Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 09-03-2003, 13.07.49   #1
the don
Ospite
 
Data registrazione: 21-02-2003
Messaggi: 3
Il superuomo

"L'uomo è un cavo teso tra la bestia e il superuomo, un cavo al di sopra di un abisso..."

In un mondo sempre più legato al materialismo e all'ateismo, l'immagine del superuomo proposto da Nietzsche sembra essere l'unica meta alla quale anelare per vivere appieno la vita...
Sembra che gli antichi valori, legati anche alla religione e al moralismo, stiano scomparendo totalmente... l'uomo si ritrova abbandonato a se stesso, è desideroso di seguire la propria strada, anche se ciò implica la prevaricazione di tutti i propri valori.
Il superuomo altro non è che un essere superiore all'uomo, in grado di vivere e amare in modo spasmodico la sua vita; è colui che non si lascia turbare dall'eterno ritorno, al quale l'uomo si sente inchiodato "come Gesù Cristo sulla Croce"(M. Kundera, "L'insostenibile leggerezza dell'essere), ma aspira alla realizzazione di tutte quelle azioni che possono offrirgli la sicurezza di "godere" dell'eterno ritorno.

Secondo voi, l'uomo deve realmente aspirare all'incarnazione del superuomo? Come inquadrare meglio l'immagine del superuomo, che Nietzsche ha utilizzato per affermare tutti i principi di superiorità rispetto all'uomo?

Ciao a tutti!
the don is offline  
Vecchio 09-03-2003, 14.41.09   #2
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Ciao don !
Siccome l´evoluzione dell´uomo si basa sulla reincarnazione, e l´uomo di conseguenza cresce moralmente ed intellettualmente di vita in vita, raggiungeremo tutti noi prima o poì uno stato più elevato o "superiore".
Non so se è giusto chiamarci "superuomo", forse è meglio chiamarci "uomo vero", cioè l´uomo che si è liberato dell´atteggiamento egoistico dell´animali.
Ciao.
www.martinus.it
Rolando is offline  
Vecchio 09-03-2003, 20.20.53   #3
the don
Ospite
 
Data registrazione: 21-02-2003
Messaggi: 3
Ma questo è ciò che credi tu, o ti riferisci semplicemente alla dottrina di Nietzsche?! Tramite l'eterno ritorno l'uomo è in grado di apprendere dai suoi errori passati, è in grado di evolversi sempre di più fino a raggiungere lo stadio di "uomo vero" o "superuomo"... ma quello che mi interessa è sapere se si deve anelare a uno stato di "superuomo" o se ciò comporta solo l'annullamento di tutti i principi sui quali si è sempre basato l'uomo... ovviamente secondo il nostro parere, non secondo il parere di Nietzsche (del quale, peraltro, non condivido alcuni punti, ad esempio l'amore per l'eterno ritorno/amor fati)...
Ciao!!!
the don is offline  
Vecchio 09-03-2003, 21.17.24   #4
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Scusa, ma non conosco Nietzche molto bene ma penso che Nietzsche non conosceva la reincarnazione.

Hai ragione quando dici che:

"...gli antichi valori, legati anche alla religione e al moralismo, stiano scomparendo totalmente.."

ma io penso che questo fa parte dello sviluppo. Sviluppando sempre di più l´intelligenza ed il sentimento l´uomo perde la facoltà di credere nei dogmi, e richiede invece delle spiegazioni intellettuali sulle domande spirituali o religiose.

Tu chiedi:
"se si deve anelare a uno stato di "superuomo" o se ciò comporta solo l'annullamento di tutti i principi sui quali si è sempre basato l'uomo..."

Secondo me non si deve solo anelare a un tale stato, siccome noi stiamo sviluppando nella vita quotidiana verso questo stato di "superuomo". Si può dunque allenarsi nella vita di ogni giorno nel fare il bene diventando cosí sempre di più umano e tollerante.

Penso che questo processo evolutivo si mostra anzitutto nel fatto che tanti uomini siano sempre di più individualizzsati, e lasciano la "gregge". Non possono più credere nei dogmi materialistici o nei dogmi o dottrine religiosi.
Diventano cercatori spirituali ed alcuni spuntano qui nel "forum di riflessione".
Forse siamo già oggi "superuomini" ?
Ciao.

Ultima modifica di Rolando : 09-03-2003 alle ore 21.23.02.
Rolando is offline  
Vecchio 10-03-2003, 12.50.40   #5
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
C'era una volta un MEGApost di tanti,tanti,tanti messaggi a riguardo del superuomo Niezcheano(ricordo che era stato iniziato da Visechi che si schierava contro tutti i nichilisti del forum...me,poison,ulcera gatrica e altri...)...volevo linkarlo,ma non lo trovo più!Sarà mica sparito?Web,me lo recuperi,please?
sisrahtac is offline  
Vecchio 10-03-2003, 20.17.37   #6
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
Citazione:
Messaggio originale inviato da Catharsis
C'era una volta un MEGApost di tanti,tanti,tanti messaggi a riguardo del superuomo Niezcheano(ricordo che era stato iniziato da Visechi che si schierava contro tutti i nichilisti del forum...me,poison,ulcera gatrica e altri...)...volevo linkarlo,ma non lo trovo più!Sarà mica sparito?Web,me lo recuperi,please?

Ciao cat... che fare???
La tentazione c'è... anche forte... che dici???
Ci proviamo???
Parlare del superuomo... due tentativi falliti... mah! Vedremo

Ciao cat...
Benvenuto The Don
visechi is offline  
Vecchio 10-03-2003, 20.32.26   #7
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Sinceramente ho parlato talmente tanto di Nietzsche che non ne voglio più sapere.Nietzsche e Dio sono i 2 personaggi su cui ho speculato di più in vita mia...BASTA!Da esaurimento...
sisrahtac is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it