Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 15-11-2004, 14.55.27   #1
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Terrore

ho visto come la politica del terrore possa imporre alle persone come pensare ...
un processo psicologico assai raffinato ..
si fa si che le persone pian piano abbiano prima paura poi non che insomma sia sempre un sobalzo da paura a tranquillita in modo da non abituare mai l'organismo ad appiatirsi a questo stimolo ma cercare sempre di spostare da alto basso alto basso in modo che le persone siano sempre vigili ..
in questo modo si puo far si che le persone abbiano paura di determinate cose per cui si affideranno a te se terrorizzate ...
questa tattica del tira e molla puo essere usati in vari campi ...
il mairto che dice di lasciare la moglie e poi dice che l'ama e poi che la vuole lasciare ...
rende il rapporto in continuo disequilibrio in modo da mettere la donna in svantaggio psicologico e dipendere da marito per molte cose ...
cosa ne pensate di questa tattica ???
bomber is offline  
Vecchio 15-11-2004, 15.10.33   #2
Obi-Wan
Ospite
 
L'avatar di Obi-Wan
 
Data registrazione: 22-09-2004
Messaggi: 9
Beh, ne penso che se la mia ragazza mi dicesse un giorno che mi lascia e il giorno dopo che mi ama...prima la farei ricoverare per schizofrenia e poi la manderei a quel paese...

Io penso che se la gente ha un pò di sale in zucca, la "politica del terrore" non funziona! A meno che non intendi per terrore i regimi dittatoriali!
Obi-Wan is offline  
Vecchio 15-11-2004, 16.07.50   #3
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Obi-Wan
Beh, ne penso che se la mia ragazza mi dicesse un giorno che mi lascia e il giorno dopo che mi ama...prima la farei ricoverare per schizofrenia e poi la manderei a quel paese...

Io penso che se la gente ha un pò di sale in zucca, la "politica del terrore" non funziona! A meno che non intendi per terrore i regimi dittatoriali!



no no intendo in un paese democratico dove si instaura pian piano il cilma di terrore ... vedi il post 11 settembre in america ogni cosa era un eventuale pericolo ..
e le televisioni ovviamente portavano altre preoccupazioni in toni allarmistici un mese calma per due mesi e poi di nuovo terrore ...
oppure quello che e succssso con il cecchino di was.
si seminava il dubbio per tenere lo stimolo alto ..
pero si sa che uno stimolo anche se allarmanete tenuto troppo tempo potrebbe creare assefuazione per cui non porterebbe un vero vantaggio ...
bomber is offline  
Vecchio 15-11-2004, 17.11.54   #4
Akhet
anima vagante
 
L'avatar di Akhet
 
Data registrazione: 27-06-2002
Messaggi: 79
Penso che la politica del terrore faccia molto leva sulle nostre dipendenze. Nel senso che minaccia di privarci di quelle cose alle quali siamo abituati. Anche ad una certa sicurezza. Ed è un modo per renderci ancora più dipendenti da chi si ritiene (a torto o a ragione) che possa "proteggerci". Si crea una sorta di illusione, di mondo alternativo in cui se si vuole essere "al sicuro" (ma si è mai al sicuro, mi chiedo?) ci si deve rivolgere in determinate direzioni. "Qualcuno" ha detto che la verità rende liberi...
Akhet is offline  
Vecchio 15-11-2004, 18.36.44   #5
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Akhet
Penso che la politica del terrore faccia molto leva sulle nostre dipendenze. Nel senso che minaccia di privarci di quelle cose alle quali siamo abituati. Anche ad una certa sicurezza. Ed è un modo per renderci ancora più dipendenti da chi si ritiene (a torto o a ragione) che possa "proteggerci". Si crea una sorta di illusione, di mondo alternativo in cui se si vuole essere "al sicuro" (ma si è mai al sicuro, mi chiedo?) ci si deve rivolgere in determinate direzioni. "Qualcuno" ha detto che la verità rende liberi...


si la verita rende liberi e vero ...
accidenti spesso succede che per incatenare il pensiero bisogna togliere le certezze alla gente in modo che questi non sappiano piu cosa fare per cui si affideranno al primo venuto
bomber is offline  
Vecchio 15-11-2004, 18.50.45   #6
Akhet
anima vagante
 
L'avatar di Akhet
 
Data registrazione: 27-06-2002
Messaggi: 79
La verità comporta una grande responsabilità, il riconoscerla intendo. Dal momento che la riconosci non ti puoi più accontentare di quello che ti propinano. Devi scavare, andare a fondo, capire... E non ti bastano le spiegazioni facili, quelle a portata di mano. Nel momento in cui apri gli occhi non puoi più far finta di non vedere. Il "bello" è che i metodi che si mettono in funzione per alterare la verità hanno del subliminale. Nell'era dell'informazione globale, siamo sommersi di notizie ma non sappiamo più dov'è la verità. Ed è facile, per certuni, profittarsi della confusione...
Akhet is offline  
Vecchio 15-11-2004, 22.39.28   #7
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Akhet
La verità comporta una grande responsabilità, il riconoscerla intendo. Dal momento che la riconosci non ti puoi più accontentare di quello che ti propinano. Devi scavare, andare a fondo, capire... E non ti bastano le spiegazioni facili, quelle a portata di mano. Nel momento in cui apri gli occhi non puoi più far finta di non vedere. Il "bello" è che i metodi che si mettono in funzione per alterare la verità hanno del subliminale. Nell'era dell'informazione globale, siamo sommersi di notizie ma non sappiamo più dov'è la verità. Ed è facile, per certuni, profittarsi della confusione...


xo hai notato come altre persone siano vicini alla realta ma chissa come mai ne stanno sempre assai lontani anche se la corrente li porta verso là....
molte volte la Verità diventa scomoda da guardare allora meglio una bella bugia che cosi tutti stiamo bene ....
bomber is offline  
Vecchio 16-11-2004, 07.13.44   #8
Akhet
anima vagante
 
L'avatar di Akhet
 
Data registrazione: 27-06-2002
Messaggi: 79
Sai, Bomber, gli arabi dicono: "sapere la verità e parlare di palmizi è un'arte". Forse è vero che certuni preferiscono volutamente nascondersi dietro le parole, preferiscono non tanto la bugia quanto il non sapere. E' più facile e, forse, fa soffrire di meno. Ma ho sempre sperimentato su me stessa che solo la sofferenza fa crescere... Del resto, a lungo andare, la verità "esplode". E forse è meglio che sia detta prima, piuttosto che abbia una detonazione pericolosa...
Akhet is offline  
Vecchio 16-11-2004, 08.55.10   #9
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Akhet
Sai, Bomber, gli arabi dicono: "sapere la verità e parlare di palmizi è un'arte". Forse è vero che certuni preferiscono volutamente nascondersi dietro le parole, preferiscono non tanto la bugia quanto il non sapere. E' più facile e, forse, fa soffrire di meno. Ma ho sempre sperimentato su me stessa che solo la sofferenza fa crescere... Del resto, a lungo andare, la verità "esplode". E forse è meglio che sia detta prima, piuttosto che abbia una detonazione pericolosa...


beh puo essere vero pero quando sono successe cose terribili come l'olocausto non si è saputo appena dopo cosa erasuccesso ma dopo qualche decina di anni ...
dopo qualche anno forse la vertia fa meno male ...
bomber is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it