Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 27-05-2004, 14.27.54   #1
laura2804
Ospite
 
L'avatar di laura2804
 
Data registrazione: 23-04-2004
Messaggi: 34
centrali nucleari

perchè no?..... perchè sì?....
laura2804 is offline  
Vecchio 27-05-2004, 18.33.05   #2
Knacker
Epicurus' very son
 
L'avatar di Knacker
 
Data registrazione: 26-12-2003
Messaggi: 375
Re: centrali nucleari

Se con centrali nucleari intendi centrali a fissione io sono per il no, nonstante siano estemamente convenienti per le loro enormi capacità produttive.
Sono per il no perché i rischi, seppur bassi quanto a probabilità, sono elevatissimi quanto a dannosità. Inoltre uno stato come l'italia che vive anche grazie al proprio ambiente (perché no? anche in senso turistico) non sa dove andare a imbucare le scorie.

Io proporrei invece di concentrarsi sulla FUSIONE nucleare. Che sarebbe ancor più produttiva e non presenta né il problema delle scorie, né il problema di accapparrarsi la materia prima, in quanto di idrogeno ne abbiamo in abbondanza (a differenza dell'uranio e simili).
Knacker is offline  
Vecchio 27-05-2004, 18.54.48   #3
phap
Ospite
 
L'avatar di phap
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 23
sono d'accordissimo con knacker... c'è solo un problema, non piccolo, per la realizzazione della FUSIONE..
La fusione nucleare è teoricamente accettabile ma nella praticA DOVREMO TROVARE UN CONTENITORE CHE SAPPIA RESISTRE A TALI TEMPERATUE.... adesso non ci riusciamo... ma in futuro spero di si...SONO OTTIMISTA RGUARDO!
phap is offline  
Vecchio 27-05-2004, 21.29.13   #4
Knacker
Epicurus' very son
 
L'avatar di Knacker
 
Data registrazione: 26-12-2003
Messaggi: 375
Nei più recenti reattori toroidali è sato raggiunto il pareggio tra l'energia prodotta e quella spesa per "accendere" la fusione.
Il sistema per confinare il plasma esiste già, mancano solo i finanziamenti per continuare la ricerca e per realizzare reattori più grandi e/o potenti.

Ma al solito chi di dovere non è consapevole di quanto sia importante la ricerca...
Knacker is offline  
Vecchio 29-05-2004, 11.57.04   #5
phap
Ospite
 
L'avatar di phap
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 23
quindi siamo riusciti a contenere le altissime temperature?... fantastico! ero l'ultimo problema... ora possiamo avere la fusione controllata!
Ma ne sei veramente sicuro che ci siamo riusciti... non è che non mi fido delle tue fonti, anzi, e che la scoperta è cosiì importante che bisogna andarci piano!!!!!
Ora quindi protremo usare l'idrogeno dal mare e tutto il mondo potrà avere energia pulita a basso costo!!!!! INCREDIBILE!!!!
phap is offline  
Vecchio 29-05-2004, 14.40.28   #6
Knacker
Epicurus' very son
 
L'avatar di Knacker
 
Data registrazione: 26-12-2003
Messaggi: 375
Con un campo magnetico di intensità estremamente elevata, si confina il plasma ad una distanza breve ma sufficiente a non farlo entrare in contatto con le pareti del reattore, così "una sottile pellicola di vuoto" protegge delle elevate temperature il rivestimento esterno.
Per ora è stato utilizzato il deuterio (H + un neutrone) anziché l'idrogeno perché è più semplice il processo.
Il prossimo obbiettivo è l'ignizione ovvero l'accensione del processo di produzione energetica autoalimentato.
Knacker is offline  
Vecchio 29-05-2004, 21.30.31   #7
phap
Ospite
 
L'avatar di phap
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 23
a si.. il deuterio! è l'isotopo usato per le bombe nucleari!
Bellissimo... finalmente l'uomo sta facvendo qualcosa di sensato! Speriamo bene caro Knacker...
phap is offline  
Vecchio 05-07-2004, 19.10.48   #8
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Qualcuno di voi ha figli?!

Chi ne ha vuole unicamente il loro bene, un avvenire sereno e felice.

Ma in verità l'umanità di oggi si comporta come se non avesse figli, come se l'unica vita fosse la propria. Come se la realtà che ha creato fosse l'unica ad avere il diritto di esistere.

Se per il mio piacere di avere la casa illuminata a giorno tutta la notte dovessi condannare a morte mio figlio, tornerei volentieri alle candele.

Dalle mie parti ci sono dei meravigliosi alberi di ulivi secolari.
Sono di una bellezza unica, straordinaria.

Ma prima che divenissero quel che sono ci furono degli uomini che piantarono un piccolo e tenero alberello. Era stato un seme e poi germoglio e poi una piccola piantina. L'uomo che prese in mano quel seme sapeva che, almeno in quella vita, non lo avrebbe mai visto grande e rigoglioso, eppure, ugualmente lo piantò.
Lo piantò per i suoi figli, per i suoi nipoti, per i suoi pronipoti. Mentre lo piantava non pensava a se stesso pensava a chi sarebbe venuto dopo di lui.

Grazie al suo lavoro oggi ci sono alberi stupendi che portano frutto ai loro proprietari e gioia a chi li guarda.

E noi, umanità di oggi, che cosa stiamo preparando ai nostri figli?
Quale eredità stiamo lasciando loro?!

Scorie radioattive che durano migliaia di anni!
Inquinamento di aria, terra e acqua.
Distruzione di ogni risorsa di questo Pianeta.

Che cosa lasciamo ai nostri discendenti?!
Morte e distruzione.

Ma che cosa vogliamo veramente?!
Abbiamo dimenticato che siamo ospiti e non padroni?!

Mary
Mary is offline  
Vecchio 28-08-2004, 17.36.18   #9
AngelaPaola
Ospite
 
Data registrazione: 27-08-2004
Messaggi: 12
si perchè.....

Si perchè ne siamo circondati (L'80% in Francia, il 60% in Belgio, oltre il 30% in Germania ecc... queste alcune percentuali di energia elettrica generata per via nucleare sulle basi di rilevazioni del 1998) Se ne esplodesse una in Francia, in Slovenia, in Germania o in Spagna sarebbe come averla sotto il letto di casa, con lo svantaggio che gli altri paesi ne avrebbero colto anche i benefici, noi solo i loro rischi.
AngelaPaola is offline  
Vecchio 28-08-2004, 19.15.06   #10
Knacker
Epicurus' very son
 
L'avatar di Knacker
 
Data registrazione: 26-12-2003
Messaggi: 375
Come per dire "se il rischio è già alto, perché non lo alziamo ancora di più?"

Anche se esplodesse una centrale nucleare in germania i danni qui da noi sarebbero comunque notevolmente inferiori che se ne esplodesse una nostra!

E poi la gente in italia non vuole che vengano costruiti nemmeno degli inceneritori per le immondizie... figuriamoci se sono disposti ad avere vicina una centrale nucleare o, peggio ancora, una zona di stoccaggio delle scorie....

Io dico perché ostinarci a proporre soluzioni comunque rischiose per avere qualche kw in più?
Diamoci tutti da fare affinché chi comanda si metta in testa di "studiare", "fare ricerca" e sviluppare la teconologia della fusione nucleare: pulita ed estremamente più produttiva!
Knacker is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it