Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 19-05-2006, 14.25.34   #1
LelianaBrindisi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-01-2006
Messaggi: 54
Vivere o lasciarsi vivere?

Vivere o lasciarsi vivere?

Ognuno compie la sua scelta,traccia il suo destino.
Ognuno sceglie se vivere emozioni forti -sia in positivo,sia in negativo- o se irrigidirsi e reprimere i propri sentimenti per evitare di mettersi in gioco e talvolta soffrire;ognuno sceglie se provocare gli eventi con un suo comportamento o se reagire AGLI eventi con rassegnazione e pessimismo;ognuno sceglie se vivere momenti luminosi e momenti bui -ma momenti VIVI- o vivere una vita piatta,frivola,apparentemente serena e spensierata,ma che cela grandi insicurezze e grandi frustrazioni.

Ognuno sceglie se vivere o lasciarsi vivere.

Io ho scelto di vivere. E tu?
LelianaBrindisi is offline  
Vecchio 19-05-2006, 14.28.25   #2
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Io a volte di vivere ed a volte di lasciarmi vivere.

Ecco, non so se sono stato molto onesto, a 'sto ggiro...

Ultima modifica di sisrahtac : 19-05-2006 alle ore 14.39.02.
sisrahtac is offline  
Vecchio 19-05-2006, 15.00.16   #3
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Secondo me più di vivere e lasciarsi vivere si tratta di vivere e il non vivere ....
c'è differenza, chi si lascia vivere finisce col sentire le emozioni che la vita gli procura, sì, senza grinta e senza troppe reazioni forse.....
ma ciò che ho letto nel tuo post è del tutto apatia... è del tutto piattezza e la si riscontra in chi non vive, in chi ha trovato la "soluzione di vita" cioè l'indifferenza....
A non vivere è l'apatico, che sceglie di essere davvero passivo, lo so bene perchè lo sono stata per molto...
era comodo, si aveva la propria corazza, la propria armatura e nessuno la penetrava, nessuno ti toccava, era piatto, non c'era molto ma soprattutto non c'era sofferenza, non c'era insicurezza, non c'era paura.....

Ora è tutto diverso...
Il perchè di questo rischiosa cambiamento?
Diciamo che qualcuno è riuscito a penetrare l'impenetrabile!

Catharsis, fidati, meglio vivere che esser indifferenti.... prendila come una questione di coraggio.... Tutti ne abbiamo...
bisogna usarlo sempre...
Prendila come una questione di gioia, una questione di equilibrio...
Prendila come una questione di vita!!!

Ho scritto Catharsis ma mi rivolgo a chiunque....
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 19-05-2006, 15.06.09   #4
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Nietzsche la visione e l'enigma

Coraggio è infatti la mazza più micidiale, - coraggio che assalti: in
ogni assalto infatti è squilla di fanfare.
Ma l'uomo è l'animale più coraggioso: perciò egli ha superato tutti gli altri animali. Allo squillar di fanfare egli ha superato anche tutte le sofferenze; la sofferenza dell'uomo è però, la più profonda di tutte le sofferenze.
Il coraggio ammazza anche la vertigine in prossimità degli abissi: e dove mai l'uomo non si trova vicino ad abissi! Non è la vista già di per sé un - vedere abissi?
Coraggio è la mazza più micidiale: il coraggio ammazza anche la compassione. Ma la compassione è l'abisso più fondo: quanto l'uomo affonda la sua vista nella vita, altrettanto l'affonda nel dolore.
Coraggio è però la mazza più micidiale, coraggio che assalti - esso ammazza anche la morte, perché dice: "Questo fu la vita? Orsù! Da capo!"
Ma in queste parole sono molte squillanti fanfare. Chi ha orecchi, intenda.

..........
La mia stima verso quello spirito libero non avrà mai misura...
.......

"Mordi! Mordi! Staccagli il capo! Mordi!"
sisrahtac is offline  
Vecchio 19-05-2006, 15.10.31   #5
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Ora mi viene il dubbio, ma non è che nietzsche morse la serpe invece della mela?

L'aggressività invece della gratificazione...

Gira gira gira gira...

La stessa cosa, sono la stessa cosa...aggressività, vita e gratificazione....

.......per chi non lo conoscesse mi riferisco allo stesso passo:

E, davvero, ciò che vidi, non l'avevo mai visto. Vidi un giovane pastore rotolarsi, soffocato, convulso, stravolto in viso, cui un greve serpente nero penzolava dalla bocca.
Avevo mai visto tanto schifo e livido raccapriccio dipinto su di un volto? Forse, mentre dormiva, il serpente gli era strisciato dentro le fauci e - lì si era abbarbicato mordendo.
La mia mano tirò con forza il serpente, tirava e tirava - invano! non riusciva a strappare il serpente dalle fauci. Allora un grido mi sfuggì dalla bocca: "Mordi! Mordi! Staccagli il capo! Mordi!", così gridò da dentro di me: il mio orrore, il mio odio, il mio schifo, la mia pietà, tutto quanto in me - buono o cattivo - gridava da dentro di me, fuso in un sol grido.-
Voi, uomini arditi che mi circondate! Voi, dediti alla ricerca e al tentativo, e chiunque tra di voi si sia mai imbarcato con vele ingegnose per mari inesplorati! Voi che amate gli enigmi!
Sciogliete dunque l'enigma che io allora contemplai, interpretatemi la visione del più solitario tra gli uomini!
Giacché era una visione e una previsione: - che cosa vidi allora per similitudine? E chi è colui che un giorno non potrà non venire?
Chi è il pastore, cui il serprente strisciò in tal modo entro le fauci? Chi è l'uomo, cui le più grevi e le più nere fra le cose strisceranno nelle fauci?
- Il pastore, poi, morse così come gli consigliava il mio grido: e morse bene! Lontano da sé sputò la testa del serpente -; e balzò in piedi.-
Non più pastore, non più uomo, - un trasformato, un circonfuso di luce, che rideva! Mai prima al mondo aveva riso un uomo, come lui rise!
Oh, fratelli, udii un riso che non era di uomo, - e ora mi consuma una sete, un desiderio nostalgico, che mai si placa.
La nostalgia di questo riso mi consuma: come sopporto di vivere ancora! Come sopporterei di morire ora! -

....

Ma sto andando off topic..

Ultima modifica di sisrahtac : 19-05-2006 alle ore 15.16.57.
sisrahtac is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it