Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 15-03-2007, 10.31.49   #1
TorrediPisa
Ospite
 
Data registrazione: 28-01-2004
Messaggi: 27
Ansia da Nuovo Lavoro

Buon Giorno amici.

Credo di esprimere un problema tanto comune quanto scontato, come quello della paura di intraprendere un nuovo lavoro.
Ho già una certa età (55) e dal momento che non sono contento della mia attuale occupazione, avevo inizato tempo fa a spedire qualche domanda qua e la. Adesso un' Azienda mi ha risposto e, dopo un colloquio apparentemente positivo, sono quasi certo che verro' assunto a nuove e piu' convenienti condizioni.
Adesso pero' mi perseguita la paura di fare cilecca. Mi vengono in mente tutte le circostanze nelle quali potrei avere dei problemi. Non mi passa neppure un attimo per la testa che possa dare, come sempre, buoni risultati.
Nella testa mi si susseguono ininterrottamente visioni di me stesso che faccio figure di m...a davanti ai problemi piu' banali.
Ma allora: perche' ho fatto domande di assunzione se ho questo problema.
La realta' e' che fintanto che una cosa e' lontana dal mio vissuto diretto mi appare come appetibile e desiderabile, non appena pero' mi giunge a tiro, ne ho paura e spesso la evito.
Cosa ne pensate?
Grazie per la vostra consueta attenzione.
Saluti
TdP
TorrediPisa is offline  
Vecchio 15-03-2007, 12.31.19   #2
voluttà
Ospite abituale
 
L'avatar di voluttà
 
Data registrazione: 14-12-2005
Messaggi: 124
Riferimento: Ansia da Nuovo Lavoro

mi sembra del tutto lecito farsi qualche paranoia e mi sembra anche lecito in fase iniziale fare qualche sbaglio o non sentirsi all'altezza.
il rodaggio c'è per tutti...
se questo lavoro è quello che desideri il tuo obbiettivo deve essere più forte di ogni paura.
voluttà is offline  
Vecchio 15-03-2007, 18.14.09   #3
Sublimilmente
Ospite abituale
 
L'avatar di Sublimilmente
 
Data registrazione: 26-01-2007
Messaggi: 71
Riferimento: Ansia da Nuovo Lavoro

Citazione:
Originalmente inviato da TorrediPisa
La realta' e' che fintanto che una cosa e' lontana dal mio vissuto diretto mi appare come appetibile e desiderabile, non appena pero' mi giunge a tiro, ne ho paura e spesso la evito.

Il desiderio di intraprendere un nuovo lavoro è la scelta di rimettersi in discussione. Finchè era solo un'ipotesi ti sembrava solo positiva, ora che si è realizzata stai prendendo in considerazione le conseguenze reali che comporta questa scelta. Penso sia naturale, forse tutta questa paura è dovuta al fatto che il lavoro stabile ti ha portato a una condizione di routine al quale ti sei abituato, e questo cambiamento ti sta creando timore. Vedila come una cosa positiva invece, la scelta che hai fatto non è da tutti, è sintomo che hai ancora voglia di metterti alla prova, di cambiare situazioni per perchè sai che puoi avere di meglio.
La tua paura secondo me è sana, l'attesa è la cosa più ansiogena. Vedrai che quando comincerai a lavorare ingranerai piano piano, perchè ne sei capace, dovrai solo abituarti a un ambiente diverso da quello in cui hai lavoraato fino ad ora.

Sublimilmente is offline  
Vecchio 21-03-2007, 14.01.52   #4
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: Ansia da Nuovo Lavoro

Citazione:
Originalmente inviato da TorrediPisa
Buon Giorno amici.

Credo di esprimere un problema tanto comune quanto scontato, come quello della paura di intraprendere un nuovo lavoro.
Ho già una certa età (55) e dal momento che non sono contento della mia attuale occupazione, avevo inizato tempo fa a spedire qualche domanda qua e la. Adesso un' Azienda mi ha risposto e, dopo un colloquio apparentemente positivo, sono quasi certo che verro' assunto a nuove e piu' convenienti condizioni.
Adesso pero' mi perseguita la paura di fare cilecca. Mi vengono in mente tutte le circostanze nelle quali potrei avere dei problemi. Non mi passa neppure un attimo per la testa che possa dare, come sempre, buoni risultati.
Nella testa mi si susseguono ininterrottamente visioni di me stesso che faccio figure di m...a davanti ai problemi piu' banali.
Ma allora: perche' ho fatto domande di assunzione se ho questo problema.
La realta' e' che fintanto che una cosa e' lontana dal mio vissuto diretto mi appare come appetibile e desiderabile, non appena pero' mi giunge a tiro, ne ho paura e spesso la evito.
Cosa ne pensate?
Grazie per la vostra consueta attenzione.
Saluti
TdP


Beh la paura del fallimento è una cosa scontata ... chi non ha paura di cambiare lavoro ??'
nessuno ... beh diciamo che a volte da paura diventa piu che altro timore.
Ma il timore si sbagliare è sempre grande.
NMabene che sia così infatti quando ci apprestiamo a fare un nuovo lavoro le cose cambiano e di tanto in modo paritoclare quando abbiamo un lavoro che ci ha segnato la rutine per diversi anni.
Mollare quello che hai fatto per diverso tempo per una cosa nuova è sicuramente destabilizante...
ma ti consiglio di aspettare un poco e iniziare il nuovo lavoro... si fa presto a perdere la paura e ancora prima il timoree per il nuovo lavoro e cos'ì dopo potrai essere felice appieno della scelta fatta.
bomber is offline  
Vecchio 22-03-2007, 22.17.53   #5
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Riferimento: Ansia da Nuovo Lavoro

Citazione:
Originalmente inviato da TorrediPisa
Buon Giorno amici.

Credo di esprimere un problema tanto comune quanto scontato, come quello della paura di intraprendere un nuovo lavoro.
Ho già una certa età (55) e dal momento che non sono contento della mia attuale occupazione, avevo inizato tempo fa a spedire qualche domanda qua e la. Adesso un' Azienda mi ha risposto e, dopo un colloquio apparentemente positivo, sono quasi certo che verro' assunto a nuove e piu' convenienti condizioni.
Adesso pero' mi perseguita la paura di fare cilecca. Mi vengono in mente tutte le circostanze nelle quali potrei avere dei problemi. Non mi passa neppure un attimo per la testa che possa dare, come sempre, buoni risultati.
Nella testa mi si susseguono ininterrottamente visioni di me stesso che faccio figure di m...a davanti ai problemi piu' banali.
Ma allora: perche' ho fatto domande di assunzione se ho questo problema.
La realta' e' che fintanto che una cosa e' lontana dal mio vissuto diretto mi appare come appetibile e desiderabile, non appena pero' mi giunge a tiro, ne ho paura e spesso la evito.
Cosa ne pensate?
Grazie per la vostra consueta attenzione.
Saluti
TdP

Bhe..viviamo in una società dove solo i giovani pare siano autorizzati a migliorare..solo loro possiedono energie adeguate ..
Mica vero..però tutto ci condiziona ... ci mette la paura del confronto,
quella di essere impotenti a risolvere emergenze, a entrare nei problemi
per trovare soluzioni.
Unica è di mantenere solo l'emozione del palcoscenico...quella emozione cioè che ci fa star bene solo perchè riusciamo ad esprimerci davanti agli altri.

E se sarà la nostra professionalità e la nostra calma dettata dalle esperienze e non la nostra paura a parlare, saranno sicuramente applausi.
cielosereno52 is offline  
Vecchio 23-03-2007, 12.24.27   #6
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Ansia da Nuovo Lavoro

Io, la metterei così:

- "loro" non sono più in gamba di me, almeno non quanto "io" sia più in gamba di loro.

- "loro" hanno bisogno di cose che io possiedo, e che a loro servono. Sennò non mi assumerebbero.

- "loro" sanno delle cose che io non so, ma che posso imparare.

- "io" ho delle cose che posso dar loro.

- "io" posso essere utile all'azienda, nell'interesse di tutti noi.

- "io" desidero fare quel lavoro (ma lo desidero davvero?)

Risolto l'unico punto interrogativo, il resto è conseguenziale.... secondo me!

Comunque, in bocca al lupo, amico!
Lucio Musto is offline  
Vecchio 23-03-2007, 19.12.59   #7
dinodatt
Ospite
 
Data registrazione: 01-03-2007
Messaggi: 17
Riferimento: Ansia da Nuovo Lavoro

Anch'io tra un po inizierò un nuovo lavoro e anch'io provo quest'ansia quasi continua...naturalmente la paura di nn essere all'altezza, molte volte anche se si è bravi, presi dall'ansia, dal disagio, si tende a commettere errori banalissimi, mi è capitato spesso...questo per me è un grande limite
dinodatt is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it