Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 22-06-2004, 13.48.31   #1
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Una questione ai confini della realtà

Una ricerca metafisica sulla "Gattità", ossia l'essenza ineffabile che rende possibile ad un gatto di esistere in quanto gatto.
leibnicht is offline  
Vecchio 22-06-2004, 14.05.39   #2
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
questione posta in termini umoristici, cela un abisso talmente oscuro che l'umanità tutta insieme non è ancora riucita ad illuminare... o forse la verità è stata raggiunta, ma non è stata riconosciuta come tale...
r.rubin is offline  
Vecchio 22-06-2004, 15.10.06   #3
Naima
Ospite abituale
 
L'avatar di Naima
 
Data registrazione: 06-10-2003
Messaggi: 672
Vi cito le parole di un testo che ho letto perchè non saprei esprimerle meglio, tanto mi sembrano scritte bene ed azzeccate:

"MAGIA DEL GATTO
La magia del gatto è la straordinaria influenza di questa meravigliosa creatura nei campi del Sapere Umano e la sua sorprendente capacità di affascinare, di farsi amare, di coinvolgere e di imporsi nel mondo degli uomini. Il gatto è il simbolo vivente della bellezza, dell'invincibilità, della meraviglia, dell'orgoglio, della libertà, dell'autosufficienza, della squisita individualità. Attraverso i suoi occhi meravigliosi di profondo osservatore e critico imparziale, egli intuisce profondamente ed accetta con indifferenza vizi e virtù del suo amico umano. Non giudica mai ed è meno che mai un moralista, ma semmai un complice nella buona e nella cattiva sorte. Non è un compagno passivo, però. L'arrivo di un gatto nella vita di un uomo ha significato sempre una svolta sia a livello esistenziale, sia creativo. Perché un gatto è una presenza magica, sempre, nella nostra vita".
Naima is offline  
Vecchio 22-06-2004, 15.26.56   #4
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
io ho votato Un'astrazione linguistica la cui analisi si risolve in un "crampo mentale"
epicurus is offline  
Vecchio 22-06-2004, 17.45.37   #5
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
mi slego (!)
Bastet
meraviglia delle meraviglie
l'ANIMAle sbatte
le sue cinque code
sei pura fascinazione
mi slego (!)
Dea Lunare
non indulgo
in sballate concretizzazioni
verticalizzo
le mie pupille,per te
d'ogni suono sarà il mio suono
corpo antropomorfo con testa di gatta
ecco,sono libero
sento la terra ed il buio
annuso la perfezione
più gatto dei miei gatti

<<<non si accarezza la gatta Bastet prima
di aver affrontato la leonessa Sekhmet>>>

1 - legame telepatico per scambio di energie
2 - legame telepatico per scambio di energie
3 - legame telepatico per scambio di energie
4 - legame telepatico per scambio di energie
5 - legame telepatico per scambio di energie

fuoco, acqua, bianco, il sistro > avvolgente

ho smesso di parlare per compiacere
eccomi libero
allargo le zampe

l'ANIMAle <V>
dawoR(k) is offline  
Vecchio 22-06-2004, 17.52.36   #6
alexmexxomalex
Ospite abituale
 
L'avatar di alexmexxomalex
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 160
voto anch'io per la D. Le prime due sono le opzioni che hanno filosoficamente meno senso.
alexmexxomalex is offline  
Vecchio 23-06-2004, 11.24.41   #7
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
nella filosofia, gli universali hanno portato sempre a posizioni insensate e fantastiche.

ciao
epicurus is offline  
Vecchio 23-06-2004, 13.45.28   #8
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Non è così

Le dispute sugli universali ebbero per tema, sempre, il grado di "realtà" da attribuire agli universali stessi, non tanto la loro sussistenza.
Nella dialettica hegeliana, la gattità, in quanto universale determinazione di tutti i gatti, va rilevato come il termine medio di un sillogismo che ha la maggiore nel giudizio "particolare" (questo gatto ha la gattità), la minore nel giudizio "singolare" (la gattità è in ogni gatto), da cui la conclusione: questo gatto è un gatto.
Ciao.
leibnicht is offline  
Vecchio 23-06-2004, 13.55.31   #9
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
ovviamente io non nego l'utilita` dell'adoperare gli insiemi (ossia gli universali) ma ritengo solo che trattare queste entita` come se fossero degli oggetti realmente esistenti porta a pseudo-proposizioni.

ciao
epicurus is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it