Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 07-07-2002, 10.45.26   #1
Falco Antonio
Ospite
 
Data registrazione: 16-06-2002
Messaggi: 28
Quanto dura un amore

La vita è piena di tranelli, di spaesamenti, di dispiaceri e anche di lusinghe.
Crescendo e invecchiando insieme può capitare di cambiare, ognuno a modo suo, tanto da non ritrovare nell’altro il partner particolarmente caro e indispensabile.
L’attrazione fisica con gli anni si attenua, ma se si sono costruiti i legami di amore e di complicità, se c’è “clemenza” reciproca, si può continuare a vivere saldamente insieme.
Non tanto (o solamente) per dovere, per abitudine, per paura, ma per piacere e vera riconoscenza reciproci.
Capitano altri amori, talvolta, o tanti desideri di nuovi amori.
Sono in tanti a resistere a passioni anche travolgenti, perché misurano il valore irrinunciabile di ciò che si è costruito con quella persona che suscitò tanto amore anni prima e ciò induce a riconoscerle un amore speciale.
Bisogna sapere accettare i mutamenti senza mai dare tutto per scontato e comportarsi talvolta come se tutto fosse nuovo.
Falco Antonio is offline  
Vecchio 07-07-2002, 11.46.52   #2
Armonia
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 250
Quanto dura l'amore......


Tutto dipende dal significato che ognuno da alla parola "amore "

Bisogna capire prima che cos'è l'amore e cosa ci si aspetta dal contenuto di questa parola.
Quindi chiederei cos'è l' "amore "per voi/noi.
Le esperienze sono soggettive, non esiste una formula che vada bene per chiunque, sarebbe troppo facile, l'uomo è nato per complicarsi la vita, deve per forza fare un suo percorso spirituale prima di raggiungere una stabilità emotiva, dove la parola amore è in tutto ciò che inconta.
Armonia is offline  
Vecchio 07-07-2002, 15.28.44   #3
Falco Antonio
Ospite
 
Data registrazione: 16-06-2002
Messaggi: 28
Ciao A...rmonia!

Sono d'accordo su TUTTO, purché sostituiamo quel "percorso spirituale" con "percorso mentale".
Tu sai che per me NON è una questione di lana caprina...
Un amichevolissimo bacio.
Antonio
Falco Antonio is offline  
Vecchio 07-07-2002, 16.50.41   #4
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
quanto?

forse....quanto è grande il nostro cuore.

"Eros ha nella sua faretra un'unica freccia
per il cuore umano; e un destino comune
non diventa eccezionale per il fatto
di essere colpiti personalmente"
da "Ars amandi psychoanalytyca" di H.Sachs

Qualcuno prova a diluire l'amore decadente in amicizia.
Qualunque surrogato dell'amore non può che essere spiacevole, per il semplice fatto che spesso camuffa un autoinganno. E' tuttavia, questa consapevolezza, che alimenta quella curiosità inestinguibile che fa di noi degli instancabili cercatori d'amore.
tammy is offline  
Vecchio 07-07-2002, 21.16.50   #5
Falco Antonio
Ospite
 
Data registrazione: 16-06-2002
Messaggi: 28
Gradevole e gradita questa risposta...

Grazie.
Temo che questo tuo commento sia fondato soprattutto su presupposti teorici, perchè (forse) sei molto giovane.
Ti faccio i miei complimenti, comunque per la "gradevolezza".
Ciao
Antonio.
Falco Antonio is offline  
Vecchio 07-07-2002, 22.40.14   #6
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
sbagliato......!

non voleva essere un quiz e...non sò se sentirmi offesa o lusingata.

L'amore di cui si dice, di cui si è tanto chiacchierato prima o poi svanisce. Quello che ci fa sentire lo strizzo allo stomaco quando si è innamorati quindi, secondo me, è più giusto dire che è l'innamoramento che passa, l'essere innamorati dell"amore" che perde colore. L'importante è che restino dei sentimenti come amicizia, tolleranza, complicità.....è amore, ma più concreto nel raccogliere in esso i precedenti. Non è più il coinvolgimento ormonale, sentimentale, romantico che ci ha fatto scegliere quella persona e non un'altra.....non è più. E' consapevolezza di aver dato e di aver ricevuto di tutto e ti più, è giusto che continui, ma rendendoci conto che probabilmente è più concreto, non "volatile".
L'amore parte dal cuore, ma a guidarlo è la mente, e di questo sarà difficile farmi comprendere il contrario.
tammy is offline  
Vecchio 08-07-2002, 09.25.39   #7
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
quanto dura un amore?

Non credo si possa calcolare la durata di un amore....

Ci sono "amori" che, nonostante abbiano la parola "fine" in calce, continuano a vivere dentro di noi... resistono anche alla morte.
Vivono sotto forma di ricordo nel nostro cuore.
baci
deirdre is offline  
Vecchio 08-07-2002, 14.17.03   #8
Gigi
Ospite abituale
 
L'avatar di Gigi
 
Data registrazione: 11-04-2002
Messaggi: 91
Come si può sapere quanto dura un amore?
Come si può stabilire esattamente quando comincia un amore?
E’ facile dire TI AMO quando c’è attrazione fisica, ma è AMORE quello?
O forse si tratta di EGOISMO, di voglia di POSSESSO, o altro ancora?
E’ proprio quando cadono certe prerogative che guardandosi dentro si scopre la parola AMORE, no?
Dobbiamo metterci d’accordo sul significato di questa PAROLA.

Gigi is offline  
Vecchio 08-07-2002, 18.05.29   #9
scultore
 
Messaggi: n/a
Quanto dura un amore

Quanto dura un amore

Un grande amore non ha mai perche'
e nasce e muore
quando nasce e muore
e la tua storia
quando tocca a te
la reciti e la vivi
pero' non te la scrivi.
Io innamorato,pare di si'
questa e' la realta'
come finira' vedremo....


 
Vecchio 08-07-2002, 19.06.19   #10
Attilio
 
Messaggi: n/a
Quanto dura un amore?

L'amore comincia senza che tu lo voglia, ti coinvolge e ti prende alla gola: o lo segui o soffochi. Quando sei immerso in questo coinvolgimento non ragioni molto, si va per istinto ed ogni stupidata é giustificata dallo stato in cui sei.
Poi il coinvolgimento cala ed i piccoli difetti dell'altro cominciano a dare fastidio, é più difficile accettarli, vorresti che svanissero subito ma non é possibile.
Cominciano gli attriti che vuol dire vita vera e reale, non più un mondo da sogno. Si presenta un'altra faccia dell'amore che richiede sacrificio e disponibilità a chinarsi verso l'altro senza prendersela per i suoi errori.
Se entrambi riescono in questa difficile operazione l'amore ti fa provare il piacere di avere al tuo fianco una persona che ti vuole bene così come sei, non perché sei "un sogno stupendo", accettando giorno per giorno le tue pecche.
Il primo amore dura veramente poco (dubito della salute di chi rimane coinvolto così per tanti anni), il secondo copre il resto della tua vita se entrambi lo vogliono, perché questo dipende principalmente dalla volontà.

Conclusione, secondo me l'amore può durare per tutta la vita, quello reale però.

Per Tammy: quando si perde la volontà di amare é squallido proseguire.

Per Deirdre: Un amore abbandonato contro la propria volontà secondo me rimane impresso come un sogno dentro di noi, ci accompagna sempre come dici tu.

Ciao: Attilio.
 

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it