Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 11-05-2003, 17.48.45   #1
Kninos
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-04-2003
Messaggi: 117
il timore di essere schiavi...

Il non voler conoscere il pensiero degli altri, significa aver paura che il proprio pensiero ne possa essere compromesso.

Affrontare con coraggio ciò che tanti pensatori, nei secoli passati,
hanno voluto far conoscere ai contemporanei e ai posteri, è il principio del sapere.
Kninos is offline  
Vecchio 12-05-2003, 08.26.50   #2
rain
Ospite abituale
 
L'avatar di rain
 
Data registrazione: 08-05-2003
Messaggi: 187
mettersi in gioco

D'accordissimo con te...Mettersi in gioco, nella vita di tutti i giorni, dal pensiero più profondo, al diverso parere su un film, al gusto differente di una marca di scarpe. La paura di confrontarsi e di risultare, da questo confronto, sconfitti. Ma non nel senso vero della parola: il pensiero, l'atteggiamento, l'idea, sono personali e non possono essere migliori o peggiori. Si è sconfitti dal giudizio degli altri: se il nostro pensiero va controcorrente, se la nostra idea è troppo dissimile da quella della "massa", ciò ci fa sentire diversi. E' difficile mettere allo scoperto, sempre e comunque, le proprie idee, arriverà sempre qualcuno, con un grande carisma o con un forte carattere, che controbatterà.

"Anima fiammeggiante zoppica, smaniosa d'aria non ce la fa. Giorni spremuti e notti chiuse in un pozzo profondo millenni. IL SOMIGLIARE AGLI ALTRI NON LA SALVERA' "

Buon lunedì.
rain is offline  
Vecchio 12-05-2003, 12.55.24   #3
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Bella questa canzone dei c.s.i.!
sisrahtac is offline  
Vecchio 12-05-2003, 13.52.43   #4
rain
Ospite abituale
 
L'avatar di rain
 
Data registrazione: 08-05-2003
Messaggi: 187
CSI

Piace molto anche a me questa canzone, così come tante altre e la loro grinta, la loro voglia, appunto, di andare controcorrente, non per moda ma per convinzione.

"Senza sapere quando, senza sapere come sarà una luna nuova..."

Aspettarsi dalla vita quello che ti può offrire, senza pretendere o volere, solo con la volontà di accettare quello che ti viene offerto.
rain is offline  
Vecchio 12-05-2003, 15.27.41   #5
Kninos
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-04-2003
Messaggi: 117
vivere alla giornata può andar bene...

Vivere alla giornata può anche andar bene, ma non è degno dell'uomo, che, con sacrifici nemmeno immaginabili, ha costruito la cultura contemporanea.

L'UOMO HA IL DIRITTO DI ESSERE RISPETTATO...MOLTI NON SANNO NEMMENO COSA SIA IL RISPETTO DEI PROPRI SIMILI.

Il mio è un discorso completamente privo di significati politici o religiosi, o, per dire ancora meglio, di fini partitici.

Ma non tutti comprendono o vogliono comprendere.

Kninos
Kninos is offline  
Vecchio 12-05-2003, 15.44.36   #6
rain
Ospite abituale
 
L'avatar di rain
 
Data registrazione: 08-05-2003
Messaggi: 187
Non aspettarsi o pretendere non voleva avere un'accezione negativa,semplicemente era l'esemplificazione di un rapporto di interscambio con la natura, con l'ambiente, con gli eventi.
L'uomo, per quanto, sono d'accordo con te, debba essere rispettato, ha purtroppo "violentato" degli ambienti naturali e culturali che sarebbero stati benissimo anche senza il suo intervento.

"Chi è mai l'uomo, questo celebrato semidio?"
Con tutto il rispetto per le grandi menti, per i filosofi, gli artisti, i letterati, i musicisti che hanno attraversato i secoli trascorsi, credo che l'uomo sia una delle "specie" più distruttive presenti in natura.

E' solo una idea molto personale, rispetto massimo per le tue idee. Anche io parlo totalmente fuori d a politica, partiti ecc. Solo la constatazione amara che, nel ciclo naturale, l'uomo è l'unico che prende ma sembra non far parte dell'equilibrio.
rain is offline  
Vecchio 12-05-2003, 15.52.43   #7
Kninos
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-04-2003
Messaggi: 117
Molti ancora non comprendono o non ...

Molti ancora non comprendono o non vogliono comprendere che
L'UOMO FA PARTE DELLA NATURA, ma ha la possibilità di educare sè stesso al rispetto dell'ambiente in cui vive.
Kninos is offline  
Vecchio 12-05-2003, 16.03.10   #8
rain
Ospite abituale
 
L'avatar di rain
 
Data registrazione: 08-05-2003
Messaggi: 187
Credo che se l'uomo facesse parte della natura, creerebbe qualcosa per completare il ciclo naturale: il leone mangia la gazzella, che mangia l'erba ecc. ecc. Ogni microcosmo è funzionale al progredire e perpetuarsi del ciclo naturale, nel quale rientra anche la morte, appunto.

L'uomo è arrivato SOLO dove gli faceva più comodo, senza farsi problemi ad uccidere culture giudicate "Inferiori" o ad estinguere specie animali che avevano sempre vissuto in quel luogo.

COME PUO' FAR PARTE DELLA NATURA SE CON ESSA NON SI COMPENETRA?
rain is offline  
Vecchio 13-05-2003, 13.49.34   #9
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
"Noi eravamo natura,e la nostra cultura ci deve ricondurre-per le vie della ragione e della libertà-alla natura".

(Friedrich Schiller)
irene is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it