Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 09-11-2007, 18.37.43   #1
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Quanto è importante paragonarsi a..

"Io sono me stesso e tu sei te stesso"

L’uomo non è una specie; ogni uomo è unico.
Non è mai esistito un individuo
simile ad un'altro.
E' del tutto unico, questo è il privilegio, la prerogativa..

Quanti di voi,spesso,si paragonano a qualcun'altro?
Perchè questo paragone,quanto male ci fa male?
klee is offline  
Vecchio 12-11-2007, 14.54.23   #2
iudichetta
Ospite abituale
 
L'avatar di iudichetta
 
Data registrazione: 09-10-2005
Messaggi: 223
Riferimento: Quanto è importante paragonarsi a..

Ogni persona deve essere sè stessa, noon dovrebbe mai imitare un'alltra. Migliorare la propria personalità si, ma mai imiitare altre persone ognuno di noi ha una personalità che non deve essere annulata.
iudichetta is offline  
Vecchio 12-11-2007, 16.20.03   #3
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Quanto è importante paragonarsi a..

l'ho fatto per tanto tempo, paragonarmi continuamente agli altri.
Spesso mi sentivo inferiore, altre, rare, superiore.

Oggi non ha più senso. Non puoi paragonare le mele alle pere

Ciascuno di noi è un frutto unico che non può e non deve essere paragonato a nessuno.

Il solo paragone che possiamo fare è per come eravamo e come siamo, e come vorremmo cercare di essere. Ma anche in questo caso ci sarebbe da ridire in quanto quel che eravamo ieri non possiamo essere oggi.

Forse che il bruco si può paragonare alla farfalla? eppure sono la stessa cosa.
Mary is offline  
Vecchio 13-11-2007, 09.20.15   #4
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Riferimento: Quanto è importante paragonarsi a..

Il paragone è nato dalla bocca
dei genitori
ci hanno spesso paragonato ai nostri compagni di scuola..

Ci hanno insegnato a fare spesso il confronto..ma,la mia domanda è
dove ci porta questo
verbo paragonare...a stare male più di prima..?o bisogna
accettare la persona che si è ed iniziare a fare un lavoro su noi stessi?

Un grande lavoro perchè il paragone è radicato nel passato..
klee is offline  
Vecchio 13-11-2007, 15.43.39   #5
kore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-07-2007
Messaggi: 343
Riferimento: Quanto è importante paragonarsi a..

Il paragone può essere positivo quando si acquisisce maggiore consapevolezza di chi si è. Diventa negativo quando si ha una debole identità, ci si sente inferiori o non ci si valorizza abbastanza. Allora si cade preda di una forma di invidia molto dolorosa, perché i pregi altrui brillano come l'oro e i nostri neanche li vediamo.
Bisognerebbe essere un tantino avvocati di se stessi per non soffrirne, avere fiducia nel proprio modo di essere e dire: quella persona ha quest'aspetto bellissimo, lo ammiro tanto, ma io sono diversa, al contrario di quella persona io sono così o cosà. Non dovrebbero esserci giudizi di valore, anche se è difficile esimersi dal farne.
Però vale la pena provare, ogni volta che scatta il paragone bisognerebbe ricordare di osservare un pochino di più anche se stessi invece di tirare fuori dall'armadio il gatto a nove code e iniziare la fustigazione.
kore is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it