Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 01-11-2006, 09.07.06   #1
frallog
Ospite
 
Data registrazione: 24-10-2006
Messaggi: 10
Cool Ali di F1 e carichi addizionali.

Non so se avete visto qualche tempo fa gli alettoni delle vetture di formula 1 che avevano dei vistosi tagli nelle paratie laterali:

[code]

+---+ +--------+
/ \ | |
| | | |
| \ | | <<<- Paratia laterale
| +--+ |
| |
| |
+--------------------+

[/code]

Questo in realta' nascondeva una capacita' di aumentare la deportanza dell'alettone.
Il metodo era semplice: si creava una certa depressione nella prima parte dell'alettone e questa depressione veniva sfruttata per far affluire aria, oltre che dal davanti, anche lateralmente. In questo modo si creava una deportanza complessiva che veniva ad essere alquanto maggiore di quella causata dal solo flusso anteriore. (Io calcolo con questo metodo un 3%-5%).

[code]

+---+ +--------+
/ \ | / |
| | | / |
| \ D| / | <<<- Paratia laterale
<<<--- |---- D +--+ / |
Senso | ---- D / |
di | ----+ |
marcia | |
| |
+--------------------+

[/code]

Nella figura la parte in D e' la parte in depressione che attira altra aria anche dalla fenditura laterale.
Secondo chi scrive si sarebbe potuto ottenere un effetto molto maggiore e con piu' efficienza semplicemente introducendo delle paratie addizionali oblique per l'alettone. Con un alettone visto dall'alto le paratie addizionali sarebbero state pressappoco cosi':

[code]
+---+ +--------+
/ \ | / |
| | | / |
| \ D| / | <<<- Paratia laterale
<<<--- |---- D +--+ / |
Senso | ---- D / |
di | ----+ |
marcia | |
| |
+--------------------+



Flusso laterale
|
v
=+===+------+========+
| |
|---+ DDDDD |
| \ DDDD |
| \ DDD |
| \ DD |
| \ D |
<<<--- | +---- <<<- paratie oblique
Senso | |
di | |
marcia | |
| +---- <<<- paratie oblique
| / D |
| / DD |
| / DDD |
| / DDDD |
|---+ DDDDD |
| |
=+===+------+========+
^
|
Flusso laterale
[/code]

Questo in quanto la zona di depressione indicata con "D" avrebbe attirato molta aria dalle fenditure laterali

Ora tutto questo e' stato vietato dalla Federazione per ridurre i costi di ricerca e sviluppo aereodinamici. Cosi' sono state introdotte delle paratie laterali standard prive di qualunque fenditura laterale. Io personalmente trovo che questo sia completamente sbagliato. Si sarebbe potuta ridurre la superficie degli alettoni di un 10% e lasciare che gli aereodinamici trovassero un 12%-13% di carico addizionale.

Lo sbaglio enorme consiste nel fatto che queste metodologie avrebbero consentito di trarre un enorme vantaggio la tecnologia delle ali degli aerei futuri. Ali piu' piccole, con uguale portanza e meno resistenti in condizioni di volo standard. In altre parole minori consumi, e maggiore velocita' dei veivoli (io stimo una possibile riduzione dei consumi dell'ordine del 20%-30%).

Anche i tetti delle vetture di serie potrebbero iniziare a portare paratie oblique superiori, in modo da aumentare la deportanza delle vetture in velocita', a tutto vantaggio della sicurezza. (Qui pero' il consumo aumenta).

Opinioni in merito sono gradite.

Regards,
Francesco 8)))
frallog is offline  
Vecchio 01-11-2006, 19.44.27   #2
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Riferimento: Ali di F1 e carichi addizionali.

Certe intuizioni andrebbero verificate in galleria del vento, non nascondo però la mia perplessità... visto che aerei e macchine sfruttano per muoversi
dinamiche differenti.
Però complimenti per il tuo acume , non smettere mai di pensare che le cose si possono modificare in meglio.
cielosereno52 is offline  
Vecchio 02-11-2006, 08.13.29   #3
frallog
Ospite
 
Data registrazione: 24-10-2006
Messaggi: 10
Riferimento: Ali di F1 e carichi addizionali.

Grazie per i complimenti, ricambio i complimenti per la tua gentile risposta.

Guarda ormai e' provato che sia per gli aerei che per le auto una tecnologia di deviazione laterale dei flussi contribuisce alla portanza ovvero alla deportanza. Se e' ben pensata il contributo di tale tecnologia puo' essere alquanto significativo. Tanto per dirne una, le winglets berticali alle estremita' delle ali degli aerei contribuiscono a diminuire il consumo di ben il 30% (!!!).

Il punto e': perche' e' stato abortito il tutto (???)

Si poteva partire con una generale sponsorizzazione degli alettoni delle F1 da parte delle aziende aerospaziali e cosi' innescare un "vortice" ingegneristico che nel giro di pochi anni avrebbe portato a degli aerei dalle caratteristiche decisamente superiori. Naturalmente oltre la sponsorizzazione si poteva anche innescare una collaborazione diretta con le aziende aerospaziali, e questo soprattutto per le scuderie che non dispongono di buone gallerie del vento. Si poteva infine porre la regola che l'anno successivo le scuderie piu' forti avrebbero ceduto studi e alettoni a quelle meno forti, cosi' da limitare eventuali svantaggi per queste ultime.

Insomma poteva essere l'occasione per innescare un vero e proprio vortice innovativo, creativo e tecnologico.

Invece (molto tristemente) questa si e' rivelata ancora come l'ennesima occasione mancata.

Regards,
Francesco 8(((

Ultima modifica di frallog : 02-11-2006 alle ore 09.54.55.
frallog is offline  
Vecchio 03-11-2006, 08.35.04   #4
frallog
Ospite
 
Data registrazione: 24-10-2006
Messaggi: 10
Riferimento: Ali di F1 e carichi addizionali.

Aggiungo che come al solito questo "sarebbe potuto essere" solo l'inizio di un vortice tecnologico. Infatti questo "sarebbe stato" proprio il caso in cui si potrebbero far fiorire le prime "INTER-AZIENDE", aziende per parte aerospaziale e per parte di F1 automobilistiche. Queste potrebbero essere delle aziende in parte virtuali (costituite cioe' da risorse gia' in essere che vengono messe a disposizione da ambo le parti: es. gallerie del vento e gruppi interni di risorse umane che vengono dislocati allo scopo) e risorse comuni nuove (Nuove sedi con nuovi gruppi tecnici e sistemi CAD/CAM.....) etc. Si potrebbero immaginare anche dei sistemi completamente nuovi, dei simulatori di pilotaggio dei singoli alettoni.....

Le interaziende infine avrebbero avuto due interfacce di "trasduzione" della ricerca, una nel campo aereonautico (le ali) e l'altra nel campo automobilistico (i tetti delle auto ed il fondo delle vetture).

Sarebbe auspicabile anche una divisione per nazioni delle interaziende. Ovvero ogni scuderia si sarebbe appoggiata ad una azienda aerospaziale strettamente nazionale. ES. Renault Dassault/Breguet Ferrari/Alenia, Mercedes/MBB, Jaguar/BAE oppure BOEING etc.

Per le scuderie il pagamento della ricerca sarebbe avvenuto per la maggior parte in termini di sponsorizzazione sugli alettoni stessi.

E vedete quanti altri ingegneri/Fisici/Matematici/Chimici/Tecnici avrebbero trovato una degna collocazione sul mercato, una collocazione degna di gente che si deve dar da fare, e che e orgogliosa dif arlo. Gente che tra l'altro viene abituata ad accettare un sereno e gagliardo confronto. Basta saper immaginare le cose, poi il mondo si puo' plasmare in un crescendo vorticoso anche semplicemente intorno a un alettone.

Cosi' vedete dove arriva l'occasione sprecata e dove puo' portare la miopia della gente.

Opinioni in merito sono molto gradite.

Regards,
Francesco 8)))

Ultima modifica di frallog : 03-11-2006 alle ore 10.41.28.
frallog is offline  
Vecchio 03-11-2006, 09.54.54   #5
Fausto Intilla
Ospite abituale
 
L'avatar di Fausto Intilla
 
Data registrazione: 19-09-2006
Messaggi: 94
Riferimento: Ali di F1 e carichi addizionali.

[Tanto per dirne una, le winglets berticali alle estremita' delle ali degli aerei contribuiscono a diminuire il consumo di ben il 30% (!!!)]

...è assai probabile che tale innovazione tecnologica non fosse gradita a tutti i magnati del petrolio; forse è semplicemente questo il motivo per cui non ha mai avuto modo di venir sviluppata,affinata ed infine applicata.
Non dimentichiamoci che i cari signori del petrolio,coloro che hanno in mano il destino dell'intera umanità,è dagli inizi del secolo scorso che adottano la tattica di occultamento,per ciò che riguarda lo sviluppo e l'impiego di energie alternative,che non dipendano esclusivamente dal petrolio (...eliminando tra l'altro fisicamente,e senza pensarci neppure troppo,tutti coloro che cercano di far emergere la validità ed utilizzabilità quindi di altre fonti di energia alternative). E non ci sono solo i magnati del petrolio a bloccare tutti gli sviluppi pratici e tecnologici di nuove idee scientifiche (siano esse recenti o appartenenti addirittura agli inizi del secolo scorso);bensì anche altri,appartenenti ad altre categorie,come quella siderurgica,ad esempio.
Se le idee di Tesla sul trasporto dell'energia elettrica all'interno di una determinata fascia atmosferica fossero state prese in seria considerazione,
e quindi ulteriormente elaborate e sviluppate,a quest'ora il nostro pianeta non sarebbe di certo tappezzato da miliardi di kilometri di cavi di rame.
Ma qualcuno doveva pur arricchirsi,vendendo quel materiale (Cu),non vi pare?

Un caro saluto a tutti.

Fausto Intilla
(Inventore-divulgatore scientifico)
www.oloscience.com
Fausto Intilla is offline  
Vecchio 03-11-2006, 10.57.04   #6
frallog
Ospite
 
Data registrazione: 24-10-2006
Messaggi: 10
Riferimento: Ali di F1 e carichi addizionali.

Rispondo a Fausto Intilla.

Personalmente non credo proprio che le cose stiano come dici tu, almeno nella misura in cui dici tu.

Il punto e' che la gente OGGI e' quello che e' e comprende solo i soldi, altro non lo comprende e non lo comprendera' mai.

Il punto e' semplicemente che questa gente (chi gestisce tutta la baracca , i capi dei team e gli amministratori delegati delle aziende costruttrici tanto per essere chiari) il loro orticello ce l'hanno. Questo orticello gli frutta gia' alcune migliaia di miliardi all'anno e il punto e' che per tirare su tuttu l'ambaradan descritto queste persone dovrebbero arrivare a guadagnarci alcune DECINE di migliaia di miliardi all'anno, cosa naturalmente non possibile.
Se si arrivasse a guadagnare in questi termini, ma sai queste persone dove li manderebbero a "navigare" i petrolieri e i loro interessi.....

Regards,
Francesco 8)))
frallog is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it