Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 06-01-2005, 20.27.31   #1
ancient
Ospite abituale
 
L'avatar di ancient
 
Data registrazione: 10-01-2003
Messaggi: 758
Sindrome apocalittica

Mi piacerebbe comprendere i meccanismi psicologici alla base di un certo atteggiamento da 'fine dei tempi' presente in certi individui, pronti a cogliere in ogni evento i presagi della fine imminente della specie umana.

Non mi riferisco solo a certe sette nelle quali un discorso del genere diventa strumento di proselitismo, ma a individui slegati da qualsiasi contesto pseudo-religioso che discutono 'allegramente' di tali argomenti in forum di vario genere.

Non dico che si debbano chiudere gli occhi davanti alla difficile situazione del pianeta né dimenticare che ogni uomo deve fare i conti con la morte (non ho problemi a farlo, per quanto mi riguarda); quello che trovo davvero intollerabile è l'atteggiamento paranoico e non costruttivo che spesso i sostenitori di tali tesi manifestano. Invece di godere a fare i profeti di sventura, perché non rimboccarsi le maniche, e darsi da fare ognuno nel suo piccolo, anche solo non inquinando l'atmosfera psichica con simile spazzatura?

A voi la parola.
ancient is offline  
Vecchio 06-01-2005, 23.06.32   #2
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Puoi fare qualche esempio? Non ho esperienze dirette in merito.
Fragola is offline  
Vecchio 07-01-2005, 13.18.38   #3
ancient
Ospite abituale
 
L'avatar di ancient
 
Data registrazione: 10-01-2003
Messaggi: 758
Vorrei evitare di fare riferimenti troppo precisi a siti particolari, ma mi riferisco a un genere di persone, per molti versi tutt'altro che stupide, spesso interessate ad argomenti tipo Nostradamus, new-age, ufologia, e così via, o anche a forme di 'complottismo' o 'cospirazionismo'. Per tali persone, è ovvio che il maremoto in Asia è solo l'inizio (ah, tra parentesi per molti di loro non è stato un maremoto, ma un meteorite o peggio).

Vorrei davvero capire quale meccanismo psicologico c'è alla base: sono attratti più o meno consciamente da una morte precoce, magari in ciò che per loro si prospetta come un grande, anche se tragico, evento storico (un colossale fuoco d'artificio finale) nel quale si vedono tra i protagonisti? Cercano in questo modo di farsi notare, di darsi importanza parlandone, nascondendo così ben altre frustrazioni?

Misteri della psiche umana...
ancient is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it