Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 27-01-2004, 19.32.14   #1
Alby83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-11-2003
Messaggi: 91
Illusioni e delusioni

Scrivo questo topic per sapere se sono l'unico a essere "strano" e per sapere se esiste un modo per uscire da questa spirale che mi sta travolgendo. Il problema è questo: spesso mi capita di non riuscire a ... come si dice ... "stare coi piedi per terra"; per esempio le poche volte che mi è capitato di uscire con una ragazza subito la mia mente parte fantasticando possibili vite con lei, immaginando situazioni e pensieri...parole e carezze che poi tornando nella dura realtà non si sono avverate, ma anzi tutto è finito male. Oppure oggi. Preparo un esame per due mesi, credo di sapere tutto abbastanza bene, già mi immagino un bel 28 finale e invece ... arrivo davanti a quel maledetto foglio bianco e ... nulla! Come se non avessi saputo nulla! Anche qui delusione e pugno nello stomaco ...

Insomma...ogni volta la mia mente parte come "godesse di vita propria" e provoca questo tipo di fenomeno rendendo più difficile assorbire "gli urti".
Alby83 is offline  
Vecchio 27-01-2004, 19.49.02   #2
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
...qui potrebbe esserti di aiuto l'intervento del nostro Gloden...

...per esperienza ti posso dire : "Osserva il fenomeno e non sari più travolto dal flusso delle sue conseguenze"...stai già a buon punto...

P.S. La mente gode di vita propria...non è uno strumento come la tastiena che sto usando...

Ciao, marco .

Ultima modifica di Marco_532 : 27-01-2004 alle ore 19.51.33.
Marco_532 is offline  
Vecchio 27-01-2004, 21.23.07   #3
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Ciao Alby, i voli che fai tu sono i desideri profondi che hai, non sei il solo a farli. A chi non è successo di proiettare le sue aspettative e i sogni nella realtà? Credo che sia anche la tua giovane età a farti sognare. Poi tutto quello che ci delude ci aiuta a pararci un po', a farci crescere. Le cose negative si trasformano e fanno sì che il nostro carattere si rafforzi. Credi in te stesso, è la prima relazione d'amore che devi avere.
Un bacio e un "forza"...da me.
Vi@nne is offline  
Vecchio 27-01-2004, 22.30.59   #4
Alby83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-11-2003
Messaggi: 91
Grazie!

Ora sto già meglio. La delusione per l'esame è passata un po', ma è stata forte; credo anche io Vi@nne che queste delusioni servano a crearci uno "scudo" contro ulteriori "smacchi" che potremmo subire un domani in futuro. Quindi secondo te la soluzione non è perdere i sogni? Cercare di non sognare?

O/T: ho visto che col blog te la sei cavata benone! Che bello!

Alby83 is offline  
Vecchio 27-01-2004, 23.36.53   #5
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Ciao Alby, i sogni sono importanti, basta che tu sappia che sono tali! Mai confondere la realtà, questo farebbe male.
Sognare è bello, è come se volassimo un pochino, stiamo attenti alle culate per terra...quelle fanno male! Per il resto sognare fa bene.
Per il mio blog sei troppo buono, non riesco a impaginarlo bene, pazienza...
Ciao
Vi@nne is offline  
Vecchio 27-01-2004, 23.58.06   #6
Alby83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-11-2003
Messaggi: 91
Il problema effettivamente son proprio le ricadute...

Alby83 is offline  
Vecchio 28-01-2004, 08.22.05   #7
lelle 79 ;o)
Ospite abituale
 
L'avatar di lelle 79 ;o)
 
Data registrazione: 09-06-2003
Messaggi: 114
...sò bene cosa si provi in queste circostanze, anche se poi ognuno di noi le vive diversamente.

Fondamentalmente non è sbagliato crearsi delle proprie fantasie sul possibile futuro di una relazione, aiuta a capire cosa realmente cerchiamo nella "persona giusta" e ci stimola a conoscere la persona il prima possibile; il fatto è che non bisogna mai perdere di vista il fatto che è solo una possibilità, e che in quelle circostanze le nostre percezioni sono un pò alterate dalle emozioni.
Molte persone stanno insieme per conoscersi, invece credo che anche tu come me proceda al contrario, giusto?

Quando poi invece le cose riguardano degli avvenimenti, le cose cambiano un pò, ti racconto a grandi linee l'esperienza che ha cambiato il mio modo di pensare:
avevo ricevuto la chiamata al servizio di leva, nella speranza di non doverci andare ho iniziato ha cercare informazioni, la mia situazione mi era stato detto che era chiara: "tu non farai il militare" (mi era stato detto sia alla caserma dei Carabinieri che all'ufficio leva del comune, inoltre da un Colonnello della Finanza amico di famiglia), avevo grossi problemi in famiglia e la necessità di portare avanti l'attività ereditata da mio padre.
Mi avevano detto: "devi solo presentare questi documenti quando sei al C.A.R.", indovina cos'è successo quando ho presentato le carte?
La persona preposta ha ascoltato la mia richiesta, ha dato un'occhiata al volo a tutta la mia argomentazione, ha preso lo stato di famiglia (che faceva da copertina al malloppo) e m'ha detto: "purtroppo non possiamo accettare la tua richiesta, ma possiamo concederti l'avvicinamento a casa per gravi motivi familiari, è solo un problema burocratico."
Praticamente in due secondi ho messo a fuoco che i miei prossimi dieci mesi erano già stati decisi, ...son stato male per tre giorni.

Adesso non dò più nulla per scontato, non mi creo false aspettative, cerco soltanto di valutare nella maniera più oggettiva possibile le reali possibilità, e t'assicuro che con me funziona.

Ciao a presto!
lelle 79 ;o) is offline  
Vecchio 28-01-2004, 09.46.45   #8
Stefa
Ospite abituale
 
L'avatar di Stefa
 
Data registrazione: 21-10-2003
Messaggi: 14
Io credo che non ci sia nulla di sbagliato o da regolare..l'importante è secondo me,conoscersi..conoscere i propri limiti e sapere cosa è bene e cosa non lo è...poi tutto, nel rispetto di sè e degli altri è,secondo me,normale e lecito..le cadute avvengono,ma diamine..si cade per rialzarsi...o no?
E dunque il mio consiglio è lasciati andare,quando sogni e la mente vola,non lo fa necessariamente per colmare una assenza o per bisogno, non è la realtà a deludere le tue aspettative,ma tu che deludi i tuoi sogni..lasciali stare e non ci pensare..sono convinta che avere un pensiero positivo aiuta,tanto..quindi..sogna vivi e ama,non importa chi,o cosa..ama te stesso,prima di tutto,perchè è il modo migliore per amare anche gli altri..E se cadi invece di piangere prova a sorridere e a pensare a qualcosa di buffo,bello e infinito..guarda il cielo,che tra poco è primavera....
ciao

Ultima modifica di Stefa : 28-01-2004 alle ore 09.49.54.
Stefa is offline  
Vecchio 28-01-2004, 14.07.06   #9
mark rutland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 343
Question i sogni ci aiutano a vivere o vivere aiuta a sognare?

crearsi delle aspettative positive sul futuro non ritengo sia dopo tutto sbagliato;ognuno di noi ha necessità di avere una proiezione positiva nel futuro per affrontare le piccole difficoltà presenti nel percorso delle situazioni in cui ci troviamo immersi.

Ci si iscrive ad una facoltà universitaria sperando di diventare un giorno dei luminari o per passione pura nei confronti dell'ambito lavorativo che presumibilmente ci si potrebbe aprire innanzi, per fare un esempio, ed è questa formulazione di sogni che ci aiuta a superare le difficoltà annesse al percorso, sia un esame andato male, o mostruosamente lungo da ingollare in poco tempo..
Penso alle aspettative di guarigione ad esempio di un malato e l' ''utilità''che da queste deriva nella possibilità di formulare una sorta di''volontà''di guarigione.

In fin dei conti le fantasie aiutano anche ad affrontare la realtà....sembra una contraddizione, vero?le fantasie ci spingono ad affrontare la realtà e le sue difficoltà...una vita senza una aspettativa positiva , almeno in sede teorica, senza la voglia di realizzare desideri...non so, la vedo un po' piatta e un po' alla deriva..

poi certo, se uno vive solo di fantasia, il discorso è diverso
mark rutland is offline  
Vecchio 28-01-2004, 14.45.23   #10
edera
 
Messaggi: n/a
grande mark
 

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it