Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 10-04-2008, 17.14.34   #1
fmoo1949
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 224
Aldilà da sé

Io credo che l'aldilà da sé è tale perché non si ha certezza di cosa sia.
Tutto ciò che non si conosce è aldilà da se stessi. Per andare a far parte di sé occorre un'esperienza. In caso contrario resta relegato al sentito dire; al forse può essere così.
La certezza si differenzia dalla fede perché ne certifica la veridicità. È evidente di per se.
L'evidenza però non sempre è a portata di mano. Spesso anzi è offuscata da un velo di non facile dissoluzione perché si ignora il modo in cui fare emergere una realtà che per esempio non si manifesta se non c'è chi la evoca a sé.

Se ci sono delle dimensioni interiori è possibile evocarle a sé; farle emergere da dentro?
Questo darebbe la possibilità di contattare un mondo invisibile richiamando ciò che oltre la normale percezione costituisce anche il proprio aldilà.
fmoo1949 is offline  
Vecchio 20-04-2008, 09.43.16   #2
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
Riferimento: Aldilà da sé

Citazione:
Originalmente inviato da fmoo1949
Se ci sono delle dimensioni interiori è possibile evocarle a sé; farle emergere da dentro?
Questo darebbe la possibilità di contattare un mondo invisibile richiamando ciò che oltre la normale percezione costituisce anche il proprio aldilà.

Io penso che se si tratta di una dimensione interiore non è al di là di noi, esternarla equivale a renderla manifesta anche agli altri.
Per le cose spirituali non si può avere la certezza che può dare una ricerca scientifica, ma è appunto una dimensione che va al di là delle nostre percezioni fisiche eppure esiste....
Se per il proprio aldilà intendi al di fuori di sè, come per le cose fisiche le quali si percepiscono con i nostri sensi, ci sono altre dimensioni che non vengono percepite con i sensi fisici, ma che comunque esistono e interagiscono con il nostro sè... tutto quello che è immanifesto aspetta solo di essere manifestato...
Noi essendo fatti non solo di carne ma anche di spirito, abbiamo accesso a questa dimensione spirituale e la manifestiamo con una trasformazione che parte dall'interno, e ciò è ben visibile anche al di fuori di noi.
Ecco che allora quello che era non conosciuto e non sperimentato si sperimenta e fa parte di noi trasformando anche il mondo fisico.
sunday01 is offline  
Vecchio 20-04-2008, 14.33.29   #3
fmoo1949
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 224
Riferimento: Aldilà da sé

Citazione:
Originalmente inviato da sunday01
Io penso che se si tratta di una dimensione interiore non è al di là di noi, esternarla equivale a renderla manifesta anche agli altri.
Noi essendo fatti non solo di carne ma anche di spirito, abbiamo accesso a questa dimensione spirituale....
Secondo me non è così semplice. Anche perché prima di renderla manifesta agli altri bisogna che si riesca a farla propria. E se è pur vero che questa dimensione è dentro di noi, è un nostro aldilà fino a che non se ne ha coscienza e capacità.
fmoo1949 is offline  
Vecchio 20-04-2008, 16.50.20   #4
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
Riferimento: Aldilà da sé

Citazione:
Originalmente inviato da fmoo1949
Secondo me non è così semplice. Anche perché prima di renderla manifesta agli altri bisogna che si riesca a farla propria. E se è pur vero che questa dimensione è dentro di noi, è un nostro aldilà fino a che non se ne ha coscienza e capacità.

Se non arrivi a prendere coscienza di questa dimensione dentro di te potresti trovarla fuori di te ...
"Ciò che è in basso è come ciò che è in alto e ciò che è in alto è come ciò che è in basso per fare i miracoli della cosa una."

Da queste parole tratte dalla Tavola Smeraldina, sia che cerchi in basso dentro di te sia in alto sopra di te, troverai...
La dimensione interiore è entrare nel profondo di te stesso e trovarci l' universo intero...
sunday01 is offline  
Vecchio 20-04-2008, 19.40.23   #5
fmoo1949
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 224
Riferimento: Aldilà da sé

Citazione:
Originalmente inviato da sunday01
Se non arrivi a prendere coscienza di questa dimensione dentro di te potresti trovarla fuori di te ...
"Ciò che è in basso è come ciò che è in alto e ciò che è in alto è come ciò che è in basso per fare i miracoli della cosa una."

Da queste parole tratte dalla Tavola Smeraldina, sia che cerchi in basso dentro di te sia in alto sopra di te, troverai...
La dimensione interiore è entrare nel profondo di te stesso e trovarci l' universo intero...
Cercare con coscienza offre la possibilità di trovare. Questo non significa però che essere a conoscenza che esiste una dimensione interiore dia in automatico la possibilità di accedervi; così da portare in basso ciò che è in alto, oltre noi stessi.
fmoo1949 is offline  
Vecchio 03-05-2008, 19.09.31   #6
logos
Ospite
 
L'avatar di logos
 
Data registrazione: 01-05-2008
Messaggi: 25
Riferimento: Aldilà da sé

cercare dentro di sè, trovare ciò che non si vuole ma volere ciò che si trova e raggiunta questa consapevolezza si è al di là di se stessi......
logos is offline  
Vecchio 03-05-2008, 19.56.25   #7
fmoo1949
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 224
Riferimento: Aldilà da sé

Citazione:
Originalmente inviato da logos
cercare dentro di sè, trovare ciò che non si vuole ma volere ciò che si trova e raggiunta questa consapevolezza si è al di là di se stessi......
Ecco, appunto. E quando si è aldilà di se stessi chi si è?
fmoo1949 is offline  
Vecchio 03-05-2008, 20.22.01   #8
logos
Ospite
 
L'avatar di logos
 
Data registrazione: 01-05-2008
Messaggi: 25
Riferimento: Aldilà da sé

ciao fmoo,
credo si giunga ad una dimensione che trascende dal dato e ti pone in uno stato d'equilibrio che ti fa apprezzare quello che per la materialità del voler essere non basta, ma semplicemente essere al di là da sè per sè......
logos is offline  
Vecchio 03-05-2008, 21.31.35   #9
fmoo1949
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 224
Riferimento: Aldilà da sé

Citazione:
Originalmente inviato da logos
ciao fmoo,
credo si giunga ad una dimensione che trascende dal dato e ti pone in uno stato d'equilibrio che ti fa apprezzare quello che per la materialità del voler essere non basta, ma semplicemente essere al di là da sè per sè......
Ciao logos
credo ci sia di più. Da come poni il discorso mi sembra di intuire che trascendendo la materialità (aldilà da se) si arrivi alla osservazione di una realtà dove comunque non si è protagonisti.
Il punto è (secondo me): se ci sono delle dimensioni interiori è possibile evocarle a sé; farle emergere da dentro? Perché questo aprirebbe ad altro.
fmoo1949 is offline  
Vecchio 04-05-2008, 01.15.50   #10
logos
Ospite
 
L'avatar di logos
 
Data registrazione: 01-05-2008
Messaggi: 25
Riferimento: Aldilà da sé

ciao fmoo,
infatti, al di là da sè per sè, ti colloca in una nuova dimensione interiore che ti apre ad altro attingendo ad un deposito karmico che va ben oltre, perchè si è parte integrante (non protagonisti) di un processo di purificazione, intesa come epochè............
logos is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it