Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 18-06-2007, 22.24.03   #1
elair85
frequentatore
 
L'avatar di elair85
 
Data registrazione: 30-04-2006
Messaggi: 144
il vero saggio

il vero saggio, colui che dispone di un' ampia conoscenza non solo per quanto riguarda il conoscere delle cose ma naturalmente un sapere che racchiude qualsiasi ambito della vita, l' esperienza, la capacità di agire in ogni situazione... insomma... il vero saggio è colui che è in grado di soffrire o colui che ha capito come si fa a evitare la sofferenza? Naturalmente io dico la seconda... Però pensateci bene... un essere sapiente, che ha compreso il significato di soffrire ed è cosi' avanti da accettarlo, paradossalmente, senza soffrire ....
elair85 is offline  
Vecchio 18-06-2007, 23.27.19   #2
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: il vero saggio

Citazione:
Originalmente inviato da elair85
il vero saggio, colui che dispone di un' ampia conoscenza non solo per quanto riguarda il conoscere delle cose ma naturalmente un sapere che racchiude qualsiasi ambito della vita, l' esperienza, la capacità di agire in ogni situazione... insomma... il vero saggio è colui che è in grado di soffrire o colui che ha capito come si fa a evitare la sofferenza? Naturalmente io dico la seconda... Però pensateci bene... un essere sapiente, che ha compreso il significato di soffrire ed è cosi' avanti da accettarlo, paradossalmente, senza soffrire ....
Non so se sia saggio definire il “vero saggio” comunque così su due piedi direi che è saggio colui che conosce la catena delle cause e degli effetti ed interviene appropriatamente su quella.

Sul saggio e la sofferenza, direi che sempre il nostro saggio, sebbene non drammatizzi il dolore, usi comunque la sua saggezza per starne lontano o eventualmente per curare dolore e sofferenza.

Ad esempio la vicinanza terapeutica del mio maestro l’ho sperimentata diverse volte, mentre non saprei dire dove agisse nella catena di cause ed effetti, per attuare i suoi effetti terapeutici..... quello che sò è che agiva... cavoli se agiva!!!


Ultima modifica di VanLag : 18-06-2007 alle ore 23.56.07.
VanLag is offline  
Vecchio 19-06-2007, 08.13.58   #3
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Riferimento: il vero saggio

Si nasce soltanto
con la potenzialità di essere uomo,
non si nasce già in quanto uomo.

Si nasce soltanto con la capacità - di diventare - uomo;
si può diventarlo , oppure no.
Bisogna sapere penetrare dentro di noi
e poi

Se nasce la consapevolezza si può diventare un OSSERVATORE e l’uomo è nato..

Chi ha l'Occhio Osservatore può diventare saggio..

l'Uomo saggio

Poi chi può dire che quello è vero?

Cosa significa vero e falso?

kleelia
klee is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it