Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 06-02-2007, 02.48.53   #1
Sublimilmente
Ospite abituale
 
L'avatar di Sublimilmente
 
Data registrazione: 26-01-2007
Messaggi: 71
Quante Età abbiamo?

Personalmente, io penso di avere più di un'età, non so voi:
1. età razionale
2. età emozionale

Io, ad esempio, mi sento abbastanza matura razionalmente, ma assolutamente piccola per quanto riguarda l'aspetto emozionale.
A quel punto è il più "anziano": quello con una razionalità spiccata e brillante ma emotivamente inesperto, o il suo contrario? (l'esempio che mi viene in mente è tra un adolescente immaturo col cuore pieno di emozioni---e---un uomo di mezza età di grande intelletto che non ha mai conosciuto l'amore)

Però le due realtà (ragione/emozioni) si intrecciano inevitabilmente, tanto che non si può vivere con una senza l'altra.

Secondo voi possono non coincidere? E se sì quali sono le conseguenze?
Sublimilmente is offline  
Vecchio 06-02-2007, 23.22.04   #2
Twinkle
Ospite
 
Data registrazione: 05-02-2007
Messaggi: 22
Riferimento: Quante Età abbiamo?

Secondo me ragione ed emozione sono due cose molto diverse. È giusto, non si può vivere con l’una senza l’altra… o meglio si può, ma in questo caso l’esperienza non è completa. Un adolescente (o qualsiasi altra persona) immaturo vivrà delle emozioni molto intense, ma senza la razionalità non saprà gestirle e vivrà in balia delle stesse. Un uomo di mezza età (o chiunque altro, anche in questo caso) di grande intelletto allo stesso modo, non potrà mai dirsi saggio se non sa cosa significa amare. E per amare intendo un amore qualsiasi, per un uomo o una donna, ma anche per il suo cane, o per la vecchina del piano di sopra che gli fa trovare la casa ordinata e la cena in tavola quando torna da un viaggio di lavoro (è un esempio ma ce ne possono essere mille altri)… Io penso che già il fatto di definirti immatura sotto l’aspetto emozionale, vuol dire che sai che hai ancora molto da scoprire. L’importante, io penso, sia non chiudersi alle esperienze. Sono queste (belle o brutte che siano) che ci fanno crescere, e la sete che hai di conoscenza non ti farà mai sentire soddisfatta, ne vorrai sempre ancora, ancora e ancora… Forse un giorno a 90 anni ti sentirai di non aver vissuto abbastanza, e allora chi può dire quand’è che si diventa maturi?
Twinkle is offline  
Vecchio 06-02-2007, 23.55.32   #3
angelo della luce
l.'amore è vita...
 
L'avatar di angelo della luce
 
Data registrazione: 30-06-2004
Messaggi: 99
Riferimento: Quante Età abbiamo?

Dipende che intendi per più anziano.se per più anziano intendi più razionale è più anziano chi è meno emotivo cioè non che non prova emozioni ma che sa con maturità controllarle. Anche in me ragione ed emozioni cozzano anche se devono convivere.dico devono convivere ma sono in conflitto .quali sono le coseguenze? nel mio caso faccio prevalere la parte emozionale e mi espongo di più ,vivo intensamente ma devo fare i conti con la parte razionale che ascolto di meno.
angelo della luce is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it