Home Page Riflessioni.it
DOVE IL WEB RIFLETTE!
14° ANNO
Il forum di Riflessioni.it non è uno spazio pubblico, ma uno spazio privato aperto al pubblico sottoposto a particolari condizioni d’uso descritte nel regolamento e nella netiquette. Questo forum non è una chat definizioni di forum e chat
ATTENZIONE: la pubblicazione dei messaggi non è in tempo reale.
Forum di Riflessioni.it
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Cerca I messaggi di oggi Segna forums come letti
Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum non attivi > Cultura e Società
 Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse. Sezione in modalità solo lettura
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione Modalità visualizzazione
Vecchio 07-04-2008, 19.10.56   #1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-01-2008
Messaggi: 200
La misandria

Benché sia un tabù di cui nessuno (o quasi) parla, la misandria esiste...
Ora, siccome sono del parere che sia giunta l'ora di iniziare a parlare anche dell'odio femminile verso l'uomo, vi rivolgo le seguenti domande:
1) Ritenete si tratti di un fenomeno recente?
2) Di un fenomeno antico?
3) Di un fenomeno preesistente ma esploso "grazie" al Femminismo?

Oppure siete dell'opinione che, al contrario della misoginia, la misandria non esista "perché a differenza degli uomini che sono tutti cattivi e tendenzialmente violenti, le donne sono tutte buone e tendenzialmente pacifiche...?".
misterxy is offline  
#
Vecchio 07-04-2008, 20.56.27   #2
Ospite abituale
 
L'avatar di Sùmina
 
Data registrazione: 23-05-2006
Messaggi: 143
Riferimento: La misandria

Citazione:
Originalmente inviato da misterxy
Benché sia un tabù di cui nessuno (o quasi) parla, la misandria esiste...
Ora, siccome sono del parere che sia giunta l'ora di iniziare a parlare anche dell'odio femminile verso l'uomo, vi rivolgo le seguenti domande:
1) Ritenete si tratti di un fenomeno recente?
2) Di un fenomeno antico?
3) Di un fenomeno preesistente ma esploso "grazie" al Femminismo?

Oppure siete dell'opinione che, al contrario della misoginia, la misandria non esista "perché a differenza degli uomini che sono tutti cattivi e tendenzialmente violenti, le donne sono tutte buone e tendenzialmente pacifiche...?".

Ciao misterxy, forse mi conosci, sono Animus.....

Come ha detto Barnart , la "misandria" è davvero l'unico odio che manca all'appello.....perchè?
Perchè la sola ipotesi della sua esistenza è offensiva.....Le e quindi ci offenderebbe.

Perciò la misandria, non puo' esistere.
Sùmina is offline  
Vecchio 07-04-2008, 21.45.20   #3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: La misandria

Citazione:
Originalmente inviato da misterxy
Benché sia un tabù di cui nessuno (o quasi) parla, la misandria esiste...
Ora, siccome sono del parere che sia giunta l'ora di iniziare a parlare anche dell'odio femminile verso l'uomo, vi rivolgo le seguenti domande:
1) Ritenete si tratti di un fenomeno recente?
2) Di un fenomeno antico?
3) Di un fenomeno preesistente ma esploso "grazie" al Femminismo?

Oppure siete dell'opinione che, al contrario della misoginia, la misandria non esista "perché a differenza degli uomini che sono tutti cattivi e tendenzialmente violenti, le donne sono tutte buone e tendenzialmente pacifiche...?".

Che strana domanda!

Non mi sono mai posto questo quesito.

Se odio femminile c'è nei confronti degli uomini ha le sue buone ragioni ..... da sempre.....passato e presente.
Nelle guerre di un tempo, anzi no anche le recenti le donne venivano sistematicamente stuprate ed uccise o fatte schiave.
Il padrone padre e marito non è mai stato tenero.
Oggi che non dovrebbe essercene più ci sono gli stupri di gruppo e i mostri sparsi....ma questa è già uscire fuori argomento.

Premettendo come doverosa precisazione che le donne non sono tutte buone e care, angioletti del focolare, individui passivi e tolleranti e vittime per eccellenza porto il mio pensiero che è quello di cui attualmente posso disporre.

Pur avendo ricevuto sin dalla più tenera età, adolescenza, giovinezza e maturità batoste pesanti, molto pesanti, da uomini, nonostante questo non li odio. Mi fanno rabbia, sì qualche volta, o spesso non so, mi fanno incavolare parecchio, ma non li odio.
In ogni uomo vedo mio figlio, vedo la madre che lo ha generato.
Vedo l'essere impaurito e fragile che si dibatte. Già perchè gli individui violenti, aggressivi, cattivi in senso lato sono deboli e insicuri.

E poi vedo l'uomo che è capace di amare, che in fondo non è poi tanto diverso da me, ha paura, desideri, speranze, trema d'amore e di tenerezza, ha fame e sete come me, è in cerca della donna da abbracciare e proteggere sapendo che solo così si sentirà forte e sicuro di se stesso, sentirà di non essere mai solo. Sentirà di essere completo.

Credo che le donne rimproverano troppo spesso agli uomini di non crescere, di trascinarsi quell'egoismo infantile per tutta la vita, di essere afflitti da quell'insano egoismo che impedisce loro di vedere i bisogni della donna.

Ma sto parlando in generale, molto in generale.

Se ciascuno di noi riversasse sull'altro quello di cui sente il bisogno il mondo sarebbe un paradiso.

Concludendo non credo che la misoginia possa paragonarsi alla misandria.

Basta pensare che di misogini ce ne sono sempre troppi in giro e ne ho conosciuti diversi , al contrario di donne che odino profondamente gli uomini non ne ho mai incontrate nella mia vita. O sarà che le donne sanno nasconderlo meglio degli uomini
__________________
mery
Mary is offline  
Vecchio 07-04-2008, 22.34.19   #4
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-01-2008
Messaggi: 200
Riferimento: La misandria

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Concludendo non credo che la misoginia possa paragonarsi alla misandria.

Basta pensare che di misogini ce ne sono sempre troppi in giro e ne ho conosciuti diversi , al contrario di donne che odino profondamente gli uomini non ne ho mai incontrate nella mia vita. O sarà che le donne sanno nasconderlo meglio degli uomini

Vedi, Mary, finché la Storia viene letta in apparenza, finché si pensa che il vero potere stia nella spada, nella borsa, nel libro e nella poltrona, risulta impossibile contrastare l'evidenza, perché non si può negare che quegli strumenti sono stati quasi totalmente in mani maschili.
Finché la violenza si intende (solo) quella visibile, quella punita dal codice penale e non (anche) quella invisibile - di cui la prima è, in sostanza, pura manifestazione -, non si può cacciar via le femmine dal trono morale sul quale stanno sedute perché la violenza maschile è visibile e non può essere negata.
L'autorità morale femminile è una autorità usurpata perché fondata su una impotenza femminile che non è mai esistita e su una innocenza che parimenti non può esistere.
Nondimeno, oggi le femmine occidentali hanno questa autorità.
Da qui si vede che l'interpretazione materialistica della Storia deve essere superata altrimenti non si viene a capo di nulla.
Non si vedono né il potere occulto, né le malefatte femminili e nemmeno tutto il resto.
misterxy is offline  
Vecchio 07-04-2008, 23.03.14   #5
Ospite abituale
 
L'avatar di Sùmina
 
Data registrazione: 23-05-2006
Messaggi: 143
Riferimento: La misandria

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
1 - Se odio femminile c'è nei confronti degli uomini ha le sue buone ragioni ..... da sempre.....passato e presente.

2- Concludendo non credo che la misoginia possa paragonarsi alla misandria.

3 - Basta pensare che di misogini ce ne sono sempre troppi in giro e ne ho conosciuti diversi , al contrario di donne che odino profondamente gli uomini non ne ho mai incontrate nella mia vita.

4 - O sarà che le donne sanno nasconderlo meglio degli uomini

L'hai già data la ragione, la misandria è giusta, la misoginia è sbagliata.
Perchè andare a cercare altre ragioni?
__________________
Nella dorata guaina dell'amore per l'uguaglianza si nasconde sempre il pugnale dell'invidia.

Animus
Sùmina is offline  
Vecchio 08-04-2008, 16.32.08   #6
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 682
Riferimento: La misandria

Citazione:
Originalmente inviato da misterxy

Oppure siete dell'opinione che, al contrario della misoginia, la misandria non esista "perché a differenza degli uomini che sono tutti cattivi e tendenzialmente violenti, le donne sono tutte buone e tendenzialmente pacifiche...?".

Secondo me esistono entrambe.. non credo che le donne siano tutte buone e pacifiche.. neanche che gli uomini siano tutti cattivi e violenti.. ma qualcuno afferma queste cose? Vorrei sapere se c'è davvero qualcuno al mondo che sostiene che gli uomini sono cattivi e le donne buone... e se fosse possibile avere anche una statistica di riferimento che sottende e conferma di tale teoria.. vi sarei grata..

Buona sera a tutti
veraluce is offline  
Vecchio 08-04-2008, 21.28.45   #7
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: La misandria

Citazione:
Originalmente inviato da Sùmina
L'hai già data la ragione, la misandria è giusta, la misoginia è sbagliata.
Perchè andare a cercare altre ragioni?

Non era mia intenzione dire questo.

E' sui libri di storia che la donna è stata sottoposta ad ingiustizie e umiliazioni per millenni. E nel mondo islamico è ancora oggi una realtà innegabile.

Ho detto che le donne ne avrebbero motivazioni a iosa, ma non che sia giusta l'una o l'altra: sono entrambe negative per la crescita dell'umanità.

Ci saranno sicuramente donne affette da misandria ma io, ripeto, non ne ho conosciute, quindi non conosco come venga espressa o non espressa.
Cosa invece che, con la misoginia, ho potuto osservare personalmente.
__________________
mery
Mary is offline  
Vecchio 08-04-2008, 21.37.56   #8
Ospite abituale
 
L'avatar di Sùmina
 
Data registrazione: 23-05-2006
Messaggi: 143
Riferimento: La misandria

Citazione:
Originalmente inviato da veraluce
Secondo me esistono entrambe.. non credo che le donne siano tutte buone e pacifiche.. neanche che gli uomini siano tutti cattivi e violenti.. ma qualcuno afferma queste cose? Vorrei sapere se c'è davvero qualcuno al mondo che sostiene che gli uomini sono cattivi e le donne buone...

Beh, sì, ti potrei fare diversi esempi, ma visto che siamo sotto le elezioni mi và di segnalare quelli che si definiscono tolleranti, contro il razzismo, contro il sessismo, contro le discriminazioni sociali, contro l'omofobia, che non fanno di ogni erba un fascio, etc. etc.


Chi sono?
Beh, ma è la sx di Bertinotti....
Contro tutti i "razzismi" (latu sensu) e le generalizzazioni, tranne il razzismo contro gli uomini........la misandria appunto.



Poi se vediamo la pubblicità, di recente c'e' stata la campagna di Veneziani, noi l'abbiamo segnalata all'ente per il controllo della pubblicità, e sai cosa c'hanno risposto?
Che va bene così, che per ragioni ideologiche si puo fare.....
Che poi è lo stesso ente che aveva ritirato la pubblicità di siffredi perche diceva, riferendosi alle patatine "io ne ho assaggiate tante"...




Insomma è chiaro che la misandria è istituzionalizzata, e quindi......è giusta.
E' di Stato.
__________________
Nella dorata guaina dell'amore per l'uguaglianza si nasconde sempre il pugnale dell'invidia.

Animus
Sùmina is offline  
Vecchio 08-04-2008, 21.38.24   #9
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: La misandria

Citazione:
Originalmente inviato da misterxy
Vedi, Mary, finché la Storia viene letta in apparenza, finché si pensa che il vero potere stia nella spada, nella borsa, nel libro e nella poltrona, risulta impossibile contrastare l'evidenza, perché non si può negare che quegli strumenti sono stati quasi totalmente in mani maschili.
Finché la violenza si intende (solo) quella visibile, quella punita dal codice penale e non (anche) quella invisibile - di cui la prima è, in sostanza, pura manifestazione -, non si può cacciar via le femmine dal trono morale sul quale stanno sedute perché la violenza maschile è visibile e non può essere negata.
L'autorità morale femminile è una autorità usurpata perché fondata su una impotenza femminile che non è mai esistita e su una innocenza che parimenti non può esistere.
Nondimeno, oggi le femmine occidentali hanno questa autorità.
Da qui si vede che l'interpretazione materialistica della Storia deve essere superata altrimenti non si viene a capo di nulla.
Non si vedono né il potere occulto, né le malefatte femminili e nemmeno tutto il resto.


Scusa la mia ridotta capacità intellettiva ma non sono riuscita a comprendere appieno quel che hai scritto, e mi è difficile risponderti correttamente.

Forse fai riferimento ad una violenza femminile non molto visibile?
Non vedo nessuna autorità femminile a discapito di quella maschile.

La vera autorità è quella che si esprime senza violenza o imposizione ma produce naturalmente rispetto e attenzione.

L'impotenza femminile a cosa si riferisce? Non certamente alla sfera sessuale! non credo. Allora in cosa?

In quanto alle malefatte, da che mondo e mondo, vengono perpetrate da entrambi gli "schieramenti". Quelle maschili sono più evidenti, prevalentemente basate sulla violenza e aggressività, mentre le femminili possono essere meno evidenti ma certamente non meno dannose.

Ciascuno combatte con le armi che possiede, tutto qui. L'uomo ha la forza bruta dalla sua mentre la donna usa strategie diverse.

ciao
mary
__________________
mery
Mary is offline  
Vecchio 12-04-2008, 11.30.56   #10
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-02-2008
Messaggi: 84
Riferimento: La misandria

A mio parere anche articoli di questo genere denotano una forte misandria.
http://www.ansa.it/opencms/export/si...6613546.h tml
Mi chiedo: come e' possibile che in un rapporto a due solo la donna ne esca innocente? Come si puo' pensare e scrivere che il calo del desiderio di tanti uomini sia da ricondurre esclusivamente alla "paura del giudizio di lei" ?!? Ma di cosa parla certa gente? Eppoi, se lei non ha voglia e' colpa del compagno che "non ci sa fare" e "non la capisce"; al contrario, invece, e' sempre colpa... dell'uomo! Tra l'altro in molti casi non e' colpa di nessuno dei due, perche' con il passare del tempo, l'attrazione erotica e' inevitabilmente destinata a scemare. Oltretutto, cosa bisognerebbe dire di quelle donne che una volta avuto un figlio si "dimenticano" (sessualmente) del marito? Forse bisogna incolparle per questo? Io non credo, perche' in quel momento e' normale che esse dedichino attenzioni e cure al neonato. Quindi non si capisce per quale ragione anche un uomo non possa avere dei propri buoni motivi per "avere il mal di testa". Mica siamo macchine a comando!
Scorpion is offline  
Arrow Condividi questa discussione:       

 



Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato

Puoi aggiungere le ultime novità di Riflessioni.it e le ultime discussioni del forum sul tuo sito o sul tuo blog, per informazioni
Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 09.56.12.

vBulletin Copyright ©2000-2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Content Relevant URLs by VBSEO
Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 - Copyright ©2002-2014