Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 07-04-2002, 18.51.23   #1
Armonia
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 250
PERCHE' IO CREDO IN COLUI CHE HA FATTO IL MONDO (Zichichi)

tratto dal libro:
"PERCHE' IO CREDO IN COLUI CHE HA FATTO IL MONDO"
E' opinione comune che le leggi dell'universo scoperte dalla scienza siano in conflitto con quelle imperscrutabili di Dio. La contrapposizione tra fede e scienza rappresenta uno dei dilemmi più laceranti del nostro tempo; un dramma che conobbe il suo primo controverso atto con Galileo Galilei.
Zichichi, smentisce e ribalta tale contrapposizione: "Non esiste alcuna scoperta scientifica che possa essere usata al fine di mettere in dubbio o di negare l'esistenza di Dio"
Proprio Galilei, scopritore del principio d'inerzia, della relatività e delle prime leggi che reggono il creato, era credente e considerava la scienza uno straordinario strumento per svelare i segreti di quella natura che porta le impronte di Colui che ha fatto il mondo. E credenti erano Maxwell e Planck, due padri della fisica contemporanea, uomini che hanno scoperto nuovi orizzonti sulle leggi dell'universo grazie allo studio di particelle infinitamente piccole; tanto piccole da non poter contenere traccia né di angeli né di santi, e da non poter quindi avallare, apparentemente, alcuna spiegazione razionale dell'esistenza del divino.
Le conquiste della scienza non oscurano le leggi divine, ma le rafforzano, contribuendo a risvegliare lo stupore e l'ammirazione per il meraviglioso spettacolo del cosmo, che va dal cuore di un protone ai confini dell'universo.
Nessuna scoperta scientifica ha messo in dubbio l'esistenza di Dio.
La scienza è fonte di valori che sono in comunione, non in antitesi con l'insegnamento delle Sacre Scritture, con i valori quindi della Verità Rivelata.
Né la Scienza né la Logica permettono di concludere che Dio non esiste.
Nessun ateo può quindi illudersi di essere più logico e scientifico di colui che crede. Chi sceglie l'Ateismo fa quindi un atto di Fede : nel nulla.
Credere in Dio è più logico e scientifico che credere nel nulla.
Si potrebbe obiettare: dal momento in cui risulta impossibile arrivare a Dio tramite scoperta di Logica Matematica o per via di una scoperta scientifica né Logica né scienza possono essere più invocate per arrivare all'atto di Fede. Tutto ciò è esatto. Infatti la fede è un dono di dio. Corroborata però dall'atto di Ragione nel Trascendente.
Si rifletta comunque un po’. La Logica Matematica e la Scienza sono attività intellettuali che operano nell'Immanente.
Se fosse possibile dimostrare l'esistenza di Dio per via di un rigoroso procedimento di Logica matematica, Dio sarebbe l'equivalente di un teorema matematico.
Se fosse possibile dimostrare l'esistenza di Dio per via di una serie di ricerche rigorosamente scientifiche, Dio sarebbe l'equivalente di una grande scoperta scientifica.
Se ciò fosse possibile, l'uomo sarebbe in grado di arrivare al teorema supremo: la dimostrazione matematica dell'esistenza di Dio.
Ovvero la più straordinaria di tutte le scoperte scientifiche: la scoperta di Dio.
Teorema e scoperta oltre le quali non potrebbe esserci nient'altro. Sia la ricerca matematica sia quella scientifica hanno invece una proprietà fondamentale in comune. Ogni scoperta apre nuovi orizzonti. Concetti mai prima immaginati, Colonne e Forze di cui nessuno era riuscito a fantasticare l'esistenza, si presentano agli occhi del ricercatore come tappe di un cammino apparentemente senza fine.
Colui che ha fatto il mondo queste cose le conosce. Solo un Suo pari potrebbe saperne altrettanto.
Noi siamo miseri mortali: fatti sì, a sua immagine e somiglianza. Privi però della Sua potenza intellettuale. Ecco perché io penso che noi non sapremo mai tutta la Matematica né tutta la Scienza. C'è un aspetto della realtà in cui viviamo che mi affascina in modo particolare: il cammino senza soste, l'ascesa continua, nello studio della Logica Matematica e della Scienza. Ciò è possibile grazie all'intelletto che ci ha voluto dare Colui che ha fatto il mondo.
E' un privilegio straordinario essere stati invitati al tavolo della ragione che opera l'Immanente e nel Trascendente. Attorno a quel tavolo noi siamo seduti, desiderosi di apprendere, non di cacciar via Colui che ci ha invitati. Il tavolo della ragione permette però all'uomo di riflettere sul Trascendente e sull'Immanente. Ed ecco dove l'atto di Fede, che è dono di Dio, si coniuga con l'atto di Ragione. Infatti la Ragione è dono di Dio.
(Antonio Zichichi)
Armonia is offline  
Vecchio 08-04-2002, 22.52.25   #2
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
La galassia mente

In quale angolo dell'universo cerebrale si nasconde quella singolare galassia chiamata mente? Da dove nasce il pensiero, da quali cellule?Quali sono le strutture biologiche capaci di spingere quel primate chiamato Homo Sapiens a comporre poesie, scrivere, romanzi, elaborare teorie? "Nella partita in atto nella scacchiera cerebrale l'uomo ha mosso abilmente i "pezzi" a sua disposizione per conseguire l'esito vittorioso. Tuttavia la partita ingaggiata è contro un formidabile avversario: il suo stesso Creatore. Le probabilità di successo sono nulle. (Rita Levi Montalcini - La Galassia Mente)
Con tutto il rispetto verso Zechichi, preferisco la Montalcini.

La mente umana, nella sua continua evoluzione attraverso la ricerca delle proprie origini, la ricerca attraverso la scienza della verità sull'origine delle speci viventi, la ricerca di ogni individuo delle proprie verità, la ricerca della verità porterà la pace, poichè la scienza, nella sua verità tangibile, dimostrabile, premette un lignuaggio senza ambiguità e comprensibille nelle nazioni più diverse.

Preferisco avere sempre la possibilità di scegliere, attraverso la comprensione. Se per vivere nel bene devi aver paura dell'inferno
mi sento condannata due volte e da Dio e dagli Uomini. La mia razionalità, il mio essere individuo, vive in una società, con delle regole o norme civili e morali, per me ora sono sufficienti. Forse il credere in qualcosa o qualcuno più grande di noi rispecchia solo la paura della morte, la non comprensione del nostro passaggio in questa vita.

Ciao a presto

(la mia amica il 20.1)
tammy is offline  
Vecchio 08-04-2002, 22.59.34   #3
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
....

Piccolo sulla sua piccola terra, l'uomo
contempla
l'universo del quale è a un tempo giudice
e vittima....

W.H.Auden
tammy is offline  
Vecchio 20-04-2002, 11.46.14   #4
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Parzialmente a me piace quello che ha scritto Zichichi. Però tutto il testo si basa sul pregiudizio fondamentale che la vera natura di Dio non è comprensibile. Secondo Z nonostante il fatto che la ragione e la capacità intellettuale dell´uomo sono "doni di Dio" non arriviamo mai alla soluzione del mistero della vita o di Dio.

Z dice: "Se fosse possibile dimostrare l'esistenza di Dio per via di un rigoroso procedimento di Logica matematica, Dio sarebbe l'equivalente di un teorema matematico.
Se fosse possibile dimostrare l'esistenza di Dio per via di una serie di ricerche rigorosamente scientifiche, Dio sarebbe l'equivalente di una grande scoperta scientifica". "Se ciò fosse possibile, l'uomo sarebbe in grado di arrivare al teorema supremo: la dimostrazione matematica dell'esistenza di Dio.
Ovvero la più straordinaria di tutte le scoperte scientifiche: la scoperta di Dio".
Z fa osservare che il campo della ricerca scientifica è illimitato e che ogni scoperta apre nuovi orizzonti, e che la ricerca è un cammino apparentemente senza fine.
Secondo Z è soltanto un essere che sta alla pari con Dio che potrebbe sapere o conoscere la vera realtà e perciò lui pensa che "noi non sapremo mai tutta la matematica né tutta la scienza"

Secondo me è illogico trarre la conclusione che c'è un limite assoluto per la capacità intellettuale o spirituale dell´uomo. Anche se l´universo è illimitato penso che sia possibile capire i principi fondamentali dietro i movimenti e le energi dell´universo.

Penso che lo scopo dell´evoluzione dell´uomo sia appunto quello di raggiungere coscienza di se stesso e della natura più profonda della vita. Lo scopo è quello che esprime la Bibbia; diventare "a sua immagine e sommiglianza", cioè sapere tutto quello che sa Dio. Gesù diceva alla gente "Siete Dei".

La capacità di credere nei dogmi non dipende dalla volontà, anche se è un "dono di Dio" come dice Z. Per gli individui che non possono più credere nei dogmi illogici, ma hanno bisogno di "alimentazione spirituale" intellettuale o logico, questo "dono" non può più soddisfare la loro sazietà.
Dunque in un senso la fede e la ragione non si congiugano mai, perché quando l´intelletto e l´intuizione dell´uomo sono sufficientemente evoluti la sua coscienza si espande così che non c'è più bisogno di credere in qualsiasi dogma.
Allora l´uomo vede personalmente la realtà spirituale e sa tutto quello in cui i "credenti" ancora devono credere.
Rolando is offline  
Vecchio 20-04-2002, 20.32.07   #5
Armonia
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 250
Rolando.
dalla tua risposta deduco che hai letto il libro,
forse hai ragione per ciò che dici, ma anche ciò che Zichichi dice non è errato.
"Non esiste nessuna scoperta scientifica che possa essere usata al fine di mettere in dubbio o di negarel'esistenza di Dio"

Chissà forse è proprio Dio a far si che non si arrivi a provare la sua esistenza o a negarla.

Chissà!!!!

Dio! dobbiamo cercarlo in noi?

Dio! siamo noi?

Dio! è forse stato inventato dall'uomo perchè ha da secoli bisogno di credere in "qualcosa" che sta oltre ciò che i sensi gli fanno percepire?
Armonia is offline  
Vecchio 23-04-2002, 15.28.12   #6
Funghetto
Ospite
 
Data registrazione: 23-04-2002
Messaggi: 4
Per Armonia

Dio siamo noi? Dio è in noi? Dio ha fatto in modo che non scoprisimo la verità'? Dio è qualcosa inventato dall'uomo per sperare in qualcosa?
Sai Armonia le prime due infondo racchiudono la terza ipotesi, e sono le più belle, ma anche le più utopistiche, purtroppo
Mentre l'ultima da un certo lato è la più credibile, e non tanto perchè è più avvalorabile, ma sopprattutto perchè le religioni sono troppe, e ogni popolo crede nel proprio Dio, e ogni Dio se visto secondo la sua dottrina è credibile e sostenibile.
Quindi tutto questo mi porta a pensare che purtroppo Dio sia solo un invenzione umana, crreata, non solo per credere e sperare in qualcosa, ma anche e forse, soprattutto per dare una spiegazione logica alla sofferenza umana e all'ingiustiza delle varie condizioni umane, al fatto che alcuni di noi nascono normali e altri no, al fatto che alcuni muoino giovani e altri vecchi, al fatto che alcuni soffrono per morire e altri si addormentano e non se ne accorgono, oppure muoiono in un attimo. E così potrei continuare all'infinito.
Ma la mia perenne domanda resta sempre la stessa: se un Dio non esiste, da dove veniamo? cosa ci stiamo a fare in questo mondo? e dove finiremo? e come finiremo
ciao
Funghetto is offline  
Vecchio 12-05-2002, 18.34.49   #7
LIGHT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 61
Armonia
"Non esiste nessuna scoperta scientifica che possa essere usata al fine di mettere in dubbio o di negare l'esistenza di Dio"

Dunque non esiste neanche una scoperta scientifica che possa essere usata al fine di mettere in dubbio o di negare l'esistenza del Bargonzio"??


Inoltre,non ti pare che Zichichi sia uno scienziato (quali sono i suoi lavori?) noto soprattutto per lo spazio televisivo che gli viene concesso grazie alla sponsorizzazione della fede cristiana?

Con tutto il dovuto rispetto per la fede degli altri,ma anche delle mie idee................
LIGHT is offline  
Vecchio 12-05-2002, 20.17.16   #8
Armonia
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 250
Citazione:
Originally posted by LIGHT
"Non esiste nessuna scoperta scientifica che possa essere usata al fine di mettere in dubbio o di negare l'esistenza di Dio"

Dunque non esiste neanche una scoperta scientifica che possa essere usata al fine di mettere in dubbio o di negare l'esistenza del Bargonzio"??

Scusa ma chi o cosa è bargonzio? ?!?!


Citazione:
Originally posted by LIGHT
"Inoltre, non ti pare che Zichichi sia uno scienziato (quali sono i suoi lavori?) noto soprattutto per lo spazio televisivo che gli viene concesso grazie alla sponsorizzazione della fede cristiana?

Scusa ma mi stai facendo una domanda o mi vuoi prendere per i fondelli?
Comunque provo a risponderti lo stesso
Zichichi è autore di studi e ricerche sulle strutture fondamentali della natura, alcune delle quali hanno aperto strade nella fisica subnucleare delle alte energie. Ha al suo attivo la scoperta dell'antimateria nucleare.
Non mi risulta che la sua presenza in tv sia sponsorizzata dalla chiesa, anche perché in realtà lui in trasmissione oltre a rispondere alle domande del pubblico da casa, parla soprattutto di scienza e di "neutrini "(un risultato ottenuto sia ai Laboratori Sotterranei del Gran Sasso , sia in Giappone, e che ha avuto recentemente ampia eco anche sulla stampa).



Citazione:
Originally posted by LIGHT
"Con tutto il dovuto rispetto per la fede degli altri, ma anche delle mie idee................

Con tutto il dovuto rispetto per la tua "di fede" o di idee, credo che se lo pretendi dovresti essere disposto anche a darlo.
Il brano di Zichichi è stato da me trascritto, al solo scopo di rifletterne insieme i contenuti. Scopo dell'esistenza del forum riflessione .
All'uopo ti invito a leggere un testo dal titolo "Invito alla responsabilità".
Lo potrai leggere tra le pagine dei testi di questo sito.



Armonia is offline  
Vecchio 13-05-2002, 00.46.32   #9
LIGHT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 61
Armonia,il rispetto è il mio stile di vita anche fuori da questo forum e il sorriso non è sempre di scherno.
Se,per caso,è apparso ambiguo il tono del mio intervento,chiedo scusa.
Se,invece c'è desiderio di censura sui contenuti,abbandono volentieri questo luogo.

Mi hai chiesto:
Scusa ma chi o cosa è bargonzio?

Non saprei dirti, ma fino a quando non se ne neghi l'esistenza dovremo abituarci all'idea che esista.
E' la logica di Zichichi, o mi sbaglio?
LIGHT is offline  
Vecchio 13-05-2002, 11.18.18   #10
Armonia
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 250
Citazione:
Originally posted by LIGHT
Se,per caso, è apparso ambiguo il tono del mio intervento,chiedo scusa.

Infatti, il tono sembrava tale, ma accetto le scuse solo se tu accetterai le mie in quanto credo di aver risposto con una puntina di acidità.


Citazione:
Originally posted by LIGHT
Mi hai chiesto:Scusa ma chi o cosa è bargonzio?
Non saprei dirti, ma fino a quando non se ne neghi l'esistenza dovremo abituarci all'idea che esista.
E' la logica di Zichichi, o mi sbaglio?

Quindi Bargonzio è un nome gettato lì per caso, inventato al momento! Giusto?
Dio è un nome esistente da millenni e se ne parla di più, come sempre di più tutti o quasi ci chiediamo se davvero esiste, ma soprattutto se esiste qualcosa che lo confermi.
Nominando "bargonzio" hai usato la logica di Zichichi, di conseguenza accetti ciò che dice.!
Comunque Zichichi dice, che ognuno è libero di pensare che Dio esista oppure no, fin tanto che non ci sia una vera scoperta scientifica che neghi o effermi la sua esistenza.
Non dice che lo devi accettare solo perchè non c'è nulla che confermi.
(forse è un po contorto ma spero di essermi spiegata)

Citazione:
Originally posted by LIGHT
Se,invece c'è desiderio di censura sui contenuti,abbandono volentieri questo luogo.

Censura? assolutamente NO sei qui (almeno spero) come me per confrontare le nostre riflessioni, per capire meglio, per allargare eventualmente le nostre vedute, per constatare se possono o no essere giuste. Se abbandoni è una doppia sconfitta, per te e per me ( o noi), significa che non ci siamo rispettati e capiti.

felice di averti tra noi
Armonia is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it