Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 31-01-2007, 19.25.20   #1
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
lettera di Perdono di Papa Giovanni XXIII

Gentili amici,
a proposito del "Giorno della Memoria", mettendo a posto molte mie carte, forse per caso, forse no, è "Emersa" una lettera aperta di Papa Giovanni XXIII scritta prima di morire nel 1963 che così recita:

<< Noi siamo oggi coscienti che nel corso di molti, molti secoli i nostri occhi erano così ciechi che non erano più capaci di vedere ancora la bellezza del Tuo popolo eletto, ne’ di conoscere nel volto i tratti dei nostri fratelli privilegiati. Noi comprendiamo che il marchio di Caino è scritto sulla nostra fronte. Nel corso dei secoli nostro fratello Abele giacque insanguinato in lacrime per colpa nostra poiché avevamo dimenticato il Tuo Amore. Perdonaci per la maledizione che abbiamo ingiustamente attribuita al loro nome di ebrei. Perdonaci per averti una seconda volta crocifisso in essi nella loro carne perché non sapevamo quello che facevamo>>.

Saluti a Tutti
Alessandro D'Angelo is offline  
Vecchio 01-02-2007, 10.20.33   #2
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: lettera di Perdono di Papa Giovanni XXIII

Citazione:
Originalmente inviato da Alessandro D'Angelo
Gentili amici,
a proposito del "Giorno della Memoria", mettendo a posto molte mie carte, forse per caso, forse no, è "Emersa" una lettera aperta di Papa Giovanni XXIII scritta prima di morire nel 1963 che così recita:

<< Noi siamo oggi coscienti che nel corso di molti, molti secoli i nostri occhi erano così ciechi che non erano più capaci di vedere ancora la bellezza del Tuo popolo eletto, ne’ di conoscere nel volto i tratti dei nostri fratelli privilegiati. Noi comprendiamo che il marchio di Caino è scritto sulla nostra fronte. Nel corso dei secoli nostro fratello Abele giacque insanguinato in lacrime per colpa nostra poiché avevamo dimenticato il Tuo Amore. Perdonaci per la maledizione che abbiamo ingiustamente attribuita al loro nome di ebrei. Perdonaci per averti una seconda volta crocifisso in essi nella loro carne perché non sapevamo quello che facevamo>>.

Saluti a Tutti

E' certo una lettera, indirizzata all'uomo di ogni tempo.
ciao
massylety is offline  
Vecchio 01-02-2007, 11.31.59   #3
micio
Ospite
 
L'avatar di micio
 
Data registrazione: 28-01-2007
Messaggi: 30
Riferimento: lettera di Perdono di Papa Giovanni XXIII

lettera di Perdono di Papa Giovanni XXIII

--------------------------------------------------------------------------------

Gentili amici,
a proposito del "Giorno della Memoria", mettendo a posto molte mie carte, forse per caso, forse no, è "Emersa" una lettera aperta di Papa Giovanni XXIII scritta prima di morire nel 1963 che così recita:

<< Noi siamo oggi coscienti che nel corso di molti, molti secoli i nostri occhi erano così ciechi che non erano più capaci di vedere ancora la bellezza del Tuo popolo eletto, ne’ di conoscere nel volto i tratti dei nostri fratelli privilegiati. Noi comprendiamo che il marchio di Caino è scritto sulla nostra fronte. Nel corso dei secoli nostro fratello Abele giacque insanguinato in lacrime per colpa nostra poiché avevamo dimenticato il Tuo Amore. Perdonaci per la maledizione che abbiamo ingiustamente attribuita al loro nome di ebrei. Perdonaci per averti una seconda volta crocifisso in essi nella loro carne perché non sapevamo quello che facevamo>>.

Saluti a Tutti


sempre attuale e reale
micio is offline  
Vecchio 01-02-2007, 22.53.17   #4
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
Riferimento: lettera di Perdono di Papa Giovanni XXIII

Citazione:
Originalmente inviato da micio
lettera di Perdono di Papa Giovanni XXIII

--------------------------------------------------------------------------------

Gentili amici,
a proposito del "Giorno della Memoria", mettendo a posto molte mie carte, forse per caso, forse no, è "Emersa" una lettera aperta di Papa Giovanni XXIII scritta prima di morire nel 1963 che così recita:

<< Noi siamo oggi coscienti che nel corso di molti, molti secoli i nostri occhi erano così ciechi che non erano più capaci di vedere ancora la bellezza del Tuo popolo eletto, ne’ di conoscere nel volto i tratti dei nostri fratelli privilegiati. Noi comprendiamo che il marchio di Caino è scritto sulla nostra fronte. Nel corso dei secoli nostro fratello Abele giacque insanguinato in lacrime per colpa nostra poiché avevamo dimenticato il Tuo Amore. Perdonaci per la maledizione che abbiamo ingiustamente attribuita al loro nome di ebrei. Perdonaci per averti una seconda volta crocifisso in essi nella loro carne perché non sapevamo quello che facevamo>>.

Saluti a Tutti


sempre attuale e reale
############
Una lettera che ha precorso di oltre 40 anni i tempi, preparando la strata a l'opera di Papa Giovanni Paolo II.
(Ogni cosa a suo tempo)
Alessandro D'Angelo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it