Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 10-01-2007, 19.34.39   #1
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
L'uomo nello spazio

Una domanda che mi tormenta da settimane è questa: Un uomo (senza tuta spaziale) può vivere nello spazio per qualche secondo?

Io ho sempre creduto che un uomo non possa vivere assolutamente, nemmeno per un secondo nello spazio del cosmo poichè la temperatura dovrebbe essere di -273 gradi, ossia congelerebbe all'istante.

Però ultimamente ho visto vari film di fantascenza mostrare astronauti che, alle prese con i soliti problemi cinematocrafici cercavano di entrare nei moduli spaziali rimanendo per qualche secondo nello spazio senza la protezione della tuta.

Dato che questa cosa la riporta perfino 2001 odissea nello spazio, capolavoro indiscusso, mi è venuto questo atroce dubbio.

Ce qualcuno che sa rispondermi? Magari Fausto?
alessiob is offline  
Vecchio 11-01-2007, 00.40.01   #2
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
Riferimento: L'uomo nello spazio

...curiosa domanda...mentre aspetti Fausto ti riporto cosa ho trovato in rete

"cosa succede ad un corpo umano che resti nello spazio esterno all'atmosfera privo della protezione della tuta?

(Risponde Luca Boschini)

La domanda è interessante: nel film "2001 Odissea nello Spazio" il protagonista, per rientrare nell'astronave, è costretto a compiere un breve tragitto nello spazio senza tuta, e apparentemente non subisce alcun effetto. In un altro film, "Total Recall" con Schwarzenegger, invece, gli umani che restano sulla superficie di Marte a pressione ridotta iniziano ad esplodere dopo pochi secondi.
Per rispondere a questa domanda, sono stati condotti alcuni esperimenti in campane da vuoto con animali, ed è anche noto che negli anni '60 alla NASA, per un errore, un tecnico finì per circa 15 secondi a pressione ridotta in una campana da vuoto. A quanto se ne sa, entro 15 secondi di permanenza non si ha alcun danno irreversibile. Il suddetto tecnico riferì di aver sentito l'aria fuoriuscire da occhi, bocca, ecc... finché non perse i sensi, a causa della mancanza di ossigeno, ma ristabilita la pressione riprese i sensi e non ebbe alcuna conseguenza.
Il corpo umano, a causa dell'effetto contenitivo della pelle e dei tessuti, benché abbia una pressione interna di circa 1 atmosfera, non esplode affatto. Dopo alcuni secondi comincia lentamente a gonfiarsi, a causa della formazione di vapore acqueo nei tessuti molli e nel sangue, ma la morte sopraggiunge molto prima per mancanza d'ossigeno. In ogni modo, anche se il soggetto riuscisse a sopportare la mancanza di ossigeno per più di 30 secondi, trascorso questo tempo il sangue, saturato di gas, farebbe perdere efficienza al cuore e si avrebbe rapidamente un collasso circolatorio. Oltre a ciò, i gas fuoriuscenti dal corpo ne sottraggono rapidamente il calore. Sembra comunque non sia consigliabile trattenere il respiro, come sott'acqua, perché può danneggiare i polmoni: non c'è da impedire che l'acqua vi entri, semplicemente non c'è nulla da respirare.
Per concludere, sembra che la scena di "2001 Odissea nello spazio" sia piuttosto realistica e un essere umano che restasse nello spazio senza tuta per alcuni secondi non avrebbe alcuna conseguenza. Nei pochi secondi di coscienza potrebbe anzi adoperarsi per rientrare nell'astronave. I danni principali sarebbero le scottature alla pelle, per l'esposizione alla radiazione solare senza lo schermo atmosferico o della tuta.

Alcuni riferimenti bibliografici:

The Effect on the Chimpanzee of Rapid Decompression to a Near Vacuum, Alfred G. Koestler ed., NASA CR-329 (Nov 1965).

Experimental Animal Decompression to a Near Vacuum Environment, R.W. Bancroft, J.E. Dunn, eds, Report SAM-TR-65-48 (June 1965), USAF School of Aerospace Medicine, Brooks AFB, Texas.

Survival Under Near-Vacuum Conditions in the article "Barometric Pressure," by C.E. Billings, Chapter 1 of Bioastronautics Data Book, Second edition, NASA SP-3006, edited by James F. Parker Jr. and Vita R. West, 1973.

(preso da vialettea.net)

ciao,klara
klara is offline  
Vecchio 11-01-2007, 10.44.22   #3
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Riferimento: L'uomo nello spazio

Griazie klara, ma ce un particolare che stranamente hanno trascurato sembra.....

Nello spazio vi sono -273 gradi!!!! Ossia la temperatura più bassa possibile.

Il corpo non dovrebbe congelare all'istante?
alessiob is offline  
Vecchio 11-01-2007, 12.43.01   #4
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
Riferimento: L'uomo nello spazio

Citazione:
Originalmente inviato da alessiob
Griazie klara, ma ce un particolare che stranamente hanno trascurato sembra.....

Nello spazio vi sono -273 gradi!!!! Ossia la temperatura più bassa possibile.

Il corpo non dovrebbe congelare all'istante?

...certo,avrei la stessa idea ma pare non sia proprio cosi' ??...

"The environment of space is highly dangerous without appropriate protection. The greatest threat is from the lack of pressure in the vacuum environment, while temperature and radiation effects also have a small influence.

Contrary to imagery in the public media (such as in the film Outland), a short term exposure to space of up to 30 seconds is unlikely to cause permanent physical damage. Thanks to the containing tension of the skin, the body will not explode, though some slight swelling may occur. Due to the lack of a medium to allow conduction or convection, loss of heat is by radiation only, which would take place in a very slow process. Therefore, there is no danger of immediately freezing."

...sinteticamente il piu' grande pericolo e' la mancanza della pressione e per quanto riguarda il rafreddamento del corpo il processo risulterebbe piu' lento nel vuoto visto che avviene per solo irraggiamento...

ciao,klara

(la pagina e' sotto)

http://en.wikipedia.org/wiki/Human_a...tected_effects
klara is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it