Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 18-11-2006, 21.10.22   #1
Yordanrhapsody
Ospite
 
Data registrazione: 18-11-2006
Messaggi: 6
se non si temesse nemmeno la morte... che senso avrebbe la vita?

salve a tutti, è il mio secondo post, il primo l'ho fatto nel thread "la cosa più incredibile" ma ho dimenticato di presentarmi!

mi chiamo Giordano, e spesso ho bisogno di parlare in maniera "profonda" con qualcuno! ma la maggior parte delle persone che conosco è ignorante all'inverosimile, pensate solo che secondo molti l'infinito finisce da qualche parte (e io chiedo "e dopo cosa c'è?" e loro "niente, finisce e basta")!

vorrei porvi un mio ragionamento!

fin da piccolo ho avuto l'abitudine di cercare e trovare la spiegazione a tutti i quesiti che mi si ponevano. fino ad un certo punto ce la facevo, ma crescendo non i quesiti diventavano più "Importanti" e le risposte... inesistente (->vedi infinito)!

ora, saranno circa3-4 anni che ho una prospettiva particolare, non ho più paura della morte, non ho paura di soffrire, non ho paura di far nulla! perché? per molti sono sfrontato, per altri sono semplicemente stupido, ma sai quanto me ne importa?!?!?

l'unica cosa di cui mi importa è solo di quelli che mi stanno vicino, non penso più a me stesso ma quasi solo agli altri! che mi succede?
Yordanrhapsody is offline  
Vecchio 19-11-2006, 17.52.54   #2
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: se non si temesse nemmeno la morte... che senso avrebbe la vita?

Citazione:
Originalmente inviato da Yordanrhapsody
ora, saranno circa3-4 anni che ho una prospettiva particolare, non ho più paura della morte, non ho paura di soffrire, non ho paura di far nulla! perché? per molti sono sfrontato, per altri sono semplicemente stupido, ma sai quanto me ne importa?!?!?

l'unica cosa di cui mi importa è solo di quelli che mi stanno vicino, non penso più a me stesso ma quasi solo agli altri! che mi succede?
Non hai paura di nulla..... pensi più agli altri che a te..... Uhmmm a sensazione direi che sei uscito da "matrix" per entrare nel mondo vero.
Ovviamente a sensazione, dato che non ti conosco.... (e comunque è difficile che un altro possa dirti cosa sta succedendo a te).....

VanLag is offline  
Vecchio 19-11-2006, 18.29.44   #3
Yordanrhapsody
Ospite
 
Data registrazione: 18-11-2006
Messaggi: 6
Riferimento: se non si temesse nemmeno la morte... che senso avrebbe la vita?

non saprei... non so come spiegarmi meglio!

ormai è molto che ragiono così... un esempio... l'altro giorno stavo da solo, giocherellavo con un coltello mentre studiavo. ad un tratto ho pensato: "se solo volessi, cosa mi impedirebbe di togliermi la vita? di tagliarmi le vene, di sgozzarmi, qualsiasi cosa... ma non lo faccio perché non sarebbe logico, ma potrei..."

ho il pieno comando di me stesso, non ci sono più azioni che non posso fare, basta solo che lo voglia! dal mettere una mano nel fuoco vivo, all'accarezzare un ragno (anche se i ragni mi terrorizzavano fino a poco tempo fa, piccolo trauma infantile)!

ora non prendetemi per stupido, per uno che vuol farsi notare, io stesso mi sento incompatibile con questo mondo e con chi lo vive, ma voglio solo condividere il mio pensiero
Yordanrhapsody is offline  
Vecchio 19-11-2006, 19.55.53   #4
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: se non si temesse nemmeno la morte... che senso avrebbe la vita?

Citazione:
Originalmente inviato da Yordanrhapsody
non saprei... non so come spiegarmi meglio!

ormai è molto che ragiono così... un esempio... l'altro giorno stavo da solo, giocherellavo con un coltello mentre studiavo. ad un tratto ho pensato: "se solo volessi, cosa mi impedirebbe di togliermi la vita? di tagliarmi le vene, di sgozzarmi, qualsiasi cosa... ma non lo faccio perché non sarebbe logico, ma potrei..."
Socrate diceva: - vivere e morire è lo stesso - A chi gli chiedeva: - allora perché non muori? – Rispondeva: - perché è lo stesso! -


Citazione:
Originalmente inviato da Yordanrhapsody
ho il pieno comando di me stesso, non ci sono più azioni che non posso fare, basta solo che lo voglia! dal mettere una mano nel fuoco vivo, all'accarezzare un ragno (anche se i ragni mi terrorizzavano fino a poco tempo fa, piccolo trauma infantile)!

ora non prendetemi per stupido, per uno che vuol farsi notare, io stesso mi sento incompatibile con questo mondo e con chi lo vive, ma voglio solo condividere il mio pensiero
Ma non sentirti strano ed incompatibile…… Non hai idea di quanto diverse tra loro siano le visioni del mondo che ogni persona ha. Poi c’è qualche caso isolato di chi ha smesso di proiettare sul mondo la sua immagine e lo vede cos’ com’è…… ma sono casi abbastanza rari.

La mia impressione, da quel po’ che dici, è che ti sei liberato da una parte o di tutto il condizionamento del pensiero…. O forse non ne sei mai stato preda per questo non vedi la differenza tra il prima e l’adesso.

Ti vorrei solo fare due domande per curiosità mia…. Se hai voglia di rispondere.
La prima è se pensi che potresti tornare ad avere paura?
La seconda riguarda la tua frase: - ho il pieno comando di me stesso, non ci sono più azioni che non posso fare, basta solo che lo voglia! – in merito alla quale, (frase), vorrei chiederti se vedi in te com’è il meccanismo che muove quel “che lo voglia” Cioè cos’è che ti fa volere o non volere qualche cosa?

VanLag is offline  
Vecchio 19-11-2006, 20.40.55   #5
Yordanrhapsody
Ospite
 
Data registrazione: 18-11-2006
Messaggi: 6
Riferimento: se non si temesse nemmeno la morte... che senso avrebbe la vita?

1. non posso sapere cosa accadrà in futuro, certamente se cambierò sarà sempre in qualcosa di nuovo
2. onestamente non lo so, la mia mente è sempre in fermento, ogni momento mi passano nuove idee, nuovi sogni... fondamentalmente le mie azioni sono mosse dalle necessità di farle, o dal continuo mettermi alla prova, nel cercare un limite alla mia volontà... e per trovarlo devo fare cose che normalmente non si farebbero, altrimenti è troppo facile
Yordanrhapsody is offline  
Vecchio 21-11-2006, 17.09.14   #6
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: se non si temesse nemmeno la morte... che senso avrebbe la vita?

Citazione:
Originalmente inviato da Yordanrhapsody
salve a tutti, è il mio secondo post, il primo l'ho fatto nel thread "la cosa più incredibile" ma ho dimenticato di presentarmi!

mi chiamo Giordano, e spesso ho bisogno di parlare in maniera "profonda" con qualcuno! ma la maggior parte delle persone che conosco è ignorante all'inverosimile, pensate solo che secondo molti l'infinito finisce da qualche parte (e io chiedo "e dopo cosa c'è?" e loro "niente, finisce e basta")!

vorrei porvi un mio ragionamento!

fin da piccolo ho avuto l'abitudine di cercare e trovare la spiegazione a tutti i quesiti che mi si ponevano. fino ad un certo punto ce la facevo, ma crescendo non i quesiti diventavano più "Importanti" e le risposte... inesistente (->vedi infinito)!

ora, saranno circa3-4 anni che ho una prospettiva particolare, non ho più paura della morte, non ho paura di soffrire, non ho paura di far nulla! perché? per molti sono sfrontato, per altri sono semplicemente stupido, ma sai quanto me ne importa?!?!?

l'unica cosa di cui mi importa è solo di quelli che mi stanno vicino, non penso più a me stesso ma quasi solo agli altri! che mi succede?

paura di morire...cos'è la morte? chi è che muore?
Non sai da dove vieni e vuoi sapere dove vai....
Io rifletterei un po' su me stesso per scoprire chi sono poi magari parliamo di morte!
ciao
mimmo
MIMMO is offline  
Vecchio 22-11-2006, 11.56.58   #7
Franco1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-01-2003
Messaggi: 85
Riferimento: se non si temesse nemmeno la morte... che senso avrebbe la vita?

Citazione:
Originalmente inviato da Yordanrhapsody
1. non posso sapere cosa accadrà in futuro, certamente se cambierò sarà sempre in qualcosa di nuovo
2. onestamente non lo so, la mia mente è sempre in fermento, ogni momento mi passano nuove idee, nuovi sogni... fondamentalmente le mie azioni sono mosse dalle necessità di farle, o dal continuo mettermi alla prova, nel cercare un limite alla mia volontà... e per trovarlo devo fare cose che normalmente non si farebbero, altrimenti è troppo facile

Io personalmente non ho paura di morire, ma ho paura di molte altre cose.....la paura è umana e ci mette al riparo dal fare delle cose pericolose per noi e per gli altri.
Se mi chiedi di camminare su un cornicione a 30 metri di altezza ho paura, perchè realizzo che è pericoloso e che la probabilità di cadere non è poi cosi bassa. In questo caso non è che ho paura della morte e che voglio vivere.
Questo tuo mettere alla prova cercando il limite alla tua volontà a me sembra potenzialmente pericoloso. A furia di cercare il limite...lo si trova.
Franco1 is offline  
Vecchio 26-11-2006, 19.37.49   #8
pascal
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2006
Messaggi: 41
Riferimento: se non si temesse nemmeno la morte... che senso avrebbe la vita?

Citazione:
Originalmente inviato da Yordanrhapsody
salve a tutti, è il mio secondo post, il primo l'ho fatto nel thread "la cosa più incredibile" ma ho dimenticato di presentarmi!

mi chiamo Giordano, e spesso ho bisogno di parlare in maniera "profonda" con qualcuno! ma la maggior parte delle persone che conosco è ignorante all'inverosimile, pensate solo che secondo molti l'infinito finisce da qualche parte (e io chiedo "e dopo cosa c'è?" e loro "niente, finisce e basta")!

vorrei porvi un mio ragionamento!

fin da piccolo ho avuto l'abitudine di cercare e trovare la spiegazione a tutti i quesiti che mi si ponevano. fino ad un certo punto ce la facevo, ma crescendo non i quesiti diventavano più "Importanti" e le risposte... inesistente (->vedi infinito)!

ora, saranno circa3-4 anni che ho una prospettiva particolare, non ho più paura della morte, non ho paura di soffrire, non ho paura di far nulla! perché? per molti sono sfrontato, per altri sono semplicemente stupido, ma sai quanto me ne importa?!?!?

l'unica cosa di cui mi importa è solo di quelli che mi stanno vicino, non penso più a me stesso ma quasi solo agli altri! che mi succede?


cosa ti succede?lo dovresti chiedere alla sezione psicologia

a proposito dei tuoi amici: nessuno potrebbe mai dare un giudizio perchè secondo me per darlo bisognerebbe essere sicuri di essere dalla parte del giusto e dalla verità.e purtroppo sono pochi quelli che lo sono.

cmq ho diverse teorie che mi piacerebbe sottoporre al tuo giudizio
1)non hai + paura di morire perchè sei curioso o un ti senti un uomo vissuto,che ha trascorso la sua vita oppure ti senti solo
2)hai una tua opinione sul senso della vita secondo la quale non aver paura della morte e l'unico modo per sconfiggerla.

ora sto leggendo anche gli altri tuoi post
-certo che non si puo mai sapere come si evolverà il tuo pensiero.come l'inteliggenza(in alcuni) in continuo evoluzione tanto da conoscere solo i livelli inferiori e non quelli superori e solo con la consapevolezza dell'esistenza di livelli superiori e dell'inferiorità del proepio livello possiamo aumentare la nostra intelligenza
-chi non si sente incompatibile in questo mondo o dal 80% circa della popolazione?
-non sei in pieno controllodelle tue azione,allora perche non hai usato il coltello?dichiara prima questo punto,mi piacerebbe chiarirlo
pascal is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it