael86 is offline  
Vecchio 21-03-2006, 19.00.27   #22
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mary
L'ho detto altre volte io non sono nè di destra nè di sinistra, sono semplicemente contro Berlusconi.

Non impazzisco per Prodi che non voterò direttamente.

Se Casini, Follini, Fini estromettessero Berlusconi potrei farci anche un pensierino. Ma la coalizione con B. non rientra nelle mie prospettive.

Voterò per un partito minore, anche se non ho ancora deciso quale.

Ha distrutto la Costituzione, ha distrutto l'Italia e gli italiani cosa vogliamo di più

Se qualcuno crede ad una sola parola di quello che dice, beato lui vive in un mondo fantastico. Al di fuori della nostra povera e misera realtà.

Forse non dovrei dire nostra ma semplicemente mia. Sì, vive fuori dalla mia misera e povera realtà.

Ciao
Mary

Oh Mary,sulle cui chiome arruffate
scorre il sacro Gange ,Ave !

Ti dico io per chi votare:
hai mai visto uno struzzo dentro un recinto?
Per tutto il giorno non fa altro che andare su e giù a destra e a sinistra:quando è arrivato all'estrema destra del recinto,spera
che l'uscita sarà all'estrema sinistra e così avanti.
Lo struzzo ha una sola possibilità:sollevare il chiavistello e aprire la porta.Non ha altre opportunità.
E allora ? Lasciate ogni speranza voi che votate.

Ave oh Mary (scrivo così perchè anche il mio nomignolo è Mary....da maschio però)

Kantai-Mary.
kantaishi is offline  
Vecchio 21-03-2006, 22.58.07   #23
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Penso che voterò rosa nel pugno, perchè sono gli unici laici anticlericali, poi non so...dipende dall'ispirazione del momento!

Ultima modifica di sisrahtac : 21-03-2006 alle ore 23.04.39.
sisrahtac is offline  
Vecchio 21-03-2006, 23.12.17   #24
Pippo
Per aspera ad astra.
 
L'avatar di Pippo
 
Data registrazione: 02-11-2005
Messaggi: 64
Meglio il male minore

Meglio il male minore, cioè nessuno dei due, troppe illusioni e false speranze da parte sia della sinistra che della destra, quel giorno starò a casa come moltissimi italiani, disillusi sulla politica italiana e sulla politica in generale
Pippo is offline  
Vecchio 22-03-2006, 01.17.58   #25
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Mi stavo chiedendo...
Ma si può non votare un miracolato come Silvio?

È un segno divino... ora so chi andare a votare...

(Vedi qua ... )

Notte...

Ultima modifica di Elijah : 22-03-2006 alle ore 01.31.50.
Elijah is offline  
Vecchio 22-03-2006, 01.24.48   #26
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Motivazioni

Citazione:
Messaggio originale inviato da Rael86
Mi interesserebbe sentire anche le motivazioni di chi non è d'accordo cone me...


Le mie motivazioni, come quelle della maggior parte dei cittadini, credo, discendono ideologicamente dall'"impossibilità" di una appartenenza, e dal conseguente tentativo di individuare il male minore.
Nutro, comunque, una sfiducia profonda nei confronti della sinistra di questo Paese. Nella mia, ormai ventennale, esperienza, non riesco a disassimilarla dal puro gioco, a "cordata", di mantenimento e perseguimento del potere, come fatto fine a se stesso.
Non riesco, in forza dell'esperienza, a percepire in essa alcun altro scopo se non quello del "favoritismo", di una demagogia becera e calcolatrice, di un puro e semplice intento di conquista del potere che non ha altro scopo se non quello di portarvici una oligarchia di amici e amici degli amici.

Vi racconto solo l'ultima delle mie tante esperienze in tal senso.
Premessa: non sono stato educato in italia, non ho la vostra mentalità e ho sempre rifiutato di appartenere ad alcun raggruppamento partitico, per il fatto che, secondo me, o fai una cosa o fai l'altra e, se sono un tecnico, intendo conseguire il mio successo attraverso la soddisfazione dei miei utenti.
Nel Dicembre del 2003, su richiesta di un amico, accettai un rapporto di consulenza presso una piccola struttura, specialistica, privata e protestante, per la cura del morbo di Alzheimer.
Ci pensai su per un po', infine accettai, per il fatto che si trattava di una Casa di Cura non cattolica (pessime esperienze precedenti), e, soprattutto, slegata dalle logiche di potere amministrativo della psichiatria di stato.
Naturalmente gestii le cose a modo mio: terapie e inquadramenti diagnostici secondo i protocolli internazionali, accesso ai farmaci non presenti in Italia attraverso farmacie svizzere, ottenimento di prezzi minimi attraverso le farmacie online presenti su internet.
Tutto ciò, naturalmente, nel rispetto della legislazione italiana, la quale è estremamente protettiva degli interessi privati di alcune categorie.
Verso il principio del 2005 furono le case farmaceutiche a farsi vive, attraversi i propri informatori: ottenni così ottimi accordi, ulteriormente vantaggiosi per gli utenti e le famiglie.
Per esempio: un farmaco, in protocollo internazionale per la cura dell'Alzheimer grave da due anni, ma appena proposto sul mercato italiano, farmaco col quale già molti pazienti della struttura erano in cura, mi venne proposto ad un prezzo nettamente inferiore a quello del mercato svizzero, presso cui ci rifornivamo.
Per inciso, il costo in Italia è doppio, rispetto a quello svizzero.

Ma dopo le regionali dell'anno scorso, con il ritorno della sinistra al governo della regione Piemonte, l'ordine di scuderia fu quello di proscrivere ogni cointeressenza privata e privatistica nell'ambito delle strutture sanitarie aventi accesso pubblico.
In cambio della mia destituzione, naturalmente, convenzioni e denaro pubblico.
Così, ad ottobre, mi fu annunciata la risoluzione del rapporto, tra le rimostranze delle famiglie dei pazienti.
Per un paio di mesi (mi fu chiesto, infatti, per "coprire" i tempi della burocrazia pubblica, di continuare nei miei compiti fino a dicembre) apparvero persino degli "striscioni" di contestazione sulle mura dell'edificio.
Rispettai, per senso del dovere, come sempre ho fatto, le richieste, indirette e mediate dagli altri collaboratori e dalle famiglie, dei malati.
Ora vi sono tre medici, stipendiati dallo stato, a svolgere i compiti che io ho assolto, da solo, per due anni.
In compenso, molti dei pazienti affluiscono, privatamente, presso il mio studio.

Non ho avuto alcun nocumento economico da questo dannato decorso dei fatti: anzi, esattamente come quando, per la legge Bindi, fui indotto a lasciare l'Ospedale, non ne trassi che vantaggi economici ed esistenziali.
Ma credo che la collettività ci rimetta parecchio, e ritengo che tali conseguenze non siano che demagogia e massimalismo ad uso della stupidità del cittadino medio, in vista di catturare il suo superficiale e irrazionale consenso.

E' solo un esempio, cari amici, ma, credetemi, si tratta della stessa strada che, a mio parere, ha creato la voragine di un debito pubblico senza uguali nel mondo.
Navigazione a vista e perseguimento del consenso immediato, col condimento di un eccellente istrionismo messo in atto da un'accolita compagine di perdigiorno, senz'arte, ma con molta "parte": questa è l'unica sinistra che io conosco, sfortunatamente.
Weyl is offline  
Vecchio 24-03-2006, 18.16.16   #27
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Citazione:
Messaggio originale inviato da kantaishi

Oh Mary,sulle cui chiome arruffate
scorre il sacro Gange ,Ave !

Ti dico io per chi votare:
hai mai visto uno struzzo dentro un recinto?
Per tutto il giorno non fa altro che andare su e giù a destra e a sinistra:quando è arrivato all'estrema destra del recinto,spera
che l'uscita sarà all'estrema sinistra e così avanti.
Lo struzzo ha una sola possibilità:sollevare il chiavistello e aprire la porta.Non ha altre opportunità.
E allora ? Lasciate ogni speranza voi che votate.

Ave oh Mary (scrivo così perchè anche il mio nomignolo è Mary....da maschio però)

Kantai-Mary.

hai maledettamente ragione

La porta del mio Spirito è aperta.

Io sogno un mondo in cui tutti sono liberi.
Ma V E R A M E N T E liberi.

Ah! dimenticavo, io amo immensamente sognare. Non criticatemi tutti insieme, per favore. Lasciatemi dormire e sognare divinamente.
C'è ancora la libertà di sognare o vi è qualche legge che mi sfugge?!!!!!!

Le menti, liberate le menti.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 24-03-2006, 18.19.29   #28
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Re: Meglio il male minore

Citazione:
Messaggio originale inviato da Pippo
Meglio il male minore, cioè nessuno dei due, troppe illusioni e false speranze da parte sia della sinistra che della destra, quel giorno starò a casa come moltissimi italiani, disillusi sulla politica italiana e sulla politica in generale

Ti prego! non farlo.

Vai a votare, scrivici quel che vuoi, rendi nulla la scheda, ma vai a votare.
Astenersi non è la migliore delle forme di protesta.

Alla fine ti governeranno con o senza il tuo consenso.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 24-03-2006, 18.20.30   #29
cerimonioso
Ospite abituale
 
Data registrazione: 28-02-2006
Messaggi: 79
l'entusiasmo è solo un ricordo

Leggendo i primi 3-4 msg pare che tutti vadano a votare come suggeriva di fare Indro Montanelli all'epoca per la DC "turandosi il naso". Insomma l'entusiasmo è andato a farsi benedire...
cerimonioso is offline  
Vecchio 24-03-2006, 18.22.52   #30
cerimonioso
Ospite abituale
 
Data registrazione: 28-02-2006
Messaggi: 79
cmq...

... a giudicare dal numero di contatti le elezioni sono ancora un argomento che tira
cerimonioso is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it