Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 29-01-2005, 11.41.01   #1
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
problemi

Ciao, cosa è un problema? Esistono problemi oggettivi o solo soggettivi? Qualcuno una volta mi disse che ogni problema ha almeno 2 soluzioni. Può essere vero? E' senz'altro vero?
Mr. Bean is offline  
Vecchio 29-01-2005, 11.52.45   #2
Paolo77
Ospite abituale
 
L'avatar di Paolo77
 
Data registrazione: 20-12-2003
Messaggi: 480
Secondo me un problema è un aspetto della vita a cui poniamo resistenza, siccome creiamo resistenza anzichè accettare il fatto che la vita non va come vogliamo noi scarichiamo la nostra responsabilita all'esterno dandogli il nome di problema.
Cmq secondo me i problemi non esistono...
Paolo77 is offline  
Vecchio 29-01-2005, 15.23.44   #3
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
Citazione:
Messaggio originale inviato da Paolo77
Secondo me un problema è un aspetto della vita a cui poniamo resistenza, siccome creiamo resistenza anzichè accettare il fatto che la vita non va come vogliamo noi scarichiamo la nostra responsabilita all'esterno dandogli il nome di problema.
Cmq secondo me i problemi non esistono...

Ciao Paolo,
posso farti una domanda?
Dici che i problemi non esistono, allora non dovrebbe esistere neanche il dubbio?!
Magari un "problema" non deve essere inteso solo in senso negativo, come un opposizione alla vita... ma potrebbe essere invece un momento in cui ci troviamo a dover compiere delle scelte, in modo da essere padroni della propria vita e non subire passivamente gli eventi.
Ma non solo... il problema può nascere ovunque, non solo nell'ambito delle scelte di vita personali; possiamo trovarci difronte ad un problema etico (vedi per esempio le varie discussioni in materia di eutanasia, aborto, clonazione etc.), o un problema di coscienza (in cui dobbiamo scegliere, secondo i nostri valori e principi, ciò che possiamo identificare con il bene e con il male) e che condiziona successivamente il nostro agire.
Io credo quindi che nella nostra vita ci troviamo continuamente difronte a problemi o dubbi da risolvere, ma non lo vedo neanche in modo negativo, perché forse è proprio grazie a questo che abbiamo modo di porci attivamente nei confronti della vita.

Rispondendo invece alla domanda di Mr. Bean riguardo all'esistenza di almeno 2 soluzioni per ogni problema (che se vogliamo è un problema pure questo), credo che se ogni problema si potesse risolvere con una sola e chiara soluzione non avrebbe senso di esistere.

iris_1 is offline  
Vecchio 29-01-2005, 17.24.28   #4
Paolo77
Ospite abituale
 
L'avatar di Paolo77
 
Data registrazione: 20-12-2003
Messaggi: 480
Non vedo una connessione logica tra problemi e dubbio, non capisco su cosa si basa la tua domanda...
Ciao
Paolo77 is offline  
Vecchio 29-01-2005, 18.56.59   #5
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
ci sono problemi logici, fisici, matematici....

e il bello e` che la stragrande maggioranza di problemi non ammette neppure soluzione: quindi nego l'affermazione che ogni problema ha almeno 2 soluzioni.



P.S. e da qui non e` difficile vedere il collegamento problema-dubbio, perche` finche` non si e` risolto un problema, si rimane nel dubbio a riguardo.

Ultima modifica di epicurus : 29-01-2005 alle ore 19.01.50.
epicurus is offline  
Vecchio 29-01-2005, 19.11.46   #6
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
scusate, forse sono sembrato un puo` dogmatico e/o mistico, dicendo 'la stragrande maggioranza di problemi non ammette neppure soluzione' senza aggiungere nulla....

il fatto e` che la matematica-informatica ha dimostrato che non ogni problema ha soluzione, anzi: i problemi decidibili e semi-decidibili sono quanti i numeri naturali, mentri i non decidibili sono tanti quanti i reali.
epicurus is offline  
Vecchio 30-01-2005, 01.31.31   #7
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
Citazione:
Messaggio originale inviato da Paolo77
Non vedo una connessione logica tra problemi e dubbio, non capisco su cosa si basa la tua domanda...
Ciao

A questo ha risposto epicurus...
cmq credo di aver capito perché non vedi una connessione logica... probabilmente è perché io e te ci siamo riferiti al "problema" considerandolo da due punti di vista differenti.
A volte interpreto in modo sbagliato quello che vuoi dire
Spero che tu non te la sia presa per la domanda che ti ho fatto, volevo solo capire meglio quello che avevi scritto
iris_1 is offline  
Vecchio 30-01-2005, 01.41.16   #8
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
scusate, forse sono sembrato un puo` dogmatico e/o mistico, dicendo 'la stragrande maggioranza di problemi non ammette neppure soluzione' senza aggiungere nulla....

il fatto e` che la matematica-informatica ha dimostrato che non ogni problema ha soluzione, anzi: i problemi decidibili e semi-decidibili sono quanti i numeri naturali, mentri i non decidibili sono tanti quanti i reali.

Me lo puoi spiegare in modo più dettagliato? Questa cosa non l'ho mai sentita, ma sembra interessante.
Quali sono i problemi decidibili, semi-decidibili e non decidibili?
iris_1 is offline  
Vecchio 30-01-2005, 15.24.44   #9
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Me lo puoi spiegare in modo più dettagliato?
---------

Ma certo

C'e` una scienza che e`al confine tra la matematica e l'informatica e si chiama 'calcalabilita`' (o 'computabilita`'): questa studia cio` che si puo` decidere, semidecidere o non decidere. Il suo fondatore e` stato Alan Turing, il padre della Computer Science.

In generale vi sono tre tipi di problemi: ricorsivi (completamente decidibili), ricorsivamente enumerabili (non completamente decidibili, o semidecidibili) e non ricorsivamente enumerabili (non decidibili).

- ricorsivo: esempio, in numero finito di passi so se un numero e` primo oppure non e` primo.

- ric. enum.: esempio, un programma che ha come input una qualsiasi funzione e deve decidere se la funzione (dai naturali ai naturali) in input ha almeno 3 valori distinti nel suo output. Tale programma riesce a dire 'Si' ma non sa dire 'No'. Cioe` se trovo almeno 3 valori distinti posso rispondere 'Si', ma se ad ogni passo che eseguo trovo un numero che e` sempre (ad esempio) 1 non so dire nulla perche` forse in seguito avro` un 5 e un 9. quindi qui semidecido.

- non ric. enum.: esempio, non so decidere se una funzione da sempre valori inferiori al 3. So dire 'No', ma non so dire 'Si'.

D'altro canto gia` Goedel aveva scoperto (dimostrazione matematica) negli anni '30 che in qualsiasi metodo formale (almeno cosi`potente da contenere l'aritmetica) vi sono problemi per i quali non potremo mai trovare una soluzione.

Un altima considerazione intuitiva: le soluzione dei problemi sono esprimibili come passi di istruzioni (i generici algoritmi) ma questi sono tanti quanti i numeri naturali (perche` possiamo mettere in corrispondenza biunivoca naturali con istruzioni). Pero` i problemi sono tanti quanti le funzioni dai naturali ai naurali, cioe` tanti quanti i reali.
E da cio` si deduce che vi sono moltissimi problemi in piu` di quanti soluzioni a problemi vi siano.

Spero di non aver commesso qualche errore....

Ciao iris

epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 30-01-2005, 17.47.03   #10
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
x epicurus


Un pò complicato... ma credo di aver capito, grazie
Una domanda... distinguiamo le tre categorie di problemi in base al numero di soluzioni che essi hanno, se non ho capito male... quindi possiamo decidere solo a posteriori in quale categoria collocare un dato problema?
Ciao
iris_1 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it