Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Enciclopedia   Indice

Elsa Morante

 

Biografia

Elsa Morante, nata a Roma, da Francesco lo Monaco, un siciliano, ed Irma Poggibonzi, di Modena, mantenne sempre un estremo riservo sulla sua vita privata.
Questa prodigiosa scrittrice iniziò a scrivere poemi nell'infanzia, e durante l'adolescenza pubblicò le sue prime opere. Il suo grandioso talento narrativo, unito ad una fervida immaginazione, produsse Le bellissime avventure di Caterì dalla trecciolina, scritto quando aveva solo quattordici anni.
La fama però le arrivò alcuni anni dopo, con Menzogna e Sortilegio, pubblicato nel 1948, con cui vinse il premio Viareggio, e che venne acclamato come uno dei migliori lavori della letteratura italiana. Lo stesso successo critico lo ebbe L'isola di Arturo, del 1959, che vinse il premio Strega. Nel 1958, uscì L'alibi, una collezione di poesie, e nel 1963, Lo scialle andaluso.
Ne Il mondo Salvato dai ragazzini, del 1968, la scrittrice accentuò i caratteri anarchici già presenti nei personaggio delle sue opere, e nel suo romanzo successivo, La storia (1974), denunciò la falsa rappresentazione, che la società ordinata si dà nella storia.
Il suo romanzo successivo si fece lungamente attendere, ma, uscito nel 1982, Arcoeli, vinse il Prix Medicis. Nel 1989, uscì, postumo, Diario 1938, una serie di annotazioni sull'incapacità della scrittrice di trovare la felicità e la pace. Questo fu seguito, a pochi mesi di distanza, da Paragone, un secondo diario, che partiva dal 1952.
Nel 1941, Elsa Morante aveva sposato Alberto Moravia, e dopo la Seconda Guerra Mondiale, i due avevano viaggiato molto attraverso il mondo, compiendo l'ultimo viaggio, in India, con Pier Paolo Pasolini. La loro unione divenne però critica nel 1962, vedendo i due costretti a separarsi. Dopo Moravia, Elsa Morante ebbe una relazione con il regista Luchino Visconti, e con l'artista americano Bill Morrow. Verso la fine degli Anni '60, si recluse sempre più, accrescendo, negli anni, la sua disillusione e sviluppando una vera ossessione per il suo aspetto fisico. Nel 1985, la scrittrice tentò il suicidio, e ricoverata in clinica, vi morì, il 25 novembre.

fonte: www.italiadonna.it

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...