Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 23-12-2003, 11.19.35   #1
maurizio pierpaolo
ppm
 
Data registrazione: 13-09-2003
Messaggi: 66
Seduzione Ed Evocazione

Cari amici del forum, parlando ad una donna attraente od un uomo attraente,in uno status di attrazione reciproca ma ancora ben lontani dall'intimità,la seduzione coincide con l'evocazione di scenari amorosi,caldi,intimi?
Il tutto in una condizione di forte attrazione reciproca(che non dipenda da nulla se non da voi).Grazie.

www.ilborgodelriso.it/menu_serate_2004.htm
maurizio pierpaolo is offline  
Vecchio 23-12-2003, 16.13.37   #2
sarpina
luna e terra
 
L'avatar di sarpina
 
Data registrazione: 22-11-2003
Messaggi: 148
Probabile...visto che la situazione e' molto fisica, mi par di capire, si va a finire sempre la'...
sarpina is offline  
Vecchio 24-12-2003, 18.11.16   #3
moka
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2003
Messaggi: 97
Decisamente si...
L'uomo o la donna attratti da qualcuno lanciano dei chiari segnali appunto di attrazione...
Pupille dilatate, mani che si sfiorano casualmente, la preparazione maniacale prima di ogni appuntamento, il profumo...
Tutto ciò è una specie di rituale che si attua per attrarre qualcuno a sè o quando si è attratti da qualcuno, tutto appunto allo scopo di creare un clima di intimità reciproca, di confidenza fisica e mentale e di feelig spirituale...
"Sedurre" significa "condurre qualcuno a sè" , quindi ogni rituale che porterà a questo scopo sarà attuato più o meno consapevolmente dalla donna o dall'uomo attratta/o da qualcuno/a.
moka is offline  
Vecchio 25-12-2003, 04.30.19   #4
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Il sonno è il coito più sublime

Perdonami, amico, ma davvero non capisco: è la donna attraente che si rivolge a me ?
Sono io, attraente, che mi rivolgo ad una donna che mi attrae ?
E, se io lo sono. in funzione di cosa lo sono ?
E la donna, cosa aspira da me ?

Perdonate la breve digressione, becera e banale, ma escludere questo nostro distorto mondo westeren europe, postfemminista, a vantaggio di una visione un po' più aperta del "villaggio globale" in cui respiriamo, mi pare d'obbligo.
Personalmente, ho subito un certo numero di mortificazioni dalle donne che si sono nutrite del mio stesso latte.
Nel centro-nord europa, dove ho anche vissuto, mi sono trovato, con sorpresa, "accolto" come un uomo della porta accanto: da non escludere in partenza perchè non sovrapponibile a Di Caprio o altri attori internazionalmente consentiti.

Ho trovato il modo di farmi amare per ciò che sono ed effettivamente sento, di percepire come un "valore" il mio modo di affrontare i problemi e fronteggiare la realtà.

Che diavolo di senso ha la questione proposta ?
Io credo che, quando due persone intraprendono un "contatto" affettivo, in quello stesso istante si vada aprendo per loro la poissibilità di creare uno spazio del tutto "nuovo", esotico e rischioso, nel quale è possibile decidere di entrare subito come "coloni", oppure più tardi come precursori.

Ma ciò che vedo, e da anni ho visto è il fatto seguente: le donne italiane, a parte il profilo estremamente alto dei loro patterns di attesa (che stringe a pochi i requisiti minimi), non desiderano affatto un partner che argini, in qualche modo, la loro stolida e becera volontà di crearsi spazio, per il principio barocco dell'horror vacui
(Crollo- continua...)
leibnicht is offline  
Vecchio 29-12-2003, 14.30.53   #5
maurizio pierpaolo
ppm
 
Data registrazione: 13-09-2003
Messaggi: 66
il sonno è il coito................

caro amico, IMMAGINARE.............è questo è il senso della questione proposta.A me non è successo di vivere mortificazioni con le donne,anzi!Adoro dormire con loro e sognare con loro,"italiane e non" se esistono poi delle differenze è solo questione di percezione personale.
Spiacente se per te vi sono state delusioni,se immaginare per te non basta potresti cercare altri "svaghi"o "distrazioni".
Grazie,ciao.
maurizio pierpaolo is offline  
Vecchio 30-12-2003, 02.03.37   #6
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Allora mettiamola così

Sì, ho capito. Ma io credo che la seduzione non sia altro che un calcolo, complesso e inconscio, che il "genio della specie" opera per tramite di ciascuno di noi.
Per ovvie ragioni questo calcolo è differenziato tra i generi e si compie in forme diverse nei diversi contesti culturali.
Il fatto che, da noi, solo una minoranza di donne inclinino ad essere seduttive (e si attrezzino attivamente all'uopo) e che tale minoranza abbia come target una minoranza ancora più esigua di uomini, facendo di questo prefisso telefonico della statistica un gruppo sparuto di Casanova, questo dice assai più del disagio della nostra cultura e società italiane che non dell'uomo o della donna in generale.
Non per caso siamo il Paese a natalità minima al mondo.
Non per caso siamo il Paese che sta importando più donne straniere al mondo, non per avviarle alla prostituzione, ma per dar loro una casa, un uomo e una famiglia.
Da quattro anni il maggior numero di matrimoni tra donne cubane e cittadini stranieri vede gli italiani al primo posto, con distacco su tutti gli altri.
Lo stesso sta iniziando ad accadere nei confronti di molti altri Paesi stranieri, soprattutto dell'est europa.
Tra non molto questo fenomeno acquisterà dimensioni degne dell'interesse mediatico...
Ma tu, di cosa parlavi ? Di evocazione ?
Evocazione di che cosa ?
Io quando mi sento attratto da una donna sono preso da una specie di crampo mentale... un senso di afflizione e di sudore freddo.
Istintivamente la mano mi corre al portafoglio...! Sono pervaso da una sorta di ansia da prestazione, parlo, naturalmente, di prestazioni della mia carta di credito.
Più la trovo carina, seducente e più nella mia immaginazione si affastellano cupi scenari di creditori postulanti, conti prosciugati e insolvenze che ti tolgono il sonno...
E' per questo che, alla fine, la seduzione a me evoca il sonno ed il piacere di dormire in pace.
Ciao.
leibnicht is offline  
Vecchio 30-12-2003, 23.30.53   #7
maurizio pierpaolo
ppm
 
Data registrazione: 13-09-2003
Messaggi: 66
leibnicht ...evocazione....

grazie,
se il denaro viene a mancare,è probabile che il sonno venga a mancare.Mi ricordo di una persona che vivendo l'eccitazione come senso di colpa esagerato,si autopuniva(compensava) spendendo lo spendibile e più......................non è riferito a te ovviamente,mi viene in mente però che esiste anche la perdita del sonno e di denaro per chi gioca in borsa,per esempio.................ciao.
maurizio pierpaolo is offline  
Vecchio 31-12-2003, 00.59.35   #8
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Non capisco...

...ma mi adeguo.
Tu sei in grado di prestare aiuto a quegli sventurati DOC della Borsa o del gioco d'azzardo che vivono la "puntata" come simulacro dell'orgasmo ?
Coloro che, nell'atto e nei preparativi del gioco, investono attese che incontrano, nella "mano" o nella contingenza delle probabilità, la stessa seduzione di una partner possibile ?
Se sai farlo, accennamene un poco.
CIao.
leibnicht is offline  
Vecchio 31-12-2003, 11.20.02   #9
maurizio pierpaolo
ppm
 
Data registrazione: 13-09-2003
Messaggi: 66
donne e gioco....................leibn icht

Purtroppo anche per questi sventurati non esiste la formula magica che rimette in equilibrio il sistema,almeno nell'immediato.Se il problema è poi cronico,l'azione da compiere è ovviamente più complessa e richiede molto tempo per ottenere,forse,qualche risultato.
Il caso specifico detta le regole,non esistono protocolli d'azione.
Una prima indicazione però vi può essere:cercare,da soli se si può o inizialmente con l'aiuto di un valido testimone-professionista incorruttibile,dei sostitutivi alle attività deleterie o divenute tali.In altri termini:se una donna (o un uomo)non è più gradita/o iniziano i "tradimenti", primi segni ,non sempre però,di una tendenza al distacco "dall'oggetto dei sensi".Non si vive, forse,una sensazione analoga( non speculare) con le proprie abitudini utili o inutili che siano?
Non credo di aver risolto nulla,penso tu conosca bene che dialogando a distanza non è facile rendere l'idea................ ma è molto divertente.Ti saluto.
maurizio pierpaolo is offline  
Vecchio 31-12-2003, 18.52.56   #10
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Allora mettiamola così

Citazione:
Messaggio originale inviato da leibnicht
Non per caso siamo il Paese che sta importando più donne straniere al mondo, non per avviarle alla prostituzione, ma per dar loro una casa, un uomo e una famiglia.
Da quattro anni il maggior numero di matrimoni tra donne cubane e cittadini stranieri vede gli italiani al primo posto, con distacco su tutti gli altri.

E' altrettanto vero il contrario. Altrettanto frequenti sono i matrimoni tra donne italiane e uomini stranieri.
Non me la sento di dire che è perchè gli uomini italiani non sanno essere seduttivi. Ne conosco alcuni che... eppure!


ciao
Fragola is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it