Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 28-03-2006, 09.13.08   #11
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
dopo guerra...

"Donare agli altri è donare a stessi.."

Alcune donne possono essere di grande aiuto nel recuperare alcuni valori fondamentali della vita,creare condizioni di sostegno a coloro che sono i più deboli in tutti i sensi.

Tante "ferite" sono state aperte...e è adesso bisogna rimarginarle..come?

Ferite morali
Ferite materiali


Mi sembra di trovarmi d'avanti "un dopo guerra"..l'immagine è stata sempre quella...

La parola "guerra" non deve fare paura...non ho vissuto nessuna guerra..non l'ho vista...ma...


il cuore parla...gli occhi osservano...e la mia testa riflette da sola...


mi rivolgo alle donne di questo forum cosa n'è pensate?

Ultima modifica di klee : 28-03-2006 alle ore 09.15.42.
klee is offline  
Vecchio 28-03-2006, 09.32.15   #12
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
io non so come funzioni negli altri paesi, però mi pare che in Italia, a parte i bla bla e le beghe da comari, i nostri politici non sappiano fare, tutti!
Mr. Bean is offline  
Vecchio 28-03-2006, 10.20.14   #13
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Sì, è vero vincere vuol dir prendere responsabilità della vittoria e fa tanta, tantissima paura. A tutti. Destra e sinistra. Ma cosa vuol dire destra e sinistra dopo la caduta del muro di Berlino?

Ci sono voluti molti anni, molti di più dell'ultimo mandato di governo per creare uno stato "politicamente dispotico, economicamente inefficiente e moralmente ignobile" (Bobbio 1998).

Ricononosco al governo in carica il merito di aver buttato tutto per aria, come dice mia madre nella saggezza dei suoi anni. Forse ce n'era bisogno.

Democrazia vuol dire alternanza. Ora c'è bisogno di ritrovare un po' di principi e di proteggere un territorio devastato dal cemento e quasi invivibile. (l'Italcementi è una delle poche imprese in attivo, a parte Mediaset e Fininvest e sta distruggendo la regione in prossimità del lago di Garda).

E' una fase molto importante e delicata: dare credibilità alla collettività e al vivere insieme civile richiederà tempo, pazienza, collaborazione. Non sarà necessario distruggere le cose positive che sono state fatte durante l'ultimo mandato. Poi si vedrà.

Oggi, nell'era dell'individualismo, abbiamo molto meno bisogno di capi carismatici che guidino greggi, e di molta più consapevolezza personale.

Monica 3 is offline  
Vecchio 28-03-2006, 15.14.49   #14
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Re: Dopo la vittoria del centrosinistra

Assolutamente esilarante tutto il post. E l'inizio promette bene. Consentimi un'accurata analisi perchè la meriti.....

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl
Avverrà che, semplicemente, l'ira dei vincitori si abbatterà su Berlusconi e sulle sue aziende.
Falso. Antistorico (ne hanno già avuto occasione) e antieconomico per evidenti motivi di opportunità.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl

Credo che il nuovo governo avrà per primo scopo quello di eliminare dalla scena politica l'attuale leader del centrodestra.
Ingeneroso e falso per gli stessi motivi suddetti.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl

il programma economico di Prodi risulterà impraticabile.
Ciò che è avvenuto nei giorni scorsi mostra, infatti, con una certa evidenza, quale sia la posizione dell'unica potenza planetaria al riguardo.

Se Prodi se ne renderà conto per tempo, eviterà di offrire agli USa il pretesto per mettere in crisi il debito pubblico italiano, rischiando un default internazionale.
Assurdo. La prova è rappresentata dal fatto che i mercati non tengono in minima considerazione questa eventualità. Perlomeno allo stato attuale.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl

Il valore dei titoli di stato italiani crollerà ben oltre l'incremento cedolare e sarà molto problematico piazzare le nuove emissioni.
Si creerà un clima di panico internazionale, nel quale entreranno in campo speculatori e sciacalli della finanza internazionale.
Perchè?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl
Inoltre, esisterà il problema concreto di "coprire" le moltissime posizioni finanziarie di indebitamento individuale (mutui, etc.), rese carta stracciata dall'insolvibilità di molti contraenti.
Il valore degli immobili subirà un crollo, poichè banche e istituti finanziari ne incamereranno un grande numero, ma non avranno modo di metterli sul mercato.
Hi hi hi hi hi che profeta di sventura...................... ....

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl

Nel 2011, alleati, probabilmente, con qualche altro partitucolo di centro, stravinceranno le elezioni e governeranno per i successivi 160 anni.
Sei straordinario! L'importante è essere convinti...................

Ti prego non ti offendere. Sto scherzando. E' che la tua convinzione attira...................post come i miei
freedom is offline  
Vecchio 28-03-2006, 23.36.12   #15
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Re: Re: Dopo la vittoria del centrosinistra

Citazione:
Messaggio originale inviato da freedom
Assolutamente esilarante tutto il post. E l'inizio promette bene. Consentimi un'accurata analisi perchè la meriti.....


Falso. Antistorico (ne hanno già avuto occasione) e antieconomico per evidenti motivi di opportunità.


Ingeneroso e falso per gli stessi motivi suddetti.


Assurdo. La prova è rappresentata dal fatto che i mercati non tengono in minima considerazione questa eventualità. Perlomeno allo stato attuale.


Perchè?


Hi hi hi hi hi che profeta di sventura...................... ....


Sei straordinario! L'importante è essere convinti...................

Ti prego non ti offendere. Sto scherzando. E' che la tua convinzione attira...................post come i miei



1) L'altra volta ci avevano provato, solo che avevano sbagliato strategia.
Il mezzo referendario non aveva funzionato.
2) "Falso", in che grazia di che santo? Non ti accorgi che si è creato un clima di demonizzazione e delegittimazione politica e culturale dell'attuale premier?
Che ci si definisce di "sinistra", in questo paese, per non farsi prendere per stupidi, che per affermare la propria appartenenza al pensiero liberale, qui, occorre quasi giustificarsi, mentre si afferma senza vergogna di essere comunisti.
In una temperie culturale di tal genere, non è tanto fantascientifico immaginare una caccia alle streghe.
3)I mercati, al momento, sono in attesa.
Come di consueto, quelli azionari, che sono più "nervosi", anticipando gli altri.
In effetti da alcuni giorni, lo avrai notato, Piazza Affari mostra una decisa debolezza rispetto a tutte le altre piazze internazionali.
4) Perchè?
Beh, è un mio ragionamento: te lo spiego in breve.
La maggior parte dei titoli del debito pubblico italiano è detenuta all'estero. Ciò significa che il regime di tassazione cui sono sottoposte le cedole che i titoli forniscono è quello del Paese in cui risiede l'investitore che li possiede: ossia la maggior tassazione non rientrerà in Italia.
Del resto, per poter consentire il piazzamento delle nuove emissioni, sarà necessario alzare il rateo di interesse concesso, in misura equivalente alla decurtazione conseguente al maggior prelievo.
Il risultato, se il mio ragionamento è corretto, non può che essere il seguente: la solvibilità dell'Istituzione emittente, che viene calcolata con parametri rigidissimi, perderà punti.
Quindi si avrà una perdita di valore di mercato dei titoli stessi, la quale non potrà che essere superiore al maggior guadagno derivante dall'incrementata tassazione.
Di qui il probabile "circolo vizioso" cui accennavo, per la verità caricaturizzando, ma non troppo, il possibile scenario.
5) Se quanto sopra accadrà, succederà esattamente quello: i mutui in Italia, infatti, sono per l'80% a tasso variabile, circostanza che rende aleatorio l'unico ammortizzatore creditizio all'interno del sistema (i mutui a tasso fisso contratti negli anni '60, furono un potente calmieratore della crisi degli anni '70).
Quando la liquidità circolante diminuisce, infatti, i tassi debitore imposti dagli istituti di credito aumentano per compensazione: questo fenomeno amplificherà il processo in atto di incremento del tasso di sconto, sul quale nessun governo particolare può far nulla.
L'effetto finale sarà, per ovvie ragioni, quello di un aumento considerevole delle "rate" dei mutui, fatto che può rendere insolvibili molti contraenti.
Il resto è semplice "colore", che ho aggiunto di mia mano.

Quanto tu possa trovare "esilaranti" queste prospettive, mi pare bizzarro, ma anche molto "nazionale".
Qui è difficile incontrare problemi seri: solo gravi.

Sull'ultimo punto, lo ammetto, ho un po' esagerato: forse governeranno solo per 100-120 anni.
Purtroppo ho poche probabilità di verificarlo di persona. Vuol dire che mi toglierò lo sfizio di corrompere Caronte, ogni tanto, e di venirmi a seguire qualche telegiornale.
Weyl is offline  
Vecchio 29-03-2006, 10.18.04   #16
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Re: Re: Dopo la vittoria del centrosinistra

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl
"Falso", in che grazia di che santo? Non ti accorgi che si è creato un clima di demonizzazione e delegittimazione politica e culturale dell'attuale premier?
Che ci si definisce di "sinistra", in questo paese, per non farsi prendere per stupidi, che per affermare la propria appartenenza al pensiero liberale, qui, occorre quasi giustificarsi, mentre si afferma senza vergogna di essere comunisti.
Uno scontro non dialettico ma teso a demonizzare e distruggere l’avversario politico l’ha cercato Berlusconi, perché mentre la sinistra, facendo il suo lavoro di opposizione, criticava l’operato del governo, lui attaccava a e demonizzava le persone e le ideologie di sinistra, equiparandole incessantemente al comunismo, cosa assolutamente falsa in quanto il comunismo nell’attuale sinistra è una frangia minoritaria.

Che il pensiero liberale abbia divorziato dall’attuale destra mi sembra dovuto al fatto che il governo ha esplicitamente detto ed ha agito secondo l’idea che - siccome siamo legittimati dalla maggioranza degli italiani ora facciamo quello che vogliamo – e questo forse non è piaciuto a tanti liberali che hanno un concetto di democrazia basata sulla legge e sul diritto e non sulla volontà capricciosa del reggente di turno.



Ultima modifica di VanLag : 29-03-2006 alle ore 10.21.18.
VanLag is offline  
Vecchio 29-03-2006, 10.19.00   #17
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Re: Re: Re: Dopo la vittoria del centrosinistra

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl
In effetti da alcuni giorni, lo avrai notato, Piazza Affari mostra una decisa debolezza rispetto a tutte le altre piazze internazionali.
4) Perchè?
Beh, è un mio ragionamento: te lo spiego in breve.
La maggior parte dei titoli del debito pubblico italiano è detenuta all'estero. Ciò significa che il regime di tassazione cui sono sottoposte le cedole che i titoli forniscono è quello del Paese in cui risiede l'investitore che li possiede: ossia la maggior tassazione non rientrerà in Italia.
Del resto, per poter consentire il piazzamento delle nuove emissioni, sarà necessario alzare il rateo di interesse concesso, in misura equivalente alla decurtazione conseguente al maggior prelievo.
Il risultato, se il mio ragionamento è corretto, non può che essere il seguente: la solvibilità dell'Istituzione emittente, che viene calcolata con parametri rigidissimi, perderà punti.
Quindi si avrà una perdita di valore di mercato dei titoli stessi, la quale non potrà che essere superiore al maggior guadagno derivante dall'incrementata tassazione.
Mi pare tu faccia un pò di confusione tra bond ed equity. L'equity di Piazza affari sarà un pò deboluccio ma, francamente, in maniera del tutto trascurabile (poche frazioni di punto percentuale in meno dell'area €).

Per quello che riguarda i bond prima di avvicinarci alla tua previsione deve passarne parecchia di acqua sotto i ponti...........non mi pare che nessuna agenzia di rating stia paventando i rischi che tu segnali.

Ti ricordo infine che la tassazione di tutta l'area € è superiore alla nostra.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl

5) Se quanto sopra accadrà, succederà esattamente quello: i mutui in Italia, infatti, sono per l'80% a tasso variabile, circostanza che rende aleatorio l'unico ammortizzatore creditizio all'interno del sistema (i mutui a tasso fisso contratti negli anni '60, furono un potente calmieratore della crisi degli anni '70).
Quando la liquidità circolante diminuisce, infatti, i tassi debitore imposti dagli istituti di credito aumentano per compensazione: questo fenomeno amplificherà il processo in atto di incremento del tasso di sconto, sul quale nessun governo particolare può far nulla.
L'effetto finale sarà, per ovvie ragioni, quello di un aumento considerevole delle "rate" dei mutui, fatto che può rendere insolvibili molti contraenti.
Visto che citi gli anni '60 ti rammento che all'epoca i tassi erano superiori al 20%.......................

...dire oggi con tassi Bce al 2,50% che un'aumento dei tassi porterà ad una crisi monetaria è pura fantaeconomia. In ogni caso la leva dei tassi appartiene a Bce, quello che compete a noi è il rapporto debito/Pil. Che il Governo in carica ha provveduto ad allargare ben oltre i parametri consentiti...............

La tua è propaganda.................... ......
freedom is offline  
Vecchio 29-03-2006, 10.19.04   #18
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Clima di demonzzazzione del premier weyl?
a me non sembra sai che ci diano nemmeno tute le notizie sul suo conto, ad esempio il tizio li' dell'utri, ma lo sapevi per caso che e' dell'opus dei? e massoneria e opus dei e mafia che hanno in comune?
mi piacerbbe proprio si parlasse di questo in tv invece di urlare alle toghe rosse
La_viandante is offline  
Vecchio 29-03-2006, 12.57.28   #19
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Re: Re: Re: Re: Dopo la vittoria del centrosinistra

Citazione:
Messaggio originale inviato da freedom

Per quello che riguarda i bond prima di avvicinarci alla tua previsione deve passarne parecchia di acqua sotto i ponti...........non mi pare che nessuna agenzia di rating stia paventando i rischi che tu segnali.

Ti ricordo infine che la tassazione di tutta l'area € è superiore alla nostra.


Visto che citi gli anni '60 ti rammento che all'epoca i tassi erano superiori al 20%.......................

...dire oggi con tassi Bce al 2,50% che un'aumento dei tassi porterà ad una crisi monetaria è pura fantaeconomia. In ogni caso la leva dei tassi appartiene a Bce, quello che compete a noi è il rapporto debito/Pil. Che il Governo in carica ha provveduto ad allargare ben oltre i parametri consentiti...............

La tua è propaganda.................... ...... [/b]


Sui rischi che segnalo, si vedrà.
La tassazione in area euro è superiore alla nostra, per il semplice fatto che le economie degli altri paesi se lo possono permettere.
L'equilibrio del sistema Italia è di gran lunga il più fragile in Europa: in questo momento, a parte la debolezza del quadro macroeconomico europeo (per il quale, personalmente, mi sto spostando decisamente verso l'area dollaro), preferirei investire in Lituania piuttosto che in Italia.
Negli anni '60, inoltre, i mutui a tasso fisso non erano affatto al 20%, neppure alla fine di quegli anni, ma circa alla metà (anche meno per quelli accesi intorno al '63-'68).
Il tasso ufficiale di sconto, in Italia, rimase praticamente fermo tra il 1957 ed il 1969, intorno al 3,5%.
Esplose, è il caso di dirlo, poco dopo.

Quella che io pavento non è una crisi monetaria, la quale investirebbe, evidentemente, l'intera Comunità Europea, ma una crisi di liquidità assolutamente nazionale.

La mia sarebbe "propaganda"?
E a quale scopo, di grazia?
Per quanto mi riguarda, se qui va tutto a scatafascio, io me ne torno a Vienna.
Weyl is offline  
Vecchio 29-03-2006, 13.26.10   #20
Pippo
Per aspera ad astra.
 
L'avatar di Pippo
 
Data registrazione: 02-11-2005
Messaggi: 64
D'accordissimo con weyl
Pippo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it