Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 23-11-2005, 17.51.54   #1
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Siamo così diversi?

Siamo così diversi noi uomini dai nostri fratelli scimpanzè?

Io dico di NO. Leggete qua:

Gli simpanzè condividono con noi il 99% del patrimonio genetico.

Lo Psicologo Winthrop kellogs decise di allevare suo figlio Donald insieme ad un piccolo scimpanzè femmina, Gua.
Gua dimostrava all'inizio maggiori capacità di Donald: ubbediva subito, conduceva i giochi e scopriva per prima le novità. Donald era invece migliore nella imitazione vocale.
Dovette smettere poichè suo figlio stava imparando più dalla scimmia che dall'uomo.

Vicky uno scimpanzè femmina appena nato venne allevata da due scienziati come un bambino. Come tutti i bambini Vicky impiegò poco tempo a imitare per gioco, le normali attività quotidiane dei suoi genitori adottivi.
A soli sedici mnesi di età Vicky spolverava, lavava piatti e faceva il bucato. A due anni utilizzava il rossetto per truccarsi le labbra, applicandolo con attenzione, senza sbavare. La sua capiacità di apperndimento ERA IDENTICA a quella di un bambino della sua stessa età.
Ha anche imparato a dire quattro parole: mamma, papa, tazza, su. Cosa difficilissima per uno scimpanzè a causa delle sue modeste capacità di imitazione vocale. Se avessero lo stesso apparato umano ne sentiremo delle belle!
Gli scimpanzè utilizzano anche diversi arnesi nella vita quotidiana e questa abitudive viene trasmessa culturalmente agli individui più giovani.

i Babbuini hanno capacità di "inganno tattico" Per esempio un babbuino che sta esplorando il territorio con il branco, può succedere che non si ferma se trova del cibo anche se ha molta fame, e ci torna quando non lo vedono gli altri. Diciamo così: li ha fregati. Ha una INTUIZIONE " se non mi vedono la faccio franca" Addirittura effettua un controinganno fermandosi in un luogo dove non ce niente per distogliere l'attenzione del gruppo.
Questa è una buona capacità di Coscienza Metarappresentativa (ossia mettersi nei panni degli altri, la capacità più complessa.)
I babbuini possono aggredirlo però se lo scoprono a mangiare e si accorgono che non ha avvertito gli altri, tradendo il gruppo.

Perchè allora siamo cosi diversi?

Sicuramente un freno all'intelligenza degli scimpanzè è stato posto dalla loro incapacità di parlare, cosa che ha invece consentito all'uomo di evolversi socialmente tramite l'evoluzione cumulativa della cultura.

molti scienziati condividono su questo punto: Molte barriere erette tra l'uomo e lo scimpanzè sono unicamente culturali.

Logico ipotizzare che se disponessero del linguaggio potrebbero ereditare la loro cultura di generazione in generazione e nel tempo evolvesri nella scala zoologica fino a competere con l'intelletto umano.

Cosa ne pensate??
alessiob is offline  
Vecchio 24-11-2005, 00.06.26   #2
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Fonte: Le Scienze

28.09.2002
Parenti meno stretti del previsto
La maggior parte degli studi non considerano le inserzioni e le cancellazioni


Gli scimpanzé sono gli animali più simili agli esseri umani, ma tutto sommato non condividiamo con loro tutto il DNA che si pensava in passato.
La maggior parte degli studi suggeriscono che condividiamo con loro circa il 98,5 per cento del nostro codice genetico. Ora, uno studio pubblicato sui "Proceedings of the National Academy of Sciences" dice che la differenza potrebbe essere molto maggiore. Di fatto, dicono i ricercatori, solo il 95 per cento del nostro DNA potrebbe essere in comune. Roy Britten, del California Institute of Technology sostiene che la maggior parte degli studi non hanno preso in considerazione le inserzioni, dove un'intera sezione del genoma appare in una specie ma non in un altra, e le cancellazioni, in cui una parte è mancante. Britten sospettava che queste regioni potessero essere più significative delle differenze rilevate calcolando le sostituzioni di una singola base. Egli ha preso quindi alcune sequenze di DNA dagli scimpanzé e le ha confrontate con le corrispondenti sezioni del genoma umano. In questi campione, il calcolo delle sostituzioni delle basi ha rivelato una differenza pari all'1,4 per cento, mentre le inserzioni e le cancellazioni il 3,9. La differenza totale fra gli esseri umani e gli scimpanzé potrebbe quindi essere approssimativamente del 5,4 per cento. Anche se le sequenze scelte, un milione di basi contro i tre milioni dell'intero genoma, potrebbero non essere rappresentative, Britten crede che una stima del 95 per cento sia probabilmente corretta.
epicurus is offline  
Vecchio 24-11-2005, 00.10.22   #3
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
alessio, comunque concordo con te che la somiglianza tra scimpanzè e uomini è veramente notevole, e secondo me fai bene a dire che tale differenza è probabilmente determinata da una nostra capacità linguistica più evoluta.

grazie al linguaggio è stato possibile trasmettere conoscenza da individuo ad individuo, e ciò ha portato alla nascita della cultura. questo sicuramente ci ha dato l'impennata per far mangiare la polvere agli altri primati

epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 24-11-2005, 14.13.24   #4
idaboss
Ospite
 
Data registrazione: 23-10-2005
Messaggi: 16
alessiob-scimpanzè

OK ammettiamo la somiglianza tra noi e le scimmie, se veramente fosse così le scimmie non dovrebbero più esistere, MA DOVREBBERO ESSERE UOMINI. Da dove veniamo resta il mistero!! sarà risolto quando arriveremo al cospetto di Dio e lui ci dirà veramente come ha fatto!! blunotte
idaboss is offline  
Vecchio 24-11-2005, 17.53.18   #5
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Al cospetto di Dio non risolveremo un bel niente, perchè non esisteremo piu.

E comunque per me non vi è alcun mistero, l'evoluzione è una prova chiara e semplice. Il vero mistero è l'origine delle prime forme di vita unicellulari, per quello ci vorrà un po...più di un po...
alessiob is offline  
Vecchio 29-11-2005, 15.53.49   #6
Jack Sparrow
Pirate of the Caribbean
 
L'avatar di Jack Sparrow
 
Data registrazione: 23-05-2005
Messaggi: 363
Citazione:
Messaggio originale inviato da alessiob
Il vero mistero è l'origine delle prime forme di vita unicellulari, per quello ci vorrà un po...più di un po...

magari in questo potrebbe essere d'aiuto l'esplorazione di altri pianeti per verificare se/come anche lì si è sviluppata la vita!

Jack Sparrow is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it