Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 16-08-2006, 16.56.13   #1
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
Siamo governati da politici o da irresponsabili?

Gentili amici,
molte iniziative governative come "l'eliminazione del segreto di stato sui fascicoli relativi alle stragi e ai depistaggi dei servizi segreti", "l'estensione del diritto di voto amministrativo agli extracomunitari residenti in regola da 5 anni" , e "l'invito ai famigliari (anche nonni e bisnonni) degli exstracomunitari di venire a lavorare in Italia" fanno riflettere.

Siamo governati da politici o da irresponsabili?
Nel corso della storia dell'umanità molti re, imperatori, presidenti, democratici o dittatori si sono avvicendati cercando di fare il propri interessi, ma anche quelli della propria nazione. Di fronte al desiderio del presente Governo (2006) d' attuare cambiamenti sociali deleteri si può affermare con certezza che ci troviamo di fronte ad un valzer di marionette; esseri che non sanno quello che fanno perché privi di ogni visione lungimirante della realtà sociale. Se in passato qualche politico ha avuto un comportamento masochistico e a volte molto nefasto per la nostra nazione, oggi tale masochismo viene esaltato e tramutato in male assoluto, male proiettato verso il futuro in modo esponenziale per distruggere ogni forma di civiltà ottenuta con molta fatica attraverso l'opera di milioni di uomini. Questa verità scuoterà le coscienze annebbiate da idealismi fantasiosi sino a farle ragionare e comprendere che se il politico non è lungimirante, non è politico; quindi è solo da mandare a casa?
Alessandro D'Angelo is offline  
Vecchio 17-08-2006, 00.30.40   #2
Lenin
Marxista
 
L'avatar di Lenin
 
Data registrazione: 12-02-2005
Messaggi: 78
Riferimento: Siamo governati da politici o da irresponsabili?

Citazione:
Originalmente inviato da Alessandro D'Angelo
Gentili amici,
molte iniziative governative come "l'eliminazione del segreto di stato sui fascicoli relativi alle stragi e ai depistaggi dei servizi segreti", "l'estensione del diritto di voto amministrativo agli extracomunitari residenti in regola da 5 anni" , e "l'invito ai famigliari (anche nonni e bisnonni) degli exstracomunitari di venire a lavorare in Italia" fanno riflettere.

Certo, fanno riflettere. In ordine:
1) finalmente potremo sapere la verità sullo stragismo in Italia? Finalmente saremo uno stato civile, visto che persino gli USA hanno tale legge?
2) Finalmente l'immigrato, che lavora sfruttato a nero e col suo lavoro paga le pensioni ai vecchietti italiani, non sarà solo uno schiavo ma avrà anche una dignità?
3) Finalmente un governo che non è mosso solo da istinti raziali e xenofobi ma conosce una cosa detta umanità?

Troppo bello per essere vero. Ogni tanto anche le querce fanno i limoni.
Lenin is offline  
Vecchio 18-08-2006, 02.50.25   #3
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Riferimento: Siamo governati da politici o da irresponsabili?

Citazione:
Originalmente inviato da Alessandro D'Angelo
Gentili amici,
molte iniziative governative come "l'eliminazione del segreto di stato sui fascicoli relativi alle stragi e ai depistaggi dei servizi segreti", "l'estensione del diritto di voto amministrativo agli extracomunitari residenti in regola da 5 anni" , e "l'invito ai famigliari (anche nonni e bisnonni) degli exstracomunitari di venire a lavorare in Italia" fanno riflettere.

Siamo governati da politici o da irresponsabili?
Nel corso della storia dell'umanità molti re, imperatori, presidenti, democratici o dittatori si sono avvicendati cercando di fare il propri interessi, ma anche quelli della propria nazione. Di fronte al desiderio del presente Governo (2006) d' attuare cambiamenti sociali deleteri si può affermare con certezza che ci troviamo di fronte ad un valzer di marionette; esseri che non sanno quello che fanno perché privi di ogni visione lungimirante della realtà sociale. Se in passato qualche politico ha avuto un comportamento masochistico e a volte molto nefasto per la nostra nazione, oggi tale masochismo viene esaltato e tramutato in male assoluto, male proiettato verso il futuro in modo esponenziale per distruggere ogni forma di civiltà ottenuta con molta fatica attraverso l'opera di milioni di uomini. Questa verità scuoterà le coscienze annebbiate da idealismi fantasiosi sino a farle ragionare e comprendere che se il politico non è lungimirante, non è politico; quindi è solo da mandare a casa?


Non esagerare: non è questo il Male Assoluto.
Sono errori gravi e pesanti, ma, in fondo, ricorda: questo Paese da sedici secoli non si identifica con alcuna forma di appartenenza patria e riceve dall'estero ogni specie di ideale (per giunta col cambio favorevole...).
Esclusa Venezia ed il suo popolo tradito da una vergognosa controversia che ne fece una specie di Jolly sullo scacchiere politico del diciannovesimo secolo.
Pensi davvero che l'altra Parte agirebbe in modo diverso?

Non è questo, comunque, il Male Assoluto, credimi.
Con la benedizione o meno del governo, sceglieremo lo stesso la nostra donna, diremo in ogni caso ai nostri figli ciò che pensiamo, li metteremo comunque a parte delle nostre speranze e delle nostre idee.
Nessuno ci perseguiterà per questo.

Persino chi professa il proprio credo in ideologie feroci e criminali potrà farlo: avremo ancora tra i nostri figli qualche folle che si esalterà al cospetto di una svastica, oppure di fronte al ritratto di Marx.
E noi sapremo tollerarne e ribattere le vane idee, perchè non è questo il Male Assoluto.
Weyl is offline  
Vecchio 18-08-2006, 12.02.05   #4
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Riferimento: Siamo governati da politici o da irresponsabili?

Io credo che prima di criticare occorra fare un tentativo, anche minimo, per comprendere le motivazioni che spingono i nostri governanti ad agire in un modo, invece di un altro. Forse se collaborassimo un po' di più con chi sta al governo, con suggerimenti e critiche costruttive, la società tutta ne trarrebbe beneficio.
Mr. Bean is offline  
Vecchio 19-08-2006, 22.08.04   #5
antonio greco
L' Emigrato
 
Data registrazione: 26-05-2004
Messaggi: 637
Riferimento: Siamo governati da politici o da irresponsabili?

Mi dici "comprendere le motivazioni ..".

Una prima risposta é in questo forum nelle discussioni: "Equivoci italiani" e "Suicidio..." appena postato.

Antonio Greco

P.S. concordo in pieno colla frase "comprendere le motivazioni". SE non lo facessimo, non ci sarebbe speranza alcuna che, un giorno, la società italiana e il parlamento italiano divengano normali (cioé capaci di gestire un Paese, cosa impossibile oggi..). SE lo facciamo , sarebbe il primo passo di una ricostruzione possibile.

Ma, attenzione, per una ricostruzione, visto che sono neceesari grossi impegni, sono vitali: determinazione, chiarezza e lucidità di riflessione, coerenza. Cioé tre attributi molto rari in Italia oggi....
antonio greco is offline  
Vecchio 20-08-2006, 02.13.08   #6
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
Riferimento: Siamo governati da politici o da irresponsabili?

Citazione:
Originalmente inviato da antonio greco
Mi dici "comprendere le motivazioni ..".

Ma, attenzione, per una ricostruzione, visto che sono necessari grossi impegni, sono vitali: determinazione, chiarezza e lucidità di riflessione, coerenza. Cioé tre attributi molto rari in Italia oggi....
########################
Giustamente,
per una buona realizzazione e miglioramento sociale servono i su scritti attributi.
Sono presenti questi fra i politici italiani?
Si vuole consigliare......
Ma chi sta a sentire? Si sentono tutti intoccabili per fare il loro comodo.
I consigli da dare senza criticare sono moltissimi, ma non saremo ascoltati poichè
i politici tutti sono presi più da se stessi che dagli interessi del Paese.
Che fare allora? Accettare supinamente?
Alessandro D'Angelo is offline  
Vecchio 28-08-2006, 08.33.22   #7
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Siamo governati da politici o da irresponsabili?

Citazione:
Originalmente inviato da Alessandro D'Angelo
########################
Giustamente,
per una buona realizzazione e miglioramento sociale servono i su scritti attributi.
Sono presenti questi fra i politici italiani?
Si vuole consigliare......
Ma chi sta a sentire? Si sentono tutti intoccabili per fare il loro comodo.
I consigli da dare senza criticare sono moltissimi, ma non saremo ascoltati poichè
i politici tutti sono presi più da se stessi che dagli interessi del Paese.
Che fare allora? Accettare supinamente?

Condivido il tuo pensiero pienamente.

Aggiungo che i politici sono quel che sono perchè i cittadini li hanno eletti.

Quando un pluri indagato, condannato, inquisito ecc. viene eletto a pieni voti mi sorge il dubbio che gli italiani siano degnamente rappresentati.

Il piccolo problemino è che IO NON MI SENTO RAPPRESENTATA

Quando l'elettore si fa rimbabire dalle parole c'è poco da ridere per gli altri che tengono in attività la propria mente e la gestistono in modo autonomo.

Penso sempre che abbiamo toccato il fondo ma vedo che per quanto riguarda il rasciare (il fondo) non vi è limite.

Come faremo a venirne fuori? credo semplicemente dando l'esempio con il nostro comportamento. Una azione vale più di mille parole.
Cento meravigliose parole ammalianti in bocca ad un ladro che valore hanno?

Io mi sono rimboccata le maniche ed il cervello nella speranza di poter dire un giorno "ho fatto del mio meglio del meglio".

Un vecchio proverbio recitava: "il pesce inizia a marcire dalla testa"

Quando il marcio si nota già in chi ha il potere vuol dire che sta per giungere sino alla coda.

ciao
mary
Mary is offline  
Vecchio 28-08-2006, 10.22.16   #8
antonio greco
L' Emigrato
 
Data registrazione: 26-05-2004
Messaggi: 637
Riferimento: Siamo governati da politici o da irresponsabili?

Ciao Mary,

d' accordo con te. Il pesce inizia a marcire dalla testa.

Una cronaca, eccola.

SPETTRI CHE PLANANO SUI CIELI ITALIANI
(La Commedia dell’ Arte Politica)


Ho seguito sullo schermo RAI la discussione al Senato del provvedimento per la ripresa economica e la lotta all’ evasione.

Aspettavo una discussione interessante. E’ stato uno scenario penoso. Che ha messo in evidenza alcuni aspetti della Commedia dell’ Arte politica. La trasparenza delle telecamere mi ha mostrato la preoccupate e cruda realtà:

- un numero non disprezzabile di senatori, durante la discussione scaldavano le poltrone (forse spinti da ordini di scuderia) scambiandosi diffusamente saluti sorridenti e cenni amichevoli. Molte facce mostravano disinteresse e noia; appariva qualche sbadiglio.
- il ristretto numero di politici coinvolti nella presentazione e discussione dell’ importante provvedimento (coll’ausilio di testi scritti; segno forse di facile doppio linguaggio ?) dedica probabilmente un 40 % dei loro interventi al merito della discussione, in forma generica e senza dettagli significativi. L’ altro 60 % circa del tempo é invece riempito con accuse agli avversari in tutte le direzioni....., quasi sempre generiche e non dimostrate;
- il presidente, apparentemente abituato a tale povero andazzo, non fa alcun tentativo di dirigere le discussioni sul merito della materia all’o.d.g.;
- la “vuotaggine” di una buona parte delle parole profferite al vento indica, a mio avviso, la seguente situazione:

a) il modo di discuetere e affrontare argomenti molto seri da parte dei politici é povero d’impegno, inefficace e approssimativo. Comunque indicativo della non professionalità, della mancanza di serietà dei Commedianti dell’ Arte Politica;
b) discussioni molto lunghe ma povere di contenuto e di serietà, condotte in modo chiaramente inadeguato (almeno per chi lavora in Europa) alla realtà e difficoltà del sistema Italia, fanno sospettare che non solo molti politici non abbiano la capacità e l’ esperienza necessaria a fronteggiare gli eventi preoccupanti della società e dell’ economia, ma siano forse lontani dalla realtà ed abbiano una dubbia professionalità.
c) i loro appocci approssimativi su materie complicate che richiedono indagini, paragoni e riflessioni mi fanno concludere che sono essi, i politici, che danno la più forte spinta al Bel Paese verso il sottosviluppo, perché incapaci di lavoro efficiente;
d) politici cosi poveri di impegno e di realismo (ma ci sono mai state tali qualità nelle istituzioni italiane ?), di capacità professionali, sono stati capaci di massimizzare il rapporto introiti/capacità professionali ad un livello sicuramente troppo elevato per poter affermare che l’ Italia é parte dell’ Unione.

Poiché la società italiana ha recentemente subito un accelerato degrado, le domande che sembrano appropriate, sul sistema Italia, sono:

- la limitatezza dei risultati dei politici, spesso la mancata capacità professionale, sono solo la punta dell’ iceberg sociale italiano ? La parte sommersa dell’iceberg sarebbe la diffusa degradazione delle capacità sociali italiane ? (seppure esse sono mai esistite, nel Paese senza educazione sociale). Oppure la limitatezza dei politici é invece slegata dalla situazione sociale diffusa ?
- la società italiana é, oggi, capâce di esprimere dei politici a livello europeo, adatti cioé a far fronte ad una situazione in degrado continuato ?
- sono gli Italiani consci che le prospettive del sistema Italia, nell’ attuale scenario sociale, sono conseguenti all’incapacità del Paese di aprire gli occhi sulle cause delle inefficienze e di adottare le misure necessarie ? le quali misure richiederebbero capacità di programmazione e gestione adeguate ad abattere i seguenti spettri che planano nei cieli italiani: approssimazione, confusione, incapacità e irresponsabilità diffuse, leggerezza, assenza di riflessione lucida, mancanza o rarità di paletti e di serietà. Spettri che impediscono al Paese di recuperare efficienze a livello europeo, anzi lo aiuteranno forse a tuffarsi nel Magreb ?

L’ Emigrato
angrema@wanadoo.fr

P.S. Cambiero’ volentieri la mia percezione sulle capacità dei politici italiani, qualora mi si dimostri che:
- ci sono molte istituzioni che lavorano efficacemente;
- in presenza della attuale diffusione della corruzione, é sta adottata una strategia per combatterla;
- é stata fatta un’ analisi realista delle cause dell’ immobilismo e della perdita di colpi del sistema Italia.
antonio greco is offline  
Vecchio 28-08-2006, 13.55.47   #9
Vito tuning
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 13-12-2005
Messaggi: 71
Riferimento: Siamo governati da politici o da irresponsabili?

Non vorrei prendere la parte del "nuovo duce" ma da tempo mi kiedo come si starebbe con una nuova dittatura!

Greco descrive, nn una, ma molte giornate al Senato. Se la colonna portante dello Stato sono i lavoratori, cioè noi (art.1 della Costituzione: l'Italia è una repubblica fondata sul alvoro...), cioè il popolo, non vedo il motivo per il quale questo popolo/persone non si debbano stancare di politici come quelli che abbiamo al governo. Insomma, non sono degli intoccabili...
Non fanno nulla per il paese, saremo noi a farlo..., un colpo di stato in piena regola, una dittatura al seguito e dopo i dovuti anni, adeguati per riassestare e avviare l'Italia ad essere "in ordine", si può allora sì, ritornare ad una democrazia.
Vito tuning is offline  
Vecchio 28-08-2006, 15.30.28   #10
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: Siamo governati da politici o da irresponsabili?

Citazione:
Originalmente inviato da Vito tuning
Non vorrei prendere la parte del "nuovo duce" ma da tempo mi kiedo come si starebbe con una nuova dittatura!

Greco descrive, nn una, ma molte giornate al Senato. Se la colonna portante dello Stato sono i lavoratori, cioè noi (art.1 della Costituzione: l'Italia è una repubblica fondata sul alvoro...), cioè il popolo, non vedo il motivo per il quale questo popolo/persone non si debbano stancare di politici come quelli che abbiamo al governo. Insomma, non sono degli intoccabili...
Non fanno nulla per il paese, saremo noi a farlo..., un colpo di stato in piena regola, una dittatura al seguito e dopo i dovuti anni, adeguati per riassestare e avviare l'Italia ad essere "in ordine", si può allora sì, ritornare ad una democrazia.



Noto che questo post potrebbe rispondere ai tuoi quesiti ....


La sera, prima di dormire, gli italiani pensano ai loro dipendenti pubblici. Per ognuno una preghierina della sera. Come dei buoni padri di famiglia ci preoccupiamo di riuscire a garantirgli pranzo e cena. Un pensiero, che per i più scrupolosi tra noi, che temono sempre di non rispettare gli impegni, si trasforma in un incubo. Produce mugolii nel sonno che svegliano i familiari preoccupati. La mattina, aperti gli occhi, ci precipitiamo al lavoro per mantenere i nostri TREMILIONITRECENTOSETTANTASETT EMILANOVECENTODICIOTTO dipendenti.
Non sempre ci riusciamo, è vero. E, quando succede, ci indebitiamo un po’. Il debito pubblico aumenta e il costo dei dipendenti pubblici pure. Lineare. Una popolazione pari quasi all’intera Irlanda pesa sulle nostre spalle. In pratica manteniamo l’Irlanda. In compenso abbiamo servizi efficienti, puntuali, da fare invidia alla Svezia. Non dobbiamo sempre lamentarci. Anzi.
I dipendenti pubblici dovrebbero aumentare fino a raggiungere l’intera popolazione attiva italiana. Assumiamoci tutti ed eliminiamo i datori di lavoro. Diventiamo datori di lavoro di noi stessi.
Il Pil diminuirà? Moriremo di fame? No, perchè potremo sempre lavorare in outsourcing per gli altri Paesi, per qualche ministero del Terzo Mondo. E, se non bastasse, cedere quote di dipendenti alla Cee.
Aboliamo il privato e premiamo il pubblico. Questa odiosa discriminazione per cui solo alcuni cittadini possono diventare dipendenti pubblici deve cessare. Il pubblico deve essere pubblico, di tutti. Nessuno si lamenterà più dell’inefficienza, gli aumenti saranno programmati per tutti. Saremo tutti una grande famiglia da mantenere.



insomma piu che degli amministratori mi sembra che ci sia una famiglia da mantenere ...
bomber is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it